Suddivisioni della Serbia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Serbia

Questa voce è parte della serie:
Politica della Serbia









Altri stati · Atlante
Mappa della Serbia

La Serbia è suddivisa in 108 comuni. Sono presenti inoltre due province autonome: Kosovo e Metochia al sud (con 30 comuni), attualmente autoproclamatesi stato indipendente sotto l'amministrazione delle Nazioni Unite, e la Voivodina a nord (con 54 comuni).

La parte del Paese compresa tra Cossovo e Metochia e Voivodina è chiamata Serbia Centrale. La Serbia centrale non costituisce una suddivisione amministrativa e non ha un governo regionale proprio.

Distretti[modifica | modifica wikitesto]

L'unità amministrativa del distretto è chiamata in serbo округ / okrug (plurale: окрузи / okruzi). La Repubblica di Serbia è suddivisa in 29 distretti, a cui va aggiunta la città di Belgrado.

Ciascun okrug è costituito da diversi comuni (општина / opština, plurale: општине / opštine). I cinque distretti del Kosovo non esistono più, in quanto sono stati sostituiti da sette distretti costituiti dall'Amministrazione provvisoria delle Nazioni Unite.



Lista dei distretti:

Nel 1999 l'ONU ha modificato la suddivisione del Kosovo istituendo i seguenti distretti:

Comuni[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Città della Serbia.

La Serbia si compone di 108 comuni:

Nuove regioni[modifica | modifica wikitesto]

Alcuni partiti politici in Serbia (in particolare il Partito Democratico Serbo e la Coalizione della regione di Sumadija) hanno proposto la creazione di nuove unità amministrative in Serbia. Secondo le prosposte avanzate, la Serbia potrebbe essere suddivisa in 6 regioni:

Ci sono anche altre proposte simili per l'istituzione di nuove regioni in Serbia, con leggeri cambiamenti nel numero e nelle dimensioni degli enti.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Serbia Portale Serbia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Serbia