Solfato di magnesio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Solfato di magnesio
Aspetto del solfato di magnesio anidro
Caratteristiche generali
Formula bruta o molecolare MgSO4
Massa molecolare (u) 120,37 g/mol
Aspetto solido bianco
Numero CAS [7487-88-9]
Proprietà chimico-fisiche
Densità (g/cm3, in c.s.) 2,66 (20 °C)
Solubilità in acqua 269 g/l (0 °C)
Temperatura di fusione 1.124 °C (1.397 K)
Indicazioni di sicurezza
Frasi H ---
Consigli P --- [1]

Il solfato di magnesio è il sale di magnesio dell'acido solforico. A temperatura ambiente si presenta come una polvere bianca, inodore, dal sapore salino amaro, astringente, igroscopico, solubile in acqua e alcool. Il composto cristallino è incolore e presenta 7 molecole d'acqua di idratazione quindi la sua formula sarà MgSO4•7H2O e di peso molecolare 247.

Utilizzi[modifica | modifica wikitesto]

Nella sua forma eptaidrata (MgSO4·7 H2O) viene anche chiamato sale inglese, o Epsom Salt nei paesi anglosassoni. Il nome deriva dalla città di Epsom in Inghilterra dove per la prima volta fu estratto dall'ebollizione di acqua minerale.

Si utilizza in agricoltura e giardinaggio per correggere la deficienza di magnesio nel terreno (poiché il magnesio è un elemento essenziale nella composizione della molecola della clorofilla).

Viene usato principalmente per le piante in vaso o per colture particolarmente necessitanti di magnesio, quali patate, rose e pomodori e per le piante coltivate in acquario. Il vantaggio del solfato di magnesio rispetto ad altre soluzioni magnesio-apportanti quali la dolomite è la sua alta solubilità.

In tintoria è usato per stabilizzare le soluzioni diazoiche e come fissatore di alcali nella tintura con naftoli. Nei preparati per il tessile è anche usato per la preparazione degli appretti per cotone.

Utilizzato spesso nei laboratori di sintesi chimica (come il solfato di sodio) come disidratante/seccante assorbendo l'acqua contenuta nelle frazioni organiche.

Viene usato anche in fotografia analogica in bianco e nero per la preparazione del bagno neutralizzatore dell'iposolfito di sodio, prima del lavaggio di pellicole e stampe, per favorirne l'eliminazione.

Uso medico[modifica | modifica wikitesto]

Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.

Tra le indicazioni terapeutiche è importante citare che il magnesio solfato (oltre all'uso più noto come purgante) è il farmaco di scelta in caso di eclampsia per la prevenzione delle convulsioni ricorrenti; può inoltre essere utile anche nelle donne che hanno una condizione di preeclampsia con rischio di evoluzione nell'eclampsia vera e propria. Studi osservazionali hanno dimostrato che la somministrazione di solfato di magnesio, alla dose di 1-2 grammi per via endovenosa, nel corso di una tachicardia ventricolare polimorfa sostenuta (torsione di punta) è estremamente efficace nel favorire il rientro dell'aritmia in tutti i casi che erano associati a QT lungo.

Nella medicina popolare viene utilizzato come lassativo, ad alti dosaggi (20 g).

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ scheda del solfato di mangesio su IFA-GESTIS
chimica Portale Chimica: il portale della scienza della composizione, delle proprietà e delle trasformazioni della materia