Ghet

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.

Il ghet (גט, plurale ghittim o ghittin גיטין) è un documento di divorzio ebraico. Storicamente, per l'Ebraismo, la presentazione di un ghet religiosamente valido da parte di un uomo nei confronti della consorte pone fine ai loro doveri e diritti coniugali determinando il loro divorzio. Secondo il Talmud l'agente legale di una persona ha la stessa autorità giuridica e responsabilità della persona stessa e per tale ragione può agire nel ghet in vece del proprio cliente.

Testimoni per il divorzio[modifica | modifica sorgente]

Fino a dieci?, meno e/o più?[modifica | modifica sorgente]

Donna abbandonata definitivamente[modifica | modifica sorgente]

Il Talmud riporta il caso della sposa abbandonata senza "documento di divorzio" per il quale quest'ultimo presenta validità giuridica: risulta comunque raro e "difficilmente" individuabile.

"Specifiche"[modifica | modifica sorgente]

Dichiarazione e-o documento[modifica | modifica sorgente]

Leggi in Italia sul divorzio nella religione ebraica[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]