Gaio Sempronio Tuditano

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Gaio Sempronio Tuditano
Roman SPQR banner.svg Console della Repubblica romana
Nome originale Caius Sempronius Tuditanus
Gens Sempronia
Consolato 129 a.C.

Gaio Sempronio Tuditano [1] (in latino: Caius Sempronius Tuditanus; II secolo a.C.; ... – ...) fu un console romano che nel 129 a.C. combatté in Illiria le popolazioni di Iapodi e Liburni, proveniente dall'Italia settentrionale (Aquileia).

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Riusciva a battere, inoltre, le popolazioni della zona Alpina dei Carni e dei Taurisci della zona di Nauporto, coadiuvato da Decimo Giunio Bruto Callaico e meritandosi il trionfo.[2] Allo stesso fu dedicata ad Aquileia una statua celebrativa ed un elogio.[3][4]

Fu anche storico e studioso di diritto pubblico, anche se della sua opera non rimangono che pochi frammenti.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Teodoro Mommsen. Storia di Roma. Milano, Dall'Oglio, 1961.
  • Tito Livio, Storia di Roma, VII, 27., Mondadori, Milano. ISBN 88-04-38623-1
  • Polibio, Storie, Rizzoli, Milano, 2001, ISBN 88-17-12703-5
  • P. A. Brunt. Classi e conflitti sociali nella Roma repubblicana. Bari, Laterza, 1972. BNI 732105
  • Itala Dondero e Patrizio Pensabene. Roma repubblicana fra il 509 e il 270 a. C.. Roma, Quasar, 1983. ISBN 8885020410.
  • Antonietta Dosi. Lotte politiche e giochi di potere nella Roma repubblicana. Milano, Mursia, 1999. ISBN 8842525855.
  • Emilio Gabba. Esercito e società nella tarda repubblica romana. Firenze, La nuova Italia, 1973. BNI 7311654.
  • Andrea Giardina. L'uomo romano. Roma-Bari, Laterza, 1989. ISBN 88-420-3471-1
  • Jacques Harmand. L'armee et le soldat a Rome. Paris, Picard, 1967.
  • J. Michelet, Storia di Roma, Rimini, Rusconi, 2002.
  • Theodor Mommsen. Romisches Strafrecht Stellenregister. Munchen, Beck, 1982. ISBN 3406086888.
  • Lucia Monaco. Battaglie ambigue e svolte costituzionali nella Roma repubblicana. Napoli, Jovene, 1997. ISBN 8824311741
  • Claude Nicolet. Il mestiere di cittadino nell'antica Roma. Roma, Editori riuniti, 1980. BNI 8111132.
  • Claude Nicolet. Strutture dell'Italia romana, (sec. 3.-1. a.C.). Roma, Jouvence, 1984. ISBN 8878010472.
  • Paolo Sommella. Antichi campi di battaglia in Italia, contributi all'identificazione topografica di alcune battaglie d'eta repubblicana. Roma, De Luca, 1967. BNI 684608.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Console romano Successore Consul et lictores.png
Lucio Cornelio Lentulo
e
Marco Perperna
129 a.C.
con Manlio Aquillio
Tito Annio Rufo
e
Gneo Ottavio