Rocket (Def Leppard)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Rocket
Artista Def Leppard
Tipo album Singolo
Pubblicazione Febbraio 1989
Durata 6 min : 38 s (Versione album)
4 min : 38 s (Editata)
Album di provenienza Hysteria
Dischi 1
Tracce 2
Genere Hard rock
Pop metal
Etichetta Mercury Records
Produttore Robert John "Mutt" Lange
Registrazione 1987
Formati Vinile
CD
Def Leppard - cronologia
Singolo precedente
(1988)
Singolo successivo
(1992)

Rocket è una canzone del gruppo hard & heavy britannico Def Leppard, pubblicata come settimo e ultimo singolo dall'album Hysteria del 1987. Raggiunse la posizione numero 12 della Billboard Hot 100 negli Stati Uniti[1].

Ai tempi, il brano venne considerato uno dei più sperimentali per l'hard rock. In particolare, il produttore Mutt Lange usò degli effetti di backmasking per il verso "We're fighting with the gods of war" (da Gods of War, canzone sempre dell'album Hysteria) cantato in sottofondo per tutta la traccia. Questo campione fu omessa dalla versione edita per il singolo del brano. La parola "Bites" (da Love Bites) fu usata anche come una via di mezzo effetto sonoro in tutta la canzone, al fine di replicare i suoni di un lancio di un razzo attraverso campioni musicali.

All'inizio e alla fine della versione album della canzone, si sentono parti di trascrizioni audio dall'allunaggio dell'Apollo 11.

Tutte le raccolte dei Def Leppard che contengono Rocket, usano la versione edita.

Video musicale[modifica | modifica wikitesto]

Il videoclip di Rocket è stato diretto da Nigel Dick[2].

È noto per essere stato l'ultimo video della band in cui compare il chitarrista Steve Clark, morto poi l'8 gennaio 1991. È stato girato nello stesso magazzino abbandonato in Olanda utilizzato quasi due anni prima dal gruppo per il video di Women. Immagini dei nomi classici della storia del rock, nominati nei testo del brano, vengono mostrate nel video.

Testo[modifica | modifica wikitesto]

Il testo del brano rende omaggio agli artisti che hanno caratterizzato gli ascolti giovanili del gruppo, nominando diversi nomi classici della storia del rock.

Sony e ITV-F1[modifica | modifica wikitesto]

La canzone è stata usata come accompagnamento musicale in pubblicità per televisori ad alta definizione della Sony, con un certo numero di temi diversi utilizzati per la pubblicità. Inoltre, la canzone è stata ascoltata all'inizio e alla fine delle interruzioni annuncio che circondarono la copertura degli eventi Formula 1 su ITV nel Regno Unito, dato che Sony assunse il ruolo di sponsor principale dello sport sul canale.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

7": Mercury / 872 614-7 (US)[modifica | modifica wikitesto]

  1. Rocket [Edita]
  2. Women [Live]

CD: Vertigo / 872 614-2 (Can)[modifica | modifica wikitesto]

  1. Rocket [Edita]
  2. Women [Live]
  3. Rock of Ages [Medley Live]
  • stampato in sole 5000 copie

CDV: Bludgeon Riffola / 080 990-2 (UK)[modifica | modifica wikitesto]

  1. Rocket [The Lunar Mix]
  2. Rocket [Edita]
  3. Rock of Ages [Live]

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • Nella versione singolo, Rocket venne pesantemente edita rispetto alla sua lunghezza originale, omettendo molte delle parti che maggiormente distinguevano il brano dal resto dell'album. In alcuni concerti del gruppo è stata eseguita la versione dell'album, mentre in altri quella edita.
  • Un'altra versione di Rocket presente nel singolo è il cosiddetto "The Lunar Mix", che è invece una versione estesa della canzone.
  • È stata utilizzata dal wrestler Brian Pillman come suo tema musicale, quando venne assunto dalla WCW nel 1989.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ www.allmusic.com
  2. ^ Nigel Dick Videography - Music Video Database - The Base Of Music Videos
rock Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di rock