Lucio Anneo Seneca il Vecchio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Seneca (disambigua).
Testa di Seneca il Vecchio a Sevilla

Lucio Anneo Seneca, detto il Vecchio oppure il Retore (Corduba, 54 a.C. circa – Roma, 39 d.C. circa), è stato uno scrittore romano del I secolo d.C. Fu il padre del più illustre e omonimo figlio, Seneca detto il Giovane.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Di agiata famiglia equestre di origine italica, arrivò a Roma giovanissimo nel 43 a.C. dove, a parte alcuni brevi soggiorni a Cordova, rimase per tutta la vita. Durante la giovinezza si formò presso la scuola di declamazione. Il suo oratore preferito era Cicerone, disapprovando così la tendenza alla spettacolarizzazione dell'oratoria tipica del suo tempo. Nel 10 d.C. sposò Elvia con cui ebbe tre figli: Marco Anneo Novato, che fu governatore dell'Acaia, Lucio Anneo Seneca il famoso filosofo e scrittore, e Marco Anneo Mela, padre del poeta Lucano.

A dispetto del soprannome retore non risulta che abbia mai insegnato retorica, ma che la sua opera sia la raccolta degli insegnamenti ricevuti in gioventù: ecco perché pur non essendo scrittore professionista decise di trasmettere le proprie memorie e conoscenze ai figli in forma scritta.

Morì intorno al 39 d.C., quasi centenario.

Opere[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Storia della letteratura latina (31 a.C. - 14 d.C.).

L'opera di Seneca il vecchio è da lui riunita sotto il titolo Oratorum et rhetorum sententiae, divisiones, colores, cioè "Le tesi sostenute nelle opere degli oratori e dei retori, la distribuzione della materia, il colorito e lo stile dell'esposizione".

Il piano dell'opera comprendeva dieci libri di Controversiae e un libro di Suasoriae: a noi sono giunte le Controversiae, sette delle suasoriae ed alcuni estratti degli altri scritti. Si tratta di lezioni di eloquenza e di retorica e forniscono un quadro preciso della formazione culturale di uno studente del tempo.

Seneca il vecchio fu anche l'autore di un'opera storica andata interamente perduta, che narrava la storia di Roma dall'inizio delle guerre civili al periodo della sua morte e che fu pubblicata da suo figlio.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 23497389 LCCN: n82166595