Def Leppard

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Def Leppard
I Def Leppard live nel 2012.
I Def Leppard live nel 2012.
Paese d'origine Regno Unito Regno Unito
Genere Hard & heavy
Heavy metal[1][2][3][4]
Hard rock[1][3]
Pop metal[1][5]
Hair metal[1][2][3][5]
NWOBHM[1][3][4]
Album-oriented rock[3][4]
Pop rock[1]
Arena rock
Periodo di attività 1977 – in attività
Album pubblicati 15
Studio 10
Raccolte 5
Sito web

I Def Leppard sono un gruppo hard & heavy[6] britannico formatosi nel 1977 e diventato tra i più famosi e influenti all'interno della corrente New Wave of British Heavy Metal a cavallo tra la fine degli anni settanta e l'inizio degli ottanta. Ottennero un successo planetario soprattutto nel periodo dal 1983 al 1987. Esordirono all'interno della NWOBHM con un classico heavy metal in stile britannico per poi spostarsi su un hair/pop metal con marcati elementi melodici e AOR. Il loro stile musicale ha consentito loro di vendere oltre 65 milioni di album in tutto il mondo in oltre 30 anni di carriera, divenendo tra gli esponenti più rappresentativi dello stesso pop metal grazie a dischi come Pyromania (1983) e Hysteria (1987). La loro musica divenne un riferimento soprattutto per la scena heavy metal statunitense, più vicina alla melodia e agli elementi AOR.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Gli inizi[modifica | modifica sorgente]

Il nucleo dei Def Leppard si formò nel 1977 sotto il nome di "Atomic Mass" presso la Tapton School di Sheffield, da parte di alcuni studenti della scuola: Rick Savage (basso elettrico), Pete Willis (chitarra) e Tony Kenning (batteria). Dopo la fondazione, gli Atomic Mass si misero alla ricerca di un secondo chitarrista e audizionarono Joe Elliott, tuttavia non furono convinti della sua prestazione chitarristica e nonostante ciò, Elliott fu scelto come cantante del gruppo.

Fu lui a proporre il nome def leppard, che vorrebbe essere una contrazione fonetica di deaf leopard (leopardo sordo)[7]. Dopo aver trovato un piccolo posto dove suonare in una vecchia fabbrica di posate, i Def Leppard assunsero un secondo chitarrista, Steve Clark, nel gennaio 1978, dopodiché si dedicarono esclusivamente alla musica. Nel novembre dello stesso anno il complesso completò il loro primo disco: un EP contenente tre pezzi originali. Durante le amatoriali sessioni di registrazione di questo disco, Kenning lasciò il gruppo e fu sostituito temporaneamente da Frank Noon. Subito dopo però fu sostituito anch'egli da un batterista stabile, Rick Allen, all'epoca un ragazzino di quindici anni. Nel 1982 Noon raggiunse la band dell'ex bassista degli UFO Pete Way chiamata Waysted.

Nel frattempo i Def Leppard pubblicarono a proprie spese il loro EP, il cui successo fu inaspettato, anche grazie al fatto che la traccia "Rocks Off" fu trasmessa e sponsorizzata da un famoso dj della BBC, John Peel. Verso il 1979, la fama del gruppo crebbe, e i Leppard cominciarono ad essere considerati tra i gruppi più promettenti della New Wave of British Heavy Metal. La loro crescente popolarità li portò a firmare un contratto con una major discografica, la Phonogram/Vertigo, specializzata in musica heavy metal[8], e chiamata negli USA Mercury Records. Era l'inizio del successo.

Il successo[modifica | modifica sorgente]

Il 14 marzo 1980 fu pubblicato l'album d'esordio del gruppo On Through the Night, album che ebbe un ottimo successo nel Regno Unito, arrivando alla posizioni n.15 degli album più venduti, e con il quale il gruppo tentò anche di sfondare negli USA. Basti ascoltare la canzone "Hello America", o notare che dopo la pubblicazione dell'album i Leppard si gettarono in una serie di tour promozionali soprattutto negli States (aprendo concerti di Pat Travers, AC/DC e Ted Nugent).

Per produrre il secondo album, i componenti assoldarono Robert Lange (forte del lavoro con gli AC/DC). Da questa collaborazione nacque High'n'Dry, pubblicato l'11 luglio 1981. Nonostante il meticoloso lavoro di Lange che aveva aiutato molto i Leppard a sviluppare il proprio sound, l'album non ottenne vendite eccezionali, ma il video di "Bringin' on the Heartbreak" fu uno dei videoclip heavy metal più trasmessi in assoluto da MTV.

In questo stesso periodo lo storico chitarrista Pete Willis fu cacciato a causa di un eccessivo abuso di alcool, e venne sostituito da Phil Collen. Con questa formazione il gruppo si mise al lavoro per Pyromania, il terzo album, pubblicato il 20 gennaio 1983 e ancora prodotto da Lange[9]. L'album, capitanato dal singolo "Photograph", ebbe ovunque un grande successo e portò il singolo a scalzare "Beat It" di Michael Jackson al primo posto tra i video più trasmessi da MTV.
Entro il 1983 Pyromania arrivò a raggiungere i 6 milioni di copie vendute, grazie anche ad altri singoli trainanti come "Rock of Ages" e "Foolin", e quell'anno fu seconda nell vendite solo a Thriller. Durante la tournée promozionale di Pyromania i Def Leppard aprirono a Billy Squier e conclusero la serie di concerti con il ruolo di headliner al Jack Murphy Stadium di San Diego. In questo periodo i Leppard erano popolarissimi negli Stati Uniti, a livello di gruppi come Rolling Stones e AC/DC, ma paradossalmente lo erano ancora poco nel loro paese natio, la Gran Bretagna. Fu solo l'album successivo che li avrebbe consegnati alla storia come una delle rock band più famose di tutti i tempi.

Gli anni d'oro[modifica | modifica sorgente]

Nel febbraio 1984 la band si spostò a Dublino per realizzare il seguito di Pyromania. Lange volle inizialmente partecipare alle sessioni di stesura delle canzoni, ma rinunciò poi dedicandosi esclusivamente alla produzione, poiché era spossato dal continuo lavoro produttivo, musicale e promozionale nelle tournée per il gruppo. Al posto suo, il gruppo si avvalse della collaborazione di Jim Steinman.

Ma il 31 dicembre 1984 Rick Allen subì un gravissimo incidente d'auto, che costrinse i Leppard a fermare ogni lavoro per la realizzazione del nuovo disco. Disgraziatamente, in seguito a questo incidente Allen dovette subire l'amputazione del braccio sinistro e non poté più suonare come prima. Commossi e scioccati, i Leppard non vollero tuttavia licenziarlo, e da quel momento il batterista strinse un patto con la Simmons per la produzione di batterie elettroniche, inoltre comincerà a incrementare l'uso delle gambe, che svolsero in parte il lavoro delle braccia. Infine, il suo trionfante ritorno nel gruppo fu celebrato nel 1986 al Monsters of Rock di Donington Park, una delle esibizioni più memorabili del gruppo.

Finalmente, il 3 agosto 1987, fu pubblicato l'album tanto atteso, Hysteria[10]. L'album fu il primo a ottenere un successo enorme nel Regno Unito, dove raggiunse istantaneamente la vetta; negli Stati Uniti invece, il successo fu relativamente basso se confrontato a quello di Pyromania, fino alla pubblicazione del singolo "Pour Some Sugar On Me", che debuttò alla posizione no. 2. Il successivo singolo "Love Bites", pubblicato in ottobre, fu il primo (e l'unico fino ad oggi) a sfondare la classifica e ad approdare in vetta alla posizione no. 1 di Billboard. Nel 1989, invece, la posizione no. 5 fu conquistata da "Armageddon It".

Hysteria si rivelò quindi uno degli album più importanti e di maggior successo di tutta la storia del rock: è il terzo album nella storia del rock per numero di singoli che hanno scalato le classifiche, rimase in classifica per tre anni e vendette oltre 18 milioni di copie in tutto il mondo.

Dopo questo mastodontico successo, il gruppo si rimise al lavoro prontamente per realizzare al più presto un quinto album. Ma i problemi di alcolismo di Steve Clark lo spinsero a iniziare un programma di riabilitazione, abbandonandolo e riprendendolo più volte. La band dovette proseguire il lavoro, ignara della disgrazia che si preparava a colpire tutti i componenti. Clark non vide mai completato il lavoro al quale i Def Leppard si prodigavano in questo periodo: egli morì l'8 gennaio 1991, stroncato da un miscuglio di anti-depressivi, analgesici e alcool. I componenti del gruppo decisero tuttavia di continuare almeno fino alla realizzazione dell'album successivo, facendo registrare a Collen anche le parti di chitarra di Clark.

Il 31 marzo 1992, venne così pubblicato Adrenalize. Il disco debuttò al primo posto sia nelle classifiche americane che in quelle inglesi, rimanendovi per 5 settimane. "Let's Get Rocked" fu estratto come primo singolo. Il suo videoclip vinse il premio come migliore dell'anno agli MTV Video Music Awards 1992[11]. Poco dopo fu assunto come chitarrista stabile in sostituzione di Clark Vivian Campbell, che debuttò con il gruppo durante il concerto tributo per Freddie Mercury.

Forti di 6 nuovi fortunati singoli e di 7 milioni di copie vendute con Adrenalize i Leppard si gettarono in un nuovo tour mondiale.
In questo periodo il gruppo cominciò ad essere influenzato dal grunge e dall'alternative rock, che avevano ottenuto il massimo apice in quel periodo grazie alla pubblicazione di dischi storici come Nevermind dei Nirvana, Ten dei Pearl Jam e Badmotorfinger dei Soundgarden. Nell'ottobre 1993 uscì Retro Active che grazie a 2 singoli portanti vendette rapidamente 3 milioni di copie. Nel 1995 la band decise di pubblicare la sua prima raccolta, che, dal 1980 al 1995, raccoglie quindici anni di carriera dei Def Leppard. Essa vendette in tutto il mondo oltre 8 milioni di copie.

Gli ultimi album[modifica | modifica sorgente]

Il 23 ottobre 1995 i Def Leppard entrarono nel Guinness dei primati, per essere riusciti a suonare ben tre concerti in un unico giorno in tre continenti diversi (Tangeri, in Marocco; Londra, in Inghilterra e Vancouver, in Canada). Nel 1996 fu pubblicato un nuovo album, Slang. Esso segnò un drastico cambiamento con sonorità e testi oscuri e un avvicinamento all'alternative rock. Negli USA le vendite del disco e il seguente tour furono un flop rispetto a tutti gli album precedenti, tuttavia la rivista Q volle indicare Slang come il miglior album rock del 1996.

Nel 1998 l'emittente televisiva VH1 ha parlato dei Def Leppard in una delle prime puntate della sua trasmissione Behind the Music. Approfittando del nuovo momento di grazia, il gruppo decise di tornare al suo stile classico pubblicando, nel 1999, Euphoria[12]. Il primo singolo, Promises, rivide il gruppo collaborare con Robert Lange, e rimase in testa alle classifiche statunitensi per 3 settimane. Il disco, che annunciò il fortunato ritorno della band al suo stile primordiale, fu certificato come disco d'oro in Canada e negli States.

Tempi recenti[modifica | modifica sorgente]

Il 5 settembre 2000 il gruppo è stato introdotto nella Rock Walk of Fame di Hollywood dal loro amico Brian May. Nel 2001, la VH1 ha prodotto Hysteria – The Def Leppard History, un documentario con veri e propri attori incentrato sulla storia del gruppo. Nel frattempo Elliott e Collen hanno seguito un progetto parallelo, gli "Spiders from Mars" (ex band di David Bowie) esibendosi in live più volte. Il decimo album del gruppo intitolato X è uscito nel 2002. Ricevendo inizialmente buone vendite e recensioni positive, è poi sparito dalle classifiche dimostrandosi il meno duraturo della carriera dei Def Leppard. Nell'ottobre 2004 la band ha pubblicato il suo primo best of, e nello stesso anno ha partecipato al Live 8.

È la volta di Yeah!, pubblicato nel 2006, è una raccolta di cover di classici rock anni sessanta, come David Bowie, Blondie, The Kinks, T. Rex e Thin Lizzy.

Nell'aprile 2008 viene pubblicato l'album Songs from the Sparkle Lounge, l'undicesimo album in studio. Il disco ricorda le sonorità tipiche della band nonostante sia in chiave più moderna con sonorità attuali. È un buon album, ben arrangiato e ricco di spunti interessanti con vari legami con gli album del passato. Il primo singolo Nine Lives vede la partecipazione del cantante country Tim McGraw.

Durante un'intervista del febbraio 2011, Joe Elliott annuncia un nuovo album live intitolato Mirrorball, previsto per l'estate. Il disco, oltre alle versioni dal vivo di hit storiche come Rock of Ages, Hysteria e Pour Some Sugar On Me, prevede tre canzoni inedite composte tra il 2008 e il 2009. Mirrorball è stato presentato nel corso del nuovo tour americano della band, partito il 15 giugno da West Palm Beach.

