Shinkansen Serie E6

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Shinkansen Serie E6
Elettrotreno
Prototipo dello Shinkansen E6 durante una prova
Prototipo dello Shinkansen E6 durante una prova
Anni di progettazione anni duemiladieci
Anni di costruzione 2010- att
Anni di esercizio 2013 -
Quantità prodotta 6 convogli (18 in costruzione)
Costruttore Kawasaki Heavy Industries, Hitachi
Velocità massima omologata 320 km/h
Alimentazione 25 kV 50 Hz AC
Dimensioni 20.500 mm
Capacità 338 (315 Standard + 23 Green)

Lo Shinkansen Serie E6 è un elettrotreno giapponese per linee veloci (Shinkansen), entrato in produzione nel 2010 e la cui entrata in servizio è avvenuta nel 2013.[1][2]


Storia[modifica | modifica wikitesto]

La realizzazione e costruzione del treno deriva dagli esperimenti condotti sul treno sperimentale Fastech 360.

Il treno svolge i servizi Komachi tra Tokyo e Akita, correndo quindi sulle linee Tōhoku Shinkansen e Akita Shinkansen, in affiancamento alla serie E3, per poi sostituirla su questa tratta a partire dal marzo 2014.

Ogni convoglio è formato da 7 carrozze e in servizio Komachi opera alla velocità di 320 km/h, mentre sull'Akita Shinkansen la velocità è limitata a 130 km/h per entrambi i servizi.

L'introduzione di questo treno ha diminuito il tempo di percorrenza tra Tokyo e Akita di un tempo tra i 10 e i 15 minuti.

Design[modifica | modifica wikitesto]

La tecnologia su cui si basa il treno è derivata appunto dal treno sperimentale Fastech 360. I treni E6 sono costituiti da sette casse, con una capacità di posti a sedere pari a quella di treni E3 a sei casse, a causa della capacità ridotta nelle due carrozze terminali. Tutte possiedono la sospensione attiva con sistema ad assetto variabile che si inclina di 1,5 gradi.

Esterno[modifica | modifica wikitesto]

L'aspetto generale del convoglio è stato creato dal designer industriale Ken Okuyama, e vuole evocare le immagini dei demoni Namahage e della festa delle lanterne kantō per la quale è famosa la prefettura di Akita.[3] Il colore del corpo è il bianco "Hiun" (飛雲?), con rosso scarlatto sul tetto, e delle strisce in colore "arrow silver" sulle fiancate. Le carrozze terminali sono lunghe 23.075 mm, con un lungo naso aerodinamico di circa 13 m (rispetto ai 6 metri di quello della serie E3).[4]

Interni[modifica | modifica wikitesto]

Il nuovo treno dispone di interni organizzati in modo simile a quelli dello Shinkansen Serie E5, incluse le prese di corrente ad ogni posto e le videocamere di sorveglianza nei vestiboli. I posti, sia nelle carrozze standard che nella Green car (la prima classe) sono organizzati in file 2+2, essendo la sagoma del treno ridotta per circolare sulle linee Mini-shinkansen.[2] La larghezza dei sedili è di 1160 mm nella Green car e di 980 mm nelle carrozze ordinarie, come nella serie E3.[4] I servizi igienici sono presenti nelle carrozze 12, 13, 14 e 16, e le carrozze 11 e 12 sono idonee per accogliere disabili.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (JA) 秋田新幹線用車両と埼京線・横浜線用車両の新造について [Akita Shinkansen, Saikyo Line, and Yokohama Line new train details] (PDF), JR East, 10 aprile 2012. URL consultato il 10 aprile 2012.
  2. ^ a b (JA) JR東日本の新幹線 13年3月メドに「E6系」導入 [JR East to introduce E6 series shinkansen from March 2013] in Yomiuri Online, The Yomiuri Shimbun, 18 giugno 2009. URL consultato il 15 marzo 2011 (archiviato dall'url originale il 24 giugno 2009).
  3. ^ (JA) 「こまち」の新型車両発表 13年に秋田新幹線に導入 [New Komachi trains unveiled - To be introduced on Akita Shinkansen in 2013] in 47 News, Japan, Press Net Japan Co., Ltd., 2 febbraio 2010. URL consultato il 18 settembre 2012.
  4. ^ a b (JA) 新型高速新幹線(E6 系)量産先行車について [E6 series pre-production train details] (PDF), JR East, 2 febbraio 2010. URL consultato il 2 febbraio 2010.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]