Alida Chelli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Alida Chelli
Alida Chelli and Walter Chiari2.jpg
Alida Chelli con Walter Chiari
NazionalitàItalia Italia
GenerePop
Periodo di attività musicale1959 – 1992
EtichettaRCA Italiana, Cinevox

Alida Chelli, nome d'arte di Alida Rustichelli (Carpi, 23 ottobre 1943[1]Roma, 14 dicembre 2012), è stata un'attrice e cantante italiana.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Alida Chelli con Domenico Modugno durante lo spettacolo teatrale Cyrano (1979)

Figlia del compositore di colonne sonore e direttore d'orchestra Carlo Rustichelli e sorella del compositore Paolo Rustichelli, ha iniziato già in gioventù la sua attività di cantante, partecipando a varietà televisivi e commedie teatrali.

Si è fatta conoscere con la sua versione della canzone Sinnò me moro, che apre il film Un maledetto imbroglio con la colonna sonora composta dal padre nel 1959: negli anni a venire il brano diventerà un classico della canzone italiana in romanesco, e verrà incisa da Lando Fiorini e Gabriella Ferri, che la registrerà dapprima in coppia con Luisa De Santis e in seguito da sola.

In questo periodo Alida Chelli ha anche inciso il disco 45 giri DET DTP 9, Se è vero amore.

Ha recitato in molte pellicole ed in teatro, spesso cantando, come nel musicarello Quando dico che ti amo o nelle commedie musicali Rugantino, nel 1978, accanto ad Enrico Montesano, Cyrano, nel 1979, con Domenico Modugno e Aggiungi un posto a tavola, nel 1990, con Johnny Dorelli.

Dal matrimonio con l'attore Walter Chiari è nato il figlio Simone Annicchiarico; dopo la fine del legame, la Chelli ha sposato il conte Riccardo Rocky Agusta.

Dopo una lunga malattia muore a Roma, all'Ospedale Sant'Eugenio, il 14 dicembre 2012 all'età di 69 anni[2]. È sepolta nel cimitero di Carpi.

Sul quotidiano di Catania La Sicilia del 16 dicembre successivo, Pippo Baudo dichiara: "Per me è un lutto personale, siamo stati legati sette anni, l'ho amata tantissimo e da lei sono stato tanto amato. Era brillante, ironica, bella. Una donna importantissima".

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Lino Banfi e Alida Chelli in una scena del film Spaghetti a mezzanotte (1981)

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Adriano Micantoni e Alida Chelli nella commedia televisiva La fortuna di un soldato, 1963

Sceneggiati e serie tv[modifica | modifica wikitesto]

Teatro[modifica | modifica wikitesto]

  • 1961, De Pretore Vincenzo, con Alida Chelli, Rino Bolognesi, regia di Eduardo De Filippo
  • 1962/1964, Buonanotte Bettina, con Walter Chiari, regia di Garinei e Giovannini
  • 1964, La manfrina, con Riccardo Billi, Fiorenzo FIorentini, Gabriella Ferri, Luisa De Santis, regia di Franco Enriquez
  • 1972, Niente sesso siamo inglesi, con Johnny Dorelli, Bice Valori, Paolo Panelli, regia di Garinei e Giovannini
  • 1978, Rugantino, con Aldo Fabrizi, Enrico Montesano, Bice Valori, regia di Garinei e Giovannini
  • 1979, Cyrano, con Domenico Modugno, regia di Daniele D'Anza
  • 1980, Cielo mio marito, con Gino Bramieri, Marisa Merlini, Franca Valeri, regia di Garinei e Giovannini
  • 1990, Aggiungi un posto a tavola, con Johnny Dorelli, regia di Garinei e Giovannini

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Singoli[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Addio ad Alida Chelli, indimenticabile Rosetta, in la Repubblica, 15 dicembre 2012. URL consultato il 14 maggio 2018.
  2. ^ Morta a Roma Alida Chelli il grande amore di Walter Chiari, Corriere Roma, 15 dicembre 2012. URL consultato il 15 dicembre 2012.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Autori Vari (a cura di Gino Castaldo), Dizionario della canzone italiana, editore Armando Curcio (1990); alla voce Chelli, Alida

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]