Lucio Arrunzio (console 22 a.C.)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Lucio Arrunzio
Roman SPQR banner.svg Generale e console romano
Nome originale Lucius Arruntius
Nascita 60 a.C. circa
Morte 10
Coniuge Quintilia (sorella di Publio Quintilio Varo)
Figli Lucio Arrunzio

Lucio Arrunzio (latino: Lucius Arruntius; 60 a.C. circa – 10) è stato un politico, ammiraglio e storico romano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Padre dell'omonimo console del 6, era di fede pompeiana e dopo le prime proscrizioni dei cesariani vittoriosi a Filippi, tornò a Roma nel 39 a.C., nell'anno in cui tra Marco Antonio ed Ottaviano fu stretto un patto a Miseno.

Combatté nella guerra contro Sesto Pompeo del 36 a.C. Nella successiva guerra tra Marco Antonio e Ottaviano prese le parti di quest'ultimo. Egli è conosciuto soprattutto per la sua partecipazione nella battaglia di Azio, dove era al comando dell'ala sinistra della flotta vittoriosa di Ottaviano.

Nel 22 a.C. fu eletto console insieme a Marco Claudio Marcello Esernino.

Scrisse una storia, in stile annalistico, delle guerre puniche nello stile di Sallustio.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Fonti primarie
Fonti secondarie
  • Ronald Syme, L'aristocrazia augustea, trad.it., Milano 1993.
  • Diana Bowder, Dizionario dei personaggi dell'Antica Roma, Roma 1990.
Predecessore
Augusto Imperatore figlio del Divino Cesare XI,
Aulo Terenzio Varrone Murena
Console romano
22 a.C.
con Marco Claudio Marcello Esernino
Successore
Marco Lollio,
Quinto Emilio Lepido