Una donna per amico

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando il brano presente nell'album, vedi Una donna per amico (brano musicale).
Una donna per amico
Artista Lucio Battisti
Tipo album Studio
Pubblicazione ottobre 1978[1]
Durata 44 min : 21 s
Dischi 1
Tracce 8
Genere Disco
Pop
Etichetta Numero Uno ZPLN 34036
Produttore Geoff Westley
Registrazione Studi The Manor (Oxfordshire) e Audio International (Londra)[1]
Lucio Battisti - cronologia
Album precedente
(1977)
Album successivo
(1980)
Singoli
  1. Una donna per amico/Nessun dolore
    Pubblicato: ottobre 1978[2]

Una donna per amico è il 13º album discografico di Lucio Battisti, pubblicato nell'ottobre 1978[1] dall'etichetta discografica Numero Uno. Da esso venne estratto il singolo Una donna per amico/Nessun dolore.

Il disco[modifica | modifica wikitesto]

All'interno dell'LP, dove sono riportati i testi delle canzoni, il testo del brano Perché no contiene due strofe che non sono state effettivamente cantate. Si suppone che siano state escluse all'ultimo momento perché troppo diverse dal resto del testo.[3] Mogol ha però più volte dichiarato che quelle strofe, pur bellissime, furono eliminate perché rendevano il tracciato troppo lungo e questo, sul vinile, andava a discapito della qualità del suono. Il tema di ogni canzone è basato sui cambiamenti dei rapporti tra uomo e donna, sulle paure e le incomprensioni, tinteggiati nel quadro della vita metropolitana.[senza fonte] La canzone trainante è Una donna per amico, ma furono numerosi i pezzi che determinarono il successo dell'album, tra cui Prendila così (oggetto di cover di successo da parte di Anna Oxa, Paolo Vallesi e i Delta V), Nessun dolore (di cui Giorgia propose una cover di successo nel 1994) e Perché no.

La canzone Una donna per amico venne tradotta anche in spagnolo (Una muchacha por amigo) e inglese (A woman as a friend).

Successo[modifica | modifica wikitesto]

Recensioni professionali
Recensione Giudizio
Ondarock 6,5 / 10[4]
Allmusic 3.5/5 stelle[5]

Una donna per amico fu il quarto album più venduto in Italia nel 1978, raggiungendo come picco nella classifica settimanale il primo posto[6] e rimanendoci per quattordici settimane consecutive. È uno dei più grandi successi di vendite che Battisti abbia mai riscosso, con un numero di copie vendute che, a seconda delle fonti, varia tra 600 000 e 1 000 000[7][8][9].

L'album è presente alla posizione numero 3 nella classifica dei 100 dischi italiani più belli secondo Rolling Stone Italia.[10]

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Tutti i brani sono di Mogol-Battisti.

Lato A
  1. Prendila così – 7:50
  2. Donna selvaggia donna – 4:39
  3. Aver paura d'innamorarsi troppo – 5:46
  4. Perché no – 5:43
Lato B
  1. Nessun dolore – 6:07
  2. Una donna per amico – 5:22
  3. Maledetto gatto – 4:19
  4. Al cinema – 4:35

Musicisti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Una donna per amico in Io Tu Noi Tutti – luciobattisti.info. URL consultato il 28 luglio 2012.
  2. ^ Una donna per amico / Nessun dolore in Io Tu Noi Tutti – luciobattisti.info. URL consultato il 29 luglio 2012.
  3. ^ Renzo Stefanel, Ma c'è qualcosa che non scordo, pagina 212.
  4. ^ Francesco Buffoli, Lucio Battisti – Un'emozione italiana in Ondarock. URL consultato il 28 luglio 2012.
  5. ^ (EN) Mariano Prunes, Lucio Battisti – Una Donna per Amico in Allmusic. URL consultato il 28 luglio 2012.
  6. ^ Gli album più venduti del 1978 in Hit Parade Italia. URL consultato il 28 luglio 2012.
  7. ^ Mario Luzzatto Fegiz, Battisti boom, in arrivo 3 milioni di dischi in Corriere della Sera, 16 settembre 1998. URL consultato il 13 giugno 2009.
  8. ^ Gianfranco Salvatore, L'arcobaleno. Storia vera di Lucio Battisti vissuta da Mogol e dagli altri che c'erano, Firenze, Giunti Editore, 2000, pagina 220. URL consultato il 6 giugno 2009.
  9. ^ Viva Lì, Lucio Battisti: Una giornata uggiosa in Debaser, 18 marzo 2006. URL consultato il 17 giugno 2009.
  10. ^ Rolling Stone: e siamo al numero 100!, Rolling Stone Italia, 30 gennaio 2012. URL consultato il 1º maggio 2014.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]