Autonomie Liberté Participation Écologie

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Autonomie Liberté Participation Écologie (ALPE)
PresidenteCarlo Perrin
SegretarioChantal Certan
StatoItalia Italia
Sedevia Trottechien, 59
Aosta
Fondazione2010
IdeologiaRegionalismo[1]
Ambientalismo[1]
Socialdemocrazia[2]
CollocazioneCentro-sinistra[3]
CoalizioneAutonomie Liberté Démocratie
Partito europeoAlleanza Libera Europea
Seggi Camera
0 / 630
Seggi Senato
0 / 315
Seggi Parlamento Europeo
0 / 72
Seggi Conseil de la Vallée
5 / 35
[4]
Sito webalpevda.eu

Autonomie Liberté Participation Écologie (ALPE, in italiano: Autonomia Libertà Partecipazione Ecologia) è un partito politico regionalista di centro-sinistra in Valle d'Aosta. È stato fondato nel 2010 dalla confluenza di Renouveau Valdôtain, Vallée d'Aoste Vive e Verdi alternativi.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Background[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Autonomie Liberté Démocratie.

L'alleanza tra Renouveau Valdôtain e Vallée d'Aoste Vive nasce in occasione delle elezioni politiche del 2006. In quell'occasione e nelle elezioni politiche del 2008 i due partiti fanno parte di Autonomie Liberté Démocratie (ALD), che comprende i partiti di centro-sinistra nella regione (Democratici di Sinistra, Democrazia è Libertà - La Margherita, ecc.).

Elezioni europee del 2009[modifica | modifica wikitesto]

L'alleanza si ripresenta alle elezioni europee del 2009, ma in questo caso consiste solamente di Renouveau Valdôtain e Vallée d'Aoste Vive. A livello nazionale, la lista si collega all'Italia dei Valori. In tale frangente, ALD ottiene lo 0,08% dei voti su base nazionale, corrispondente al 18,5% dei voti nella regione, senza conseguire alcuna rappresentanza.

Fondazione dell'ALPE[modifica | modifica wikitesto]

Nel gennaio 2010, Renouveau Valdôtain, Vallée d'Aoste Vive e Verdi alternativi confluiscono definitivamente nel nuovo soggetto politico, che assume la denominazione di Autonomie Liberté Participation Écologie (ALPE).

2013[modifica | modifica wikitesto]

Alle elezioni politiche del 2013, l'ALPE sostiene la coalizione di centrosinistra Italia. Bene Comune, che in Valle d'Aosta prende il nome di Alleanza Autonomista–Democratica-Progressista.[5][6][7][8]

2014[modifica | modifica wikitesto]

Alle elezioni europee del 2014, ALPE candida Luca Barbieri, sostenuto da Union Valdôtaine Progressiste, sulla lista del Partito Democratico, circonscrizione nord-occidentale.

Risultati elettorali[modifica | modifica wikitesto]

Autonomie Liberté Participation Écologie Voti % Seggi
Regionali 2013 8.943 12,41 5

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) Aosta Valley, in Parties and Elections in Europe. URL consultato il 6 febbraio 2013.
  2. ^ (EN) Emanuele Massetti, Giulia Sandri, Francophone Exceptionalism within Alpine Ethno-regionalism? The Cases of the Union Valdôtaine and the Ligue Savoisienne, in Regional & Federal Studies, 2012, pp. 87-106. URL consultato il 6 febbraio 2013.
  3. ^ (EN) Arthur S. Banks, Thomas C. Muller, William Overstreet, Political Handbook of the World (2008), Cq Press, 2008, p. 650. URL consultato il 6 febbraio 2013.
  4. ^ Composizione dei gruppi consiliari, in Consiglio Regionale della Valle d'Aosta. URL consultato il 7 febbraio 2013.
  5. ^ «Con Bersani, senza se e senza ma.», su edizioni.lastampa.it.
  6. ^ Guichardaz e Morelli candidati Alpe-Pd, ansa.it, 10 gennaio 2013
  7. ^ Elezioni: Valle d'Aosta, Alleanza autonomista guarda ad accordo con Bersani, liberoquotidiano.it, 11 gennaio 2013
  8. ^ ELEZIONI: Certan(ALPE): «Alleanza anche per le regionali», regione.vda.it, 11 gennaio 2013

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]