Atmel

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Atmel
Logo
Stato Stati Uniti Stati Uniti
Tipo Public company
ISIN US0495131049
Fondazione 1984
Sede principale San Jose (California)
Persone chiave Steven Laub (Presidente e Amministratore delegato)
Settore Semiconduttori
Prodotti
Dipendenti 5.100[1] (2012)
Sito web www.atmel.com
 Modifica dati su Wikidata  Manuale
Alcuni microcontrollori di Atmel: ATmega8-16PU (sopra), ATXmega128A1 (sotto, a sinistra) e ATtiny45-20SU (sotto, a destra)
Il microcontrollore Atmel ATmega164P

Atmel Corporation (NASDAQ: ATML) è una società produttrice di semiconduttori con sede a San Jose, California (USA), fondata nel 1984 e specializzata nella realizzazione di microcontrollori di tipo system-on-a-chip con memoria flash integrata. I suoi prodotti includono derivati dell'Intel 8051, microcontrollori basati sull'architettura ARM come gli AT91SAM e AT91CAP, le famiglie di microcontrollori ad 8 bit (architettura Atmel AVR) e 32 bit (architettura AVR32), dispositivi RF, memorie flash ed EEPROM ed altri integrati. Atmel commercializza i suoi dispositivi in formato standard, ASIC o ASSP.

Nel 2016 è stata acquisita per 3.6 miliardi di dollari da Microchip Technology [2].

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Atmel ha presentato il suo primo microcontrollore ad 8 bit con flash integrata nel 1993: si trattava di un prodotto basato sul core 8051.[3]. Nel 1996 ha aperto una sede a Trondheim, Norvegia, per lavorare su nuovi microcontrollori, presentati nel 1997 e basati sulla nuova architettura Atmel AVR.

Nel mese di marzo del 2008 Atmel ha inglobato Quantum Research Group (QRG), con sede a Southampton, Regno Unito, per entrare nel mercato dei dispositivi touch con pulsanti a carica capacitiva e schermi touchscreen.

Il 2 ottobre 2008 l'amministratore delegato di Atmel, Steven Laub, ha annunciato di aver rifiutato un'offerta di acquisto presentata da Microchip Technology e ON Semiconductor per rilevare l'azienda al prezzo di 5 dollari per azione.[4] L'offerta di acquisizione da parte di Microchip Technology è stata riproposta nel 2016, questa volta con successo.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Informazioni su Atmel dal suo sito internet, www2.atmel.com. URL consultato il 03/02/2012.
  2. ^ Atmel Acquisition, su www.microchip.com. URL consultato il 27 gennaio 2016.
  3. ^ Odd Jostein Svendsli, Atmel's Self-Programming Flash Microcontrollers White Paper (PDF), 2003.
  4. ^ Atmel rifiuta la proposta di acquisto di Microchip e ON Semiconductor, atmel.com. URL consultato il 03/02/2012.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Aziende Portale Aziende: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Aziende