Margot Sikabonyi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Margot Sikabonyi

Margot Sikabonyi, all'anagrafe Laura Marguerite Sikabonyi (Roma, 16 dicembre 1982), è un'attrice italiana di padre ungherese e madre canadese, nota soprattutto per il ruolo di Maria Martini nella serie televisiva Un medico in famiglia.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Cittadina italiana, Margot Sikabonyi nasce nel 1982 a Roma, dove frequenta l'American Overseas School of Rome, ottenendo nel 2001 la maturità. Nel 2000 a Parigi studia recitazione presso la scuola Cours Simon[1] e anche archeologia e storia dell'arte greca alla Sorbona come uditrice[2]. Inoltre studia danza classica, moderna, funky jazz e hip hop, presso l'Istituto Addestramento Lavoratori dello Spettacolo (I.A.L.S.)[1] e segue un corso di canto.[1] Nel 2005 studia per un semestre[3] biologia marina, indirizzo oceanologia, presso l'University of Hawaii at Manoa di Honolulu ma dichiara di preferire il surfismo alle attività di laboratorio[4].[5] Nel 2007, dopo aver ottenuto l'idoneità per sostenere l'esame di maturità, consegue il diploma di liceo linguistico.

Ha un fratellastro e una sorellastra nati dal primo matrimonio del padre, che vivono a Vienna. Ma ha anche un fratello che vive in Italia, Alex. Inizia a recitare a 11 anni, insieme al fratello Alex, in una piccola parte con il nome di Julie, nel film televisivo diretto da Gianpaolo Tescari, Ho un segreto con papà (1994), uscito anche sul grande schermo con il titolo di Mister Dog. Nel 1995 lavora nella serie televisiva, diretta da Gianluigi Calderone e Gianfrancesco Lazotti e trasmessa nel 1996 da Rai 2, I ragazzi del muretto 3, dove interpreta il ruolo di Sylvia. L'anno successivo recita in Caro maestro 2, miniserie televisiva in sei puntate diretta da Rossella Izzo e trasmessa nel 1997 da Canale 5, in cui interpreta il ruolo di Cristina. Successivamente è Erika nel film Ardena (1997), regia di Luca Barbareschi che la dirigerà anche al suo debutto teatrale avvenuto nel 2000.

Il suo primo vero successo è dovuto all'apparizione su Rai Uno nella prima stagione di Un medico in famiglia (1998), dove interpreta il ruolo di Maria Martini. Nel 2000 riappare sul piccolo schermo nella seconda stagione di Un medico in famiglia. Nello stesso anno è impegnata per la prima volta in un lavoro teatrale, rappresentato al Teatro Parioli a Roma e diretto da Luca Barbareschi, Popcorn - Inferno in diretta, tratto dal romanzo Popcorn di Ben Elton, in cui è co-protagonista con il ruolo di Velvet. Sempre nel 2000 interpreta il ruolo di Julie nel film televisivo Fuga d'amore, titolo italiano di On n'a qu'une vie, diretto da Jacques Deray a Malta e Parigi. Nel 2001 gira il videoclip dei Sottotono, Spirituality, diretto dal fratello Alex.

Dopo la partecipazione alla terza stagione di Un medico in famiglia, tra il 2003 e il 2004 veste i panni di Clementina nella commedia musicale diretta da Pietro Garinei, Aggiungi un posto a tavola, dove è protagonista insieme a Giulio Scarpati.[6] Inoltre gira il cortometraggio vincitore di vari premi, L'alibi (2004), regia di Marco Cucurnia. Il ruolo di protagonista, insieme a Pietro Sermonti, avuto nella terza stagione di Un medico in famiglia, continua nella quarta stagione in onda nel 2004. Alla fine dello stesso anno gira L'avvocato Guerrieri - Ad occhi chiusi, regia di Alberto Sironi, film televisivo in cui è co-protagonista nel ruolo di Martina Fumai, tratto dal romanzo Ad occhi chiusi di Gianrico Carofiglio, trasmesso il 2 gennaio 2008 da Canale 5.[7]

Riprende a lavorare nel gennaio del 2006, dopo un periodo trascorso all'estero, con lo spettacolo teatrale Io sono felice, scritto e diretto da Giuseppe Miale di Mauro, dove recita con Daniele Russo e Ilaria Scarano ed interpreta il ruolo di Giulia.[8] Nello stesso anno gira l'episodio pilota della sit-com Toilette, regia di Francesca Draghetti, e il film Deadly Kitesurf, diretto da Antonio De Feo a Malindi (Kenya), con Giulio Berruti e Alessio Di Clemente.[9]

Tra il 2006 e il 2007 gira la quinta stagione di Un medico in famiglia, in onda dal 15 marzo 2007 su Rai Uno. Nel 2007 appare anche come guest star nell'episodio Exit Strategy della prima stagione della sit-com Boris, diretta da Luca Vendruscolo e trasmessa dal 16 aprile 2007 sul canale Fox di Sky. Inoltre gira Lontano da qui, uno degli otto episodi della miniserie in quattro puntate, Rex, regia di Marco Serafini, undicesima stagione de Il commissario Rex, in onda su Rai Uno nel 2008, anno in cui è anche guest star dell'episodio No logo della seconda stagione della sit-com Boris.

Tra il 2007 e il 2008 frequenta la Vancouver Film School, scuola di recitazione di Vancouver, dove gira i cortometraggi Standing on One Leg, regia di Andrew Moxham,[10] e Warehouse Games, scritto e diretto da Alejandro Montoya Marin. Nel 2009 ritorna su Rai Uno con la sesta stagione della serie Un medico in famiglia. Inoltre gira la miniserie in due puntate, Sotto il cielo di Roma, regia di Christian Duguay,[11] in onda nel 2010 su Rai Uno, interpretando il ruolo di suor Nadia.

Dopo aver debuttato a Bologna,[12] dal 16 febbraio al 7 marzo del 2010 è protagonista, al Teatro de' Servi di Roma, della commedia Tutta colpa degli uomini, scritta e diretta da Francesco Brandi,[13] concludendo questa mini tournée a Bastia Umbra (PG). Successivamente gira la miniserie televisiva in sei puntate, Il commissario Nardone, regia di Fabrizio Costa,[14] in onda su Rai Uno nel 2011, anno in cui è nuovamente Maria Martini nella settima stagione di Un medico in famiglia.

Tra il 2010 e il 2011 è nuovamente impegnata in teatro con Voglia di tenerezza di Dan Gordon, regia di Angelo Longoni, con Anna Galiena, spettacolo tratto dal romanzo di Larry McMurtry, mentre il 13 settembre 2010 sono iniziate le riprese della settima stagione di Un medico in famiglia.

Nel 2012 appare in tre episodi della quinta stagione della serie televisiva I Cesaroni, dove interpreta il ruolo di Lisa. Sempre nello stesso anno sono incominciate le riprese dell'ottava stagione di Un medico in famiglia, in onda nel 2013. Nel 2012 è anche protagonista del film, girato in Canada, Two Married People, regia di Jim Bates, di cui è co-sceneggiatrice e co-produttrice esecutiva. Il film ha vinto i MIFF Awards 2014 come miglior sceneggiatura.[15] Inoltre è stato candidato ai premi come miglior recitazione femminile (Margot Sikabonyi) e maschile (Shane Twerdun).[16]

Tra il 2013 e il 2014 è impegnata con lo spettacolo teatrale Costellazioni di Nick Payne, regia di Silvio Peroni, e la nona stagione di Un medico in famiglia. Nel mese di maggio del 2014 gira, a Taipei, il film Taipei Factory II, composto da tre cortrometraggi. Il cortometraggio di cui è l'attrice protagonista è Cho Li’s Soap Opera. Tra gli altri attori del film ci sono: Marco Foschi e Michele Cesari.[17]

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Teatro[modifica | modifica sorgente]

Cinema[modifica | modifica sorgente]

Televisione[modifica | modifica sorgente]

Cortometraggi[modifica | modifica sorgente]

  • L'alibi, co-sceneggiatura e regia di Marco Cucurnia (2004)
  • Standing on One Leg, regia di Andrew Moxham (2008)
  • Warehouse Games, soggetto, sceneggiatura e regia di Alejandro Montoya Marin (2008)

Altre esperienze[modifica | modifica sorgente]

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica sorgente]

Formazione professionale[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c Formazione professionale da RB Casting. URL consultato l'11 gennaio 2010.
  2. ^ puntata 23/3/2013 della Prova del Cuoco
  3. ^ dichiarazione durante la puntata del 23/3/2013 della Prova del cuoco
  4. ^ puntata della prova del cuoco 23/3/2013
  5. ^ Studio dell'oceanologia all'University of Hawaii at Manoa. URL consultato l'11 gennaio 2010.
  6. ^ Clementina in "Aggiungi un posto a tavola". URL consultato il 16-12-2009.
  7. ^ Protagonista de "L'avvocato Guerrieri - Ad occhi chiusi". URL consultato il 16-12-2009.
  8. ^ Protagonista della commedia "Io sono felice". URL consultato il 16 dicembre 2009.
  9. ^ Protagonista del film "Deadly Kitesurf". URL consultato il 16 gennaio 2010.
  10. ^ Protagonista del cortometraggio "Standing on One Leg". URL consultato il 16-12-2009.
  11. ^ Sotto il cielo di Roma. URL consultato il 2 aprile 2010.
  12. ^ Tutta colpa degli uomini a Bologna. URL consultato il 15 febbraio 2010.
  13. ^ "Tutta colpa degli uomini" al Teatro de' Servi di Roma. URL consultato il 29 dicembre 2009.
  14. ^ Il commissario Nardone. URL consultato il 2 aprile 2010.
  15. ^ Two Married People vince i MIIF Awards come miglior sceneggiatura. URL consultato il 13 maggio 2014.
  16. ^ Candidature di Two Married People ai MIFF Awards. URL consultato il 13 maggio 2014.
  17. ^ Protagonista del film Taipei Factory II. URL consultato il 26 maggio 2014.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]