Shinkansen Serie E1

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Serie E1 “MAX” (Multi Amenity eXpress)
Elettrotreno
Un convoglio Serie E1
Un convoglio Serie E1
Anni di progettazione inizio anni '90
Anni di costruzione 1994- 1995
Anni di esercizio 1994 - 2012
Quantità prodotta 72carrozze, 6 convogli di 12 elementi ciascuno, di cui sei motorizzati e sei rimorchiati
Costruttore Kawasaki Heavy Industries
Diametro ruote motrici 910 mm
Potenza oraria 24 x 410 kW
Potenza continuativa 9,84MW
Velocità massima omologata 240 km/h
Alimentazione 25 kV AC 50 Hz
Elementi centrali motorizzati
Dimensioni 25000 x 3430 x 4493 mm
Capacità 90-133 varia dall'allestimento della carrozza
Interperno 17500 mm
Passo dei carrelli 2500mm
Massa vuoto 62,0t motorizzati, 53,6t rimorchiati
Elementi di testa motorizzati
Dimensioni 26050 x 3430 x 4493 mm
Capacità 86 la n°1, 80 la n°16
Interperno 17500 mm
Passo dei carrelli 2500mm
Massa vuoto 53,6t


Lo Shinkansen Serie E1 è un elettrotreno giapponese per linee veloci (Shinkansen), in servizio presso le compagnie ferroviarie JR East. È composto da carrozze a due piani, primo treno veloce a ricorrere a una soluzione del genere.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Gli elettrotreni della Serie E1, originariamente denominati serie 600, sono stati progettati per i servizi nella trafficata zona di Tokyo. Per tale motivo si optò, per la prima volta per treni destinati a viaggiare ad oltre 200 km/h, ad una soluzione con carrozze a due piani, che a parità di lunghezza, permettevano un incremento dei passeggeri trasportabili. Rispetto ai precedenti elettrotreni Serie 200 difatti, i posti a sedere sono aumentati del 40%, pur mantenendo sempre una composizione di 12 elementi.

Originariamente i primi due convogli furono soprannominati “Double-Decker Shinkansen”, e portavano il logo “DDS”, poi ha prevalso il nomignolo di “MAX”, acronimo di “Multi Amenity eXpress”. Dal luglio 1994 hanno iniziato a prestar servizio sulla Tōhoku Shinkansen e sulla Jōetsu Shinkansen, gestite dalla compagnia JR East.

Descrizione Tecnica[modifica | modifica wikitesto]

I sei convogli costruiti dalla Kawasaki Heavy Industries erano composti da 12 elementi, sei motorizzati e sei rimorchiati. Ogni motore aveva la potenza di 410 kW, ed era collegato ad un singolo asse. Il rodiggio degli elementi motorizzati pertanto è B0'B0'. La potenza complessiva installata era di 9.84 MW, sufficiente per raggiungere i 240 km/h di velocità massima. Gli elementi motorizzati sono i numeri 2, 3, 6, 7, 10 e 11; i pantografi erano collocati sulle carrozze 6 e 10. Le dodici carrozze sono a due piani. Negli ambienti standard senza prenotazione, ai piani superiori delle prime quattro carrozze, la disposizione dei sedili è 3+3. I sedili non avevano i poggiabraccio individuali, e non si reclinavano. Ai piani inferiori di tutte le carrozze e ai piani inferiori delle carrozze 9, 10 e 11 o gli ambienti standard con prenotazioni. La disposizione dei sedili era 3+2, e i sedili avevano poggiabraccio individuali e si reclinavano. Infine ai piani superiori delle carrozze 9, 10 e 11 vi era l'ambiente "Green car", con sedili della disposizione 2+2. Per la ristorazione erano presenti 3 macchine automatiche per la vendita, più un punto di servizio presenziato per la vendita di snack. Il posto per una carrozzella era presente sulla carrozza 9, dove era presente anche un ascensore interno.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]