Manès Sperber

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Manès Sperber (Zabłotów, 12 dicembre 1905Parigi, 5 febbraio 1984) è stato uno scrittore, saggista e psicologo austriaco.

Alcuni dei suoi lavori sono stati pubblicati sotto gli pseudonimi Jan Heger e N.A. Menlos.

Sperber è cresciuto nello shtetl di Zabłotów in una famiglia Chasidica. Nell'estate del 1916 la famiglia fuggì dalla guerra rifugiandosi a Vienna, dove il giovane Manès si iscrisse al movimento giovanile sionista dell'Hashomer Hatzair. Precedentemente egli aveva rifiutato di divenire Bar Mitzva, abbandonando così il percorso all'interno della religione ebraica. Nell'Hashomer Hatzair incontra Alfred Adler, il fondatore della psicologia individuale, di cui diviene studente e collaboratore. Il rapporto si interromperà nel 1932 a causa delle divergenze di opinione a proposito delle connessioni tra psicologia individuale e marxismo.

Nel 1927 Sperber si trasferisce a Berlino e si iscrive al partito comunista.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 107026409 LCCN: n50021164