Sport-Club Paderborn 07

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Paderborn 07
Calcio Football pictogram.svg
SCPaderborn07.png
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Terza divisa
Colori sociali 600px Blu.png blu
Dati societari
Città Paderborn
Paese Germania Germania
Confederazione UEFA
Federazione Flag of Germany.svg DFB
Campionato Bundesliga
Fondazione 1907
Presidente Germania Wilfried Finke
Allenatore Germania André Breitenreiter
Stadio Benteler-Arena
(15.306 posti)
Sito web www.scpaderborn07.de
Palmarès
Si invita a seguire il modello di voce

Il SC Paderborn 07 e.V., noto come Paderborn 07, è una società calcistica tedesca di Paderborn, città della Renania Settentrionale-Vestfalia. Disputa le partite casalinghe nella Benteler-Arena.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Il club nacque nel 1985 dalla fusione del FC Paderborn e del TuS Schloß Neuhaus in TuS Paderborn-Neuhaus e assunse il nome attuale, più corto, nel 1997. Il club Neuhaus fu fondato nel 1907 come SV 07 Neuhaus, che fu unito al TuS 1910 Sennelager, squadra locale, per formare il TuS Schloss Neuhaus nel 1970. Il Neuhaus e il Paderborn giocarono in terza serie per la maggior parte della loro storia, così come il club unificato. Nella 2. Fußball-Bundesliga 2013-2014 il Paderborn arriva secondo e quindi parteciperà alla Fußball-Bundesliga 2014-2015.[1]


Ultime stagioni[modifica | modifica sorgente]

Anno Divisione Posizione
1999–2000 Regionalliga West/Südwest (III) 13°(retrocesso)
2000–01 Oberliga Westfalen (IV) 1°(promosso)
2001–02 Regionalliga Nord (III) 14°
2002–03 Regionalliga Nord
2003–04 Regionalliga Nord
2004–05 Regionalliga Nord 2°(promosso)
2005–06 2. Bundesliga (II)
2006–07 2. Bundesliga 11°
2007–08 2. Bundesliga 17°(retrocesso)
2008–09 Regionalliga Nord (III) 3°(playoff)
2009–10 2. Bundesliga
2010−11 2. Bundesliga 12°
2011−12 2. Bundesliga
2012−13 2. Bundesliga 12°
2013−14 2. Bundesliga 2°(promosso)
2014-15 Bundesliga


Rosa attuale[modifica | modifica sorgente]

Rosa e numeri aggiornati dal sito ufficiale del club il 15 luglio 2014

N. Ruolo Giocatore
1 Germania P Lukas Kruse
2 Germania D Uwe Hünemeier
4 Germania C Lukas Rupp
5 Germania D Patrick Ziegler
6 Germania C Marvin Bakalorz
7 Germania C Jens Wemmer
8 Germania C Mario Vrančić
9 Germania A Stefan Kutschke
10 Turchia A Mahir Saglik
11 Germania C Moritz Stoppelkamp
12 Germania P Alexander Nübel
13 Germania D Christian Strohdiek
14 Germania C Thomas Bertels
15 Germania A Elias Kachunga
17 Albania C Alban Meha
N. Ruolo Giocatore
19 Germania P Nico Burchert
20 Germania C Marc Vucinovic
21 Germania C Daniel Brückner
22 Germania D Michael Heinloth
23 Monaco C Mirnes Pepic
24 Germania A Viktor Maier
25 Germania D Martin Amedick
26 Germania D Florian Hartherz
27 Algeria C Idir Ouali
28 Germania D Tim Welker
29 Paesi Bassi A Rick ten Voorde
30 Germania C Süleyman Koc
33 Germania P Daniel Lück
34 Germania A Marvin Ducksch

Staff tecnico[modifica | modifica sorgente]

Allenatore: Germania André Breitenreiter
Vice-Allenatore: Bosnia ed Erzegovina Asif Saric
Vice-Allenatore: Turchia Volkan Bulut
Allenatore portieri: Germania Claus Reitmaier

Notorietà[modifica | modifica sorgente]

La squadra è famosa per essere stata coinvolta in un'inchiesta giudiziaria nel 2004. Il 21 agosto di quell'anno il Paderborn sconfisse sorprendentemente per 4-2 l'Amburgo, compagine di prima divisione, in un incontro valido per la Coppa di Germania. Nel gennaio 2005 emerse che l'arbitro della partita, Robert Hoyzer, aveva ricevuto denaro da un sindacato di scommesse sportive croato per combinare il risultato, assegnando due calci di rigore al Paderborn e un discutibile cartellino rosso ad un giocatore dell'Amburgo. Poco tempo dopo affiorarono altri casi di pilotaggio dei risultati delle partite, casi in cui ufficiali di gara, allenatori e calciatori accettavano somme di denaro in cambio di influenzare i risultati delle partite. Ne risultò lo scandalo della Bundesliga 2005, il più grande nella storia del calcio tedesco dell'ultimo trentennio e ad un solo anno dai Mondiali di Germania.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ I miracoli accadono a Paderborn, uefa.com, 12 maggio 2014. URL consultato il 12 maggio 2014.
calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio