Politica della Serbia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Serbia

Questa voce è parte della serie:
Politica della Serbia









Altri stati · Atlante

La Serbia è una Repubblica democratica parlamentare multipartitica.

Il potere legislativo è esercitato dal Parlamento, quello esecutivo dal Governo, e quello giudiziario dalla Magistratura che è indipendente dalle forze politiche. A capo dello Stato c'è il Presidente della Repubblica.

Presidenza della Repubblica[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Presidenti della Serbia.
Stendardo presidenziale
Sede della Presidenza della Repubblica

Il Presidente della Repubblica di Serbia è il rappresentante della Nazione in Patria e all'estero. I suoi compiti, secondo la Costituzione, sono la promulgazioni delle Leggi, la nomina del Capo del Governo designato dal Parlamento, l'accreditamento dei diplomatici in Serbia e la nomina degli ambasciatori serbi all'estero.

Il Capo dello Stato conferisce le onorificenze della Repubblica e concede la grazia ai condannati. È il capo delle Forze armate.

L'attuale presidente della Repubblica di Serbia è Tomislav Nikolić (Томислав Николић), eletto il 31 maggio del 2012 per un mandato di 5 anni.

A coadiuvare il Presidente della Repubblica nei rapporti coi cittadini, è stata istituita nel 2004, la Cancelleria Popolare del Presidente della Repubblica (Narodna kancelarija predsednika Republike, Народна канцеларија председника Републике), un'istituzione che permette alla cittadinanza di interagire direttamente col Capo dello Stato.

Ramo legislativo[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Assemblea Nazionale di Serbia.
Parlamento serbo

Il Parlamento serbo è un'istituzione monocamerale: l'Assemblea Nazionale della Repubblica di Serbia (Народна скупштина Републике Србије, Narodna skupština Republike Srbije) è costituita da 250 deputati. I membri dell'Assemblea sono eletti dal Popolo a suffragio universale ogni 5 anni.

Secondo la Costituzione, al Parlamento competono la creazione di leggi, le modifiche costituzionali, i cambiamenti nei confini nazionali, l'indizione dei referendum, la ratifica dei trattati internazionali, la proclamazione dello stato di guerra, l'approvazione delle Province autonome e del bilancio dello Stato e l'elezione del Governo che è sottoposto alla fiducia dell'Assemblea Nazionale.

In capo al Parlamento ci sono anche la nomina dei giudici della Corte costituzionale, delle Corti di Giustizia, del Governatore della Banca nazionale, e del Difensore civico.

Ramo esecutivo[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Governo della Serbia.
Palazzo del Governo

Il potere esecutivo spetta al Governo (Влада Србије, Vlada Srbije) che è formato dal Primo ministro (Председник Владе, Predsednik Vlade) e dai Ministri (Министри).

Il Capo del Governo è proposto per la nomina al Presidente della Repubblica dal Parlamento. Dopo la nomina e la formazione del Governo, il Parlamento vota la fiducia all'esecutivo.

Il Governo indica le linee guida della politica nazionale, dà attuazione alle leggi fatte dal Parlamento e coordina il lavoro della Pubblica amministrazione.

L'attuale Primo ministro della Serbia è Mirko Cvetković (Мирко Цветковић).

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Serbia Portale Serbia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Serbia