Panzer 61

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Panzer 61
Panzer 61.jpg
Il Panzer 61
Descrizione
Tipo Carro armato medio
Equipaggio 4
Data entrata in servizio 1965
Data ritiro dal servizio 1994
Utilizzatore principale Svizzera Svizzera
Dimensioni e peso
Lunghezza 9,45
Larghezza 3,06
Altezza 2,72
Peso 39
Propulsione e tecnica
Motore Mercedes-Benz 8 cilindri
Potenza 660
Rapporto peso/potenza 15,3:1
Prestazioni
Velocità 55
Autonomia 250
Pendenza max 60
Armamento e corazzatura
Armamento primario 1 cannone da 105/51 mm (Royal Ordnance L7)
Armamento secondario 2 mitragliatrici da 7,5 mm con 4000 colpi
Corazzatura acciaio fusione

[senza fonte]

voci di carri armati presenti su Wikipedia

Il Panzer 61 (o Pz. 61) è un carro armato medio svizzero del dopoguerra.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Per prima cosa, nel dopoguerra vennero acquistati 200 Centurion inglesi, poi seguiti da altri 100 provenienti da stock sudafricani. Questi potenti carri armati erano davvero pesanti e ingombranti per il territorio svizzero, così l'arsenale di Thun, già utilizzato per la produzione di cacciacarri della serie NK, si organizzò per un nuovo mezzo. Esso venne completato nel 1958, chiamato KW 30, armato con cannone da 90 mm a canna lunga, probabilmente americano.

Il secondo prototipo aveva probabilmente il cannone da 83,4 mm inglese (l'Ordnance QF 20 pounder[1]), e venne completato nel 1959. Chiamato Pz 58(Pz=Panzer), armato con un cannone coassiale da 20mm con una lunga canna sporgente dalla torretta. Scafo e torre erano entrambi realizzati per fusione, con il primo di questi componenti abbastanza alto, mentre la seconda era molto compatta, quasi minuscola. Ne vennero costruiti 10 soltanto, tra il 1960 e il 1961. Il cannone da 83 mm era un'arma abbastanza potente, ma per l'epoca venne ad esser disponibile un derivato, il cannone da 105/51 mm L7, che permetteva una maggiore potenza.

Così vennero anche costruiti dei nuovi carri, i Pz 61, che vennero prodotti in grande serie, 150, tra il 1965 e il 1968[2]. La produzione di questo carro era basata sul progetto che comprendeva un cannone da 105mm, una mitragliera da 20mm coassiale, motore diesel[3] and for the initial prototype of the Brückenlegepanzer 68.[4] e corazza di fusione per la torretta (molto ingrandita) e lo scafo, costruiti con forme più aggressive e moderne. Questi mezzi erano i primi carri importanti ideati e prodotti in quantità in Svizzera, ma ancora si volle aggiornare il progetto in maniera più significativa con il Panzer 68.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ * Roger Ford, The World's Great Tanks from 1916 to the present day, Brown Packaging Books Ltd, 1997, p. 121. ISBN 1-897884-29-X.
  2. ^ Jane’s Information Group
  3. ^ Christopher Chant, A Compendium of Armaments and Military Hardware, Routledge, 1987, p.10. ISBN 0710207204.
  4. ^ Jane’s Information Group

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]