Shiddukh

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.


La promessa
Dipinto di artista italiano (1470)

Lo Shiddukh (in ebraico: שִׁידּוּךְ?, plur. shiddukhim in ebraico: שִׁידּוּכִים ?, aramaico: שידוכין) è un sistema ebraico di associazione sentimentale tra coppie in cui persone celibi di sesso opposto vengono introdotte l'una all'altra nelle comunità ortodosse con lo scopo di sposarsi.

Nella Legge ebraica (Halakhah), lo shiddukh si riferisce anche a quello che viene comunemente chiamato "fidanzamento", cioè una promessa di matrimonio. Sposarsi senza tale accordo è considerato immorale.[1]

Bashert[modifica | modifica sorgente]

Bashert, (yiddish: באַשערט) è una parola yiddish che significa "destino".[2] Viene spesso usata nel contesto di un coniuge (o "anima gemella") divinamente preordinato: il termine è "basherte" (femminile) o "basherter" (maschile). Può essere anche usato per esprimere la sorte o il destino di un evento importante o di buon auspicio.

Nell'uso moderno ebrei celibi usano la terminologia per dire che stanno cercando la loro bashert nel senso che sono alla ricerca di quella persona che li integrano/completano perfettamente, l'anima gemella appunto. Ritenendo che l'unione sia preordinata da Dio, il coniuge è considerato il proprio bashert per definizione, indipendentemente dal fatto che la vita coniugale della coppia sia poi felice o meno.

Aspetti medici[modifica | modifica sorgente]

Considerando la prevalenza di una serie di malattie genetiche sia tra le comunità ashkenazite che in quelle sefardite, diverse organizzazioni[3] regolarmente eseguono test tra i giovani ebrei in forma anonima, dando loro solo un numero di telefono e un codice PIN. Quando viene proposto un shidduch, la coppia candidata può telefonare all'organizzazione, inserire entrambi i propri PIN e scoprire se la loro unione potrebbe causare bambini criticamente disabili. Sebbene accolta con molte critiche, l'iniziativa sin dalla sua istituzione ha registrato un netto calo del numero di bambini nati con la malattia di Tay-Sachs o altre malattie genetiche.[4]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Rabbi Aryeh Kaplan, Made in Heaven, A Jewish Wedding Guide, New York / Jerusalem, Moznaim Publishing, 1983., Cap. 4, cfr. anche le note 1 e 2. L'autore usa il termine specifico di proposta e la considera il primo passo verso un fidanzamento formale.
  2. ^ Voce su dizionario yiddish sul web URL consultato 10/04/2012
  3. ^ In particolare la Dor Yeshorim (in ebraico: דור ישרים ? - "discendenza dei giusti", cfr. Salmi 112:2), chiamata anche Comitato per la Prevenzione di Malattie Genetiche, è un'organizzazione che offre test genetici ai membri di tutte le comunità ebraiche del mondo. Ha come obiettivo l'eliminazione dei disordini genetici comuni negli ebrei, come per es. la "Malattia di Tay-Sachs".
  4. ^ Leiman, Yehoshua. "Yosef Eckstein - Trailblazer in Genetics for the Jewish World and Beyond". Personal Glimpses, supplemento a Hamodia, Pesach 5766 (aprile 2006), pp. 24-27.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Shani Stein. "The Survival Guide to Shidduchim". New York, NY: Feldheim publishers, 1997. ISBN 1-56871-132-8.
  • Leah Jacobs, Shaindy Mark. "Shidduch Secrets". Shaar Press, 2006. ISBN 1-42260-220-6.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Anche:

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]


ebraismo Portale Ebraismo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di ebraismo