Solfato di cadmio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Solfato di cadmio
Caratteristiche generali
Formula bruta o molecolare CdSO4
Massa molecolare (u) 208,47
226,49 (monoidrato)
769,51 (ottaidrato)
Aspetto solido da incolore a bianco
Numero CAS [10124-36-4] (anidro), [7790-84-3] (ottaidrato)
Proprietà chimico-fisiche
Densità (g/cm3, in c.s.) 4,691
3,79 (monoidrato)
3,10 (20 °C, ottaidrato)
Solubilità in acqua 750 g/L (0 °C)
764 (25 °C)
584 (99 °C)
Temperatura di fusione 1000 °C (1273 K)
378 (105 °C, monoidrato)
313 (40 °C, ottaidrato)
Temperatura di ebollizione 546 (273 °C, decomposizione)
Indicazioni di sicurezza
Simboli di rischio chimico
tossicità acuta pericoloso per l'ambiente tossico a lungo termine

pericolo

Frasi H 350 - 340 - 360 - 330 - 301 - 372 - 410
Consigli P 201 - 273 - 309+310 - 304+340 [1]

Il solfato di cadmio è un sale di cadmio dell'acido solforico.

A temperatura ambiente si presenta come un solido da incolore a bianco inodore. È un composto cancerogeno, tossico, pericoloso per l'ambiente. Può cristallizzare come mono- e ottaidrato.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ scheda del solfato di cadmio su IFA-GESTIS
chimica Portale Chimica: Il portale della scienza della composizione, delle proprietà e delle trasformazioni della materia