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

  • Il brano degli Offspring "Pretty Fly (for a White Guy)" campiona una parte della canzone "Rock of Ages" dei Def Leppard, in particolare la frase senza senso in tedesco "Gunter gliebn glauchen globen", che in "Rock of Ages" sostituiva l'"1, 2, 3, 4...." dell'attacco.
  • Nell'ottobre del 1980 Adrian Smith si unì agli Iron Maiden, prendendo il posto di Dennis Stratton. Nel caso in cui Smith avesse rifiutato, la scelta dei Maiden sarebbe ricaduta su Phil Collen, che entrò invece nei Def Leppard due anni dopo.
  • Il brano "She's Too Tough" era stato composto nel 1985 e avrebbe dovuto comparire nel disco Hysteria (1987), ma venne infine scartato. Questo venne poi ripreso dai canadesi Helix che lo inclusero nel loro Wild in the Streets (1987), ancora prima che lo pubblicassero i Def Leppard. Il brano originale dei britannici emerse appena nel 1993, nel disco Retro Active.
  • Nel film Balls Of Fury, il protagonista è un grande fan dei Def Leppard; lo si può vedere spesso con la maglietta del gruppo addosso. Inoltre utilizza "Rock Of Ages" come brano d'entrata per le sue partite.
  • Il loro logo appare alcune volte nelle puntate dei Simpson: per esempio, è possibile notarlo in Bart giostraio, nella scena dove Bart attira clienti a una fiera dietro il banco, per poi truffarli attraverso il suo gioco truccato (ne cadrà vittima skinner).
  • Il brano "Rock of Ages" è presente nell'enorme playlist del videogioco Brütal Legend.
  • Il brano "Rock of Ages" è la colonna sonora del finale della quinta stagione del serial televisivo "Supernatural"
  • Il brano "Millions Miles Away" degli Offspring dell'album "Conspiracy of the one" riprende in parte "Wasted" appartenente al lavoro d'esordio dei Def Leppard.
  • In una scena del film "Le Ragazze del Coyote Ugly" le protagoniste ballano sul bancone del bar sotto le note della canzone Pour Some Sugar On Me dei Def Leppard.
  • Nel brano "Demolition Man", opening track dell'album Euphoria, l'assolo di chitarra è stato suonato dal campione di Formula 1 Damon Hill, vicino di casa di Rick Savage.

Formazione[modifica | modifica sorgente]

Attuale[modifica | modifica sorgente]

Ex componenti[modifica | modifica sorgente]

Discografia[modifica | modifica sorgente]

Album in studio[modifica | modifica sorgente]

EP[modifica | modifica sorgente]

Raccolte[modifica | modifica sorgente]

Singoli[modifica | modifica sorgente]

  • 1979 - Wasted
  • 1980 - Hello America
  • 1980 - Rock Brigade
  • 1981 - Let It Go
  • 1981 - Bringin' On The Heartbreak
  • 1983 - Photograph
  • 1983 - Rock of Ages
  • 1983 - Foolin'
  • 1983 - Too Late For Love
  • 1987 - Hysteria
  • 1987 - Animal
  • 1987 - Women
  • 1988 - Armageddon It
  • 1988 - Love Bites
  • 1988 - Pour Some Sugar On Me
  • 1989 - Rocket
  • 1992 - Interview with Joe Elliott of Def Leppard (INTERVISTA)
  • 1992 - Promo 1992
  • 1992 - Let's Get Rocked
  • 1992 - Make Love Like A Man
  • 1992 - Have You Ever Needed Someone So Bad
  • 1992 - Stand Up (Kick Love Into Motion)
  • 1993 - Heaven Is
  • 1993 - Tonight
  • 1993 - Two Steps Behind
  • 1993 - Miss You In A Heartbeat
  • 1994 - Action
  • 1995 - When Love And Hate Collide
  • 1996 - Slang
  • 1996 - Work It Out
  • 1996 - All I Want Is Everything
  • 1996 - Breathe A Sigh
  • 1999 - Promises
  • 1999 - Back In Your Face
  • 1999 - Goodbye
  • 2002 - Now
  • 2003 - Long Long Way To Go

Album tributo[modifica | modifica sorgente]

Videografia[modifica | modifica sorgente]

VHS[modifica | modifica sorgente]

  • 1988 - Histerya
  • 1989 - In the Round in Your Face
  • 1993 - Visualize
  • 1995 - Video Archive

DVD[modifica | modifica sorgente]

  • 2001 - Hysteria: The Def Leppard Story
  • 2002 - Classic Albums - Hysteria
  • 2004 - The Best of Def Leppard: The Videos
  • 2005 - Rock of Ages : The DVD Collection
  • 2009 - Taylor Swift & Def Leppard: Crossroads
  • 2011 - Mirrorball Live & More

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c d e f allmusic.com - Def Leppard
  2. ^ a b rollingstone - Def Leppard
  3. ^ a b c d e melodic.net - Def Leppard
  4. ^ a b c nolifetilmetal.com - Def Leppard
  5. ^ a b Greatest hair/pop metal bands - Def Leppard
  6. ^ rockline.it - Recensione "High 'n' Dry"
  7. ^ Def Leppard | Live Radio 365
  8. ^ successivamente avrà tra le sue più famose produzioni i Metallica.
  9. ^ http://musicbrainz.org/release/0d62b39a-4986-489c-93e7-8702fcb99d6b.html MusicBrianz
  10. ^ Release: Hysteria - MusicBrainz
  11. ^ il video
  12. ^ http://musicbrainz.org/release/e2c01a76-ad7a-4266-bf40-d28a4f0fbe6e.html MusicBrianz

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Metal Portale Metal: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Metal