Sialia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Sialia
Eastern Bluebird-27527-2.jpg
Sialia sialis
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Superphylum Deuterostomia
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Superclasse Tetrapoda
Classe Aves
Sottoclasse Neornithes
Superordine Neognathae
Ordine Passeriformes
Sottordine Oscines
Infraordine Passerida
Superfamiglia Muscicapoidea
Famiglia Turdidae
Genere Sialia
Swainson, 1827
Specie

Sialia Swainson, 1827 è un genere di uccelli della famiglia dei Turdidi.[1]

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Si tratta di uno dei pochi generi di turdidi che vive nel continente americano, dove è considerato simbolo di ottimismo e di felicità. L'Eastern bluebird (Sialia sialis) è l'uccello simbolo dello Stato di New York.

Il piumaggio è di colore azzurro o azzurro-rossastro. L'unica apprezzabile differenza tra gli individui dei due sessi è il colore meno brillante delle piume nelle femmine.

Tassonomia[modifica | modifica wikitesto]

Ne sono state classificate tre specie:[1]

Stato di conservazione[modifica | modifica wikitesto]

Negli anni settanta del XX secolo il numero di questi uccelli era diminuito, secondo le stime, fino al 70%, a causa della competizione da parte di alcune specie introdotte nel continente americano, come il passero domestico e lo storno, oltreché per una riduzione dell'habitat[2]. Tuttavia, alla fine del 2005 il Laboratory of Ornithology della Cornell University ha riportato avvistamenti di bluebirds in molte aree degli Stati Uniti meridionali, indice di un ritorno di questi animali nella regione[3].


Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) Gill F. and Donsker D. (eds), Family Turdidae in IOC World Bird Names (ver 4.4), International Ornithologists’ Union, 2014. URL consultato l'8 maggio 2014.
  2. ^ "House Sparrows Kill Eastern Bluebirds" by Patricia Adair Gowaty in Journal of Field Ornithology, Volume 55, Number 3, Summer, 1984, pp. 378-380.
  3. ^ IUCN 2009. IUCN Red List of Threatened Species. Version 2009.1. [www.iucnredlist.org]. Downloaded on 17 September 2009.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

uccelli Portale Uccelli: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di uccelli