M103 (carro armato)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
M103
M103A2 museum.jpg
M103 al Bovington Tank Museum.
Descrizione
Equipaggio 5
Dimensioni e peso
Lunghezza 11,32 m
Larghezza 3,8 m
Altezza 2,9 m
Peso 56,6 t
Propulsione e tecnica
Motore benzina Continental AV-1790-5B a 12 cilindri
Potenza 810 hp
Rapporto peso/potenza 13:1
Trazione cingoli
Sospensioni barre torsione
Prestazioni
Velocità 34
Autonomia 130
Pendenza max 60 %
Armamento e corazzatura
Apparati di tiro telemetro ottico
Armamento primario 1 cannone da 120mm.
Armamento secondario 1 mitragliatrice da 12,7 e 1 da 7,62
Corazzatura corazza in acciaio di fusione tra i 12,7 e i 178mm.
Note gradino 0,91m, trincea 2,29m.

[senza fonte]

voci di carri armati presenti su Wikipedia

Il carro armato pesante M-103, realizzato negli Stati Uniti durante gli anni cinquanta, era un carro realizzato per supportare i carri medi M-48 armati con il pezzo da 90 mm. Ha servito nell'esercito degli Stati Uniti e nel corpo dei Marines.

Sviluppo e tecnica[modifica | modifica wikitesto]

Nel dopoguerra l'esercito USA stava facendo sviluppare vari tipi di carri della 'nuova generazione', tra i quali il T43, carro pesante di supporto, una specie di risposta alla minaccia dei JS sovietici. Ma né l'apparato di controllo del tiro, né il cannone, né la torretta erano all'altezza delle specifiche richieste dall'utente. Dopo una serie di modifiche venne realizzato il T43E1, standardizzato come M103 e adottato dall'US Army. Il carro armato fu prodotto dal Detroit arsenal tank plant, con i primi esemplati entrati in servizio nel 1957.

Visivamente, il veicolo si presentava come una versione ingrandita del carro M47, inclusa la forma molto alta e non scevra di 'trappole per colpi' della torretta. L'M-103 condivideva, inoltre, molte componenti con la serie M47 e M48, che sarebbero divenute comuni anche al M60. Il treno di rotolamento era sostanzialmente identico, con gli adeguamenti necessari per sopportare il maggior peso. I cingoli erano dotati di 7 rulli, con barre di torsione, e 6 ruote di rinvio. Motore e trasmissione non vennero mai modificate a sufficienza per garantire la potenza extra necessaria al carro, il motore era posteriore, a benzina, da 810hp, della stessa famiglia del motore dell'M47, ma leggermente più potente. Le griglie di raffreddamento corazzate erano, come caratteristica dei mezzi americani, a 'V' invertita, occupanti tutta la parte posteriore dello scafo.

Corazzatura[modifica | modifica wikitesto]

La corazzatura era di tipo convenzionale, in acciaio laminato omogeneo e saldato, e presentava i seguenti spessori:

  • Scafo frontale: 100-130 mm
  • Scafo, lati: 76 mm
  • Scafo, superiore: 25 mm
  • Torretta, mantelletto del cannone: 250 mm
  • Torretta, frontale: 180 mm
  • Torretta, lato: 76 mm
  • Torretta, tetto: 38 mm

La protezione frontale era rilevante, specie per la torretta, che era armata con il cannone da 120 mm ed era per questo molto alta e voluminosa. La torretta era quindi un bersaglio vistoso, che necessitava di essere ben protetto. I fianchi della stessa, però, erano relativamente poco spessi.

L'M103 poteva aspettarsi di sopravvivere in caso di proiettili perforanti sparati frontalmente, ma sui fianchi era vulnerabile alle armi avversarie.

Il veicolo aveva il pilota anteriormente, il comparto equipaggio, con 2 caricatori, capocarro (dotato di cupola e mitragliatrice M2HB) e cannoniere.

Il cannone principale era dotato di un alzo tra -8 e +15 gradi, con munizioni AP (perforante) HE (esplosivo), HEP (esplosivo anticarro), WP-T (fumogeno-incendiario al fosforo -white phospurus, tracciante), T-P (training practice, addestramento). I proiettili erano suddivisi in 2 parti, munizione e carica di lancio, ed erano 38 in tutto. 5320 colpi da 7,62 mm e 1000 da 12,7 mm completavano la dotazione.

Tra gli accessori presenti di serie, vi era un riscaldatore per l'equipaggio, un sistema di guado profondo, un sistema di estinzione incendi e altri.

L'unico modello derivato realizzato era quello recupero M51, con capacità di traino dei carri in panne.

Schieramento[modifica | modifica wikitesto]

Il veicolo venne dato in dotazione alla 7ª Divisione corazzata USA in Germania, con il compito di contrastare i carri T10 e supportare, ovunque ce ne fosse la necessità, i carri medi M47 e, nel frattempo, i nuovi M48.

Ma subito iniziarono le lamentele per la scarsa mobilità e affidabilità del veicolo. Pochi anni dopo essi vennero tolti dalla linea e non volendoli scartare furono assegnati al corpo dei Marines, dove la notevole mole non era apprezzata.

Almeno una modifica importante venne fatta, comunque: il motore venne sostituito con un Diesel che aumentò il raggio a 480 km, modifica per circa 155 mezzi, con il nuovo nome di M103A2. Dopo alcuni anni anche questi vennero tolti dal servizio e radiati. Nessuno andò a paesi stranieri in conto MAP, e finirono forse la loro esistenza nei poligoni, similmente ai Conqueror inglesi pari classe.

Gli M103 furono radiati nei tardi anni sessanta.

Il carro M103 è stato un mezzo interessante, ma troppo esigente per i tempi, costoso e pesante.
La modifica dei carri esistenti, come gli M48, per ospitare un cannone da 105 mm, dotato di munizioni ragionevolmente efficaci contro qualunque bersaglio, divenne la soluzione prescelta e preferibile.

L'avvento degli MBT, carri da combattimento unificati, decretò l'obsolescenza del carro pesante.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]