Il nostro caro angelo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando il brano presente nello stesso album, vedi Il nostro caro angelo (brano musicale).
Il nostro caro angelo
Artista Lucio Battisti
Tipo album Studio
Pubblicazione settembre 1973[1]
Dischi 1
Tracce 8
Genere Pop rock
Etichetta Numero Uno
Produttore Lucio Battisti
Registrazione Fonorama, Milano, 1973
Lucio Battisti - cronologia
Album precedente
(1972)
Album successivo
(1974)
Singoli

Il nostro caro angelo è l'ottavo album discografico di Lucio Battisti, pubblicato nel settembre 1973[1] dall'etichetta discografica Numero Uno. Da esso venne estratto il singolo La collina dei ciliegi/Il nostro caro angelo.

L'album[modifica | modifica wikitesto]

La registrazione coincise con la nascita del primo e unico figlio di Lucio, Luca: questo evento fece supporre che il nome all'album e l'omonima canzone si riferissero al "Nostro caro figlio". In realtà, come ha dichiarato Mogol, Il nostro caro angelo ha un significato critico nei confronti della Chiesa cattolica.[3]

Tra i brani inclusi, da notare il ripescaggio di Prendi fra le mani la testa, brano scritto da Battisti e Mogol nel 1967 per Riki Maiocchi e fino al 1973 mai interpretato da Battisti.

Copertina[modifica | modifica wikitesto]

La surreale copertina del disco venne considerata all'epoca decisamente eccentrica, al limite dello scandalo. Secondo successive interpretazioni, intendeva sensibilizzare il pubblico su temi cari al duo Battisti-Mogol come l'ecologia e la salvaguardia delle tradizioni.

Successo[modifica | modifica wikitesto]

Recensioni professionali
Recensione Giudizio
Ondarock 6 / 10[4]
Storia della musica.it 8/10 stelle[5]

Il nostro caro angelo fu il secondo album più venduto in Italia nel 1973 (dietro al suo stesso album Il mio canto libero), raggiungendo come picco nella classifica settimanale il primo posto.[6] Rimase al primo posto in classifica per undici settimane non consecutive fra il novembre del 1973 e il febbraio del 1974. Il successo commerciale fu trainato da due brani divenuti poi classici del repertorio battistiano: Il nostro caro angelo e La collina dei ciliegi.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Tutti i brani sono di Mogol-Battisti.

Lato A
  1. La collina dei ciliegi – 4:58
  2. Ma è un canto brasileiro – 5:21
  3. La canzone della terra – 5:31
  4. Il nostro caro angelo – 4:13
Lato B
  1. Le allettanti promesse – 5:10
  2. Io gli ho detto no – 4:20
  3. Prendi fra le mani la testa – 3:55
  4. Questo inferno rosa – 6:52

Inediti[modifica | modifica wikitesto]

Esiste una versione diversa del brano Il nostro caro angelo che è rimasta inedita, con un arrangiamento completamente diverso da quello conosciuto attraverso l'album; probabilmente si tratta di una prima versione del brano in seguito accantonata.

Musicisti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Il nostro caro angelo in Io Tu Noi Tutti – luciobattisti.info. URL consultato il 26 luglio 2012.
  2. ^ La collina dei ciliegi / Il nostro caro angelo in Io Tu Noi Tutti – luciobattisti.info. URL consultato il 29 luglio 2012.
  3. ^ Intervista di Claudio Bernieri a Mogol, in Claudio Bernieri - Non sparate sul cantautore, 1978, edizioni Mazzotta, Milano, pag. 68
  4. ^ Francesco Buffoli, Lucio Battisti – Un'emozione italiana in Ondarock. URL consultato il 26 luglio 2012.
  5. ^ Dario Provenzano, Recensione: Lucio Battisti - Il Nostro Caro Angelo in Storia della musica.it. URL consultato il 17 luglio 2013.
  6. ^ Gli album più venduti del 1973 in Hit Parade Italia. URL consultato il 26 luglio 2012.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]