Sassofono contralto

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Sassofono contralto
Saxophone alto.jpg
Un sassofono contralto
Informazioni generali
Origine Francia
Invenzione 1841
Inventore Adolphe Sax
Classificazione Aerofoni ad ancia semplice
Famiglia Sassofoni
Utilizzo
Musica jazz e black music
Bande musicali
Estensione
Sassofono contralto – estensione dello strumento
Le note reali sono una sesta maggiore più basse rispetto a quelle scritte.

Il sassofono contralto, a volte abbreviato alto, è la voce di contralto della famiglia dei sassofoni.

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Tra tutti gli strumenti della famiglia, è quello che offre il miglior compromesso tra dimensioni, peso, imboccatura, ergonomia delle mani e problemi d'intonazione: per questo motivo è spesso consigliato come primo strumento. Infatti è il sax virtuoso per eccellenza: la sua espressività nelle mani di un bravo strumentista è duttile, la sua agilità come quella dei flauti, oltre al poter raggiungere un'elevata intensità; le sue applicazioni musicali sono molteplici.

Estensione[modifica | modifica wikitesto]

Si tratta di uno strumento traspositore in Mi♭. La sua estensione reale va dal Re♭2 al La5, ma, come per tutti i sassofoni, viene scritta dal Si♭2 al Fa♯5.


Estensione scritta del sassofono contralto
Estensione reale del sassofono contralto

Storia[modifica | modifica wikitesto]

È stato inventato dal belga Adolphe Sax nel 1841 con l'intento di riunire ottoni e legni. Inizialmente creato per uso bandistico ebbe molto successo nell'ambito del jazz per le sue capacità espressive.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Il sassofono contralto - www.ilsaxofono.it

musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica