Liberatori

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Liberatori
gruppo
Universo Ultimate Marvel
Nome orig. Liberators
Lingua orig. Inglese
Autori
Editore Marvel Comics - Ultimate Marvel
1ª app. dicembre 2005
1ª app. in Ultimates 2 n. 9
Editore it. Panini Comics - Marvel Italia
app. it. settembre 2006
app. it. in Ultimates n. 24
Formazione

I Liberatori (Liberators) sono un gruppo di supercriminali creato da Mark Millar e Bryan Hitch, pubblicato dalla Marvel Comics. Appartengono all'universo Ultimate Marvel e sono i grandi nemici degli Ultimates in Ultimates 2. I Liberatori corrispondono ai Signori del male nell'universo Marvel Classico.

(EN)
« We told you to stop making super people, America. We told you not to interfere with cultures you can never understand. This is what happens when your ambitions outstrip your capabilities. The empire takes a fall. Congratulations, ladies and gentlemen... The Great Satan has just been liberated. »
(IT)
« Ti avevamo detto di non creare altri superumani, America. Ti avevamo detto di non interferire con culture che non puoi capire. Questo è quello che succede quando l'ambizione è superiore ai propri mezzi. La caduta dell'impero. Congratulazioni, signore e signori... il Grande Satana è stato liberato. »
(Mark Millar, Ultimates 2 n. 9[1])

Formazione[modifica | modifica sorgente]

Il gruppo è formato da:

  • Abominio, alias Chang Lam, è un ragazzo cinese potenziatosi fino a diventare un mostro giallo con la coda, simile ad Hulk. Viene ucciso da Hulk, che lo decapita a mani nude e lo divora, durante lo scontro finale.
  • Colonnello, alias Abdul-al Rahman, è un ragazzo diciassettenne dell'Iran nord-occidentale, ed è l'unico uomo, dopo Capitan America, sul quale il siero del super-soldato ha funzionato positivamente. Come per lo scudo di Cap, lui possiede una lancia-laser. Viene ucciso da Capitan America che lo impala sulla sua arma.
  • Dinamo Cremisi, alias Alex Su, è un ragazzo cinese che si è fuso con un'armatura di titanio rubata alle Stark Industries. Viene ucciso da Iron Man che lo vaporizza con il jet della sua armatura.
  • Uomo Schizoide, alias sconosciuto, è un ragazzo francese potenziatosi con le cellule dell'Uomo Multiplo, capace quindi di moltiplicarsi. Viene ucciso da Capitan America
  • Uragano, alias sconosciuto, è una ragazza afro-coreana superveloce, simile a Quicksilver. Viene uccisa dallo stesso Quicksilver che la fa disintegrare trascinandola a una velocità elevatissima.
  • Sciame, alias sconosciuto, è una ragazza siriana con la capacità di controllare insetti. Viene uccisa da Wasp che la schiaccia dopo essere diventata alta 35 metri con un siero di Hank Pym.
  • Perun, alias sconosciuto, è un ragazzo russo paragonabile a un Thor sovietico, in quanto, oltre a vestirsi come lui, ha anche una falce ed un martello potente come il suo. Dopo aver visto la morte dei suoi amici, si arrende all'esercito americano.

Collaboratori[modifica | modifica sorgente]

  • Loki, dio asgardiano fratellastro di Thor, si finge un normale ragazzo norvegese. Vuole uccidere Thor per evitare di «Fare la guerra che porrà fine a tutte le guerre». Viene sconfitto da Thor che lo rimanda ad Asgard per farlo punire da Odino.
  • Ultimate Vedova Nera, alias Natasha Alianovna Romanoff, è una spia russa infiltratasi tra gli Ultimates. Dopo aver sedotto Tony Stark, si fa regalare un'armatura nera da Ultimate Iron Man. Durante gli scontri tradisce gli Ultimates, uccide la famiglia di Occhio di Falco e, uccide Jarvis, il maggiordomo gay degli Ultimates. Viene fermata da Iron Man che la blocca attraverso le nanomacchine che la stessa armatura che gli aveva donato avevano inserito nel suo sangue. Viene uccisa da Occhio di Falco con una freccia in mezzo agli occhi.
  • Ultimate Giant-Man, alias Hank Pym, dopo aver lasciato gli Ultimates, crea un branco di Ultron per i Liberatori. Pentitosi di ciò che ha fatto, regala un siero per potenziare l'amata Janet facendola diventare alta 35 metri. Si arrende poi all'esercito.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Formato da alcuni ragazzi asiatici ed europei, è un gruppo creato per eliminare gli Ultimates e lo S.H.I.E.L.D. per impedire il presunto dominio degli Stati Uniti d'America sul mondo. Il gruppo attacca New York su Ultimates 2 n. 9. Dopo aver distrutto mezza città ed aver fatto cadere la Statua della Libertà viene attaccato dagli Ultimates, che se la vedono con i loro campioni, mentre gli uomini-Sentinella, l'Uomo Ragno, i Fantastici Quattro e gli X-Men sconfiggono gli altri membri come gli Ultron e gli umani potenziati. I Liberatori vengono poi uccisi (con l'esclusione di Perun) dagli stessi Ultimates.

Ricompaiono poi su Ultimate X-Men n. 75[2] come nemici nella Stanza del pericolo, mentre il Colonnello compare su uno schermo della centrale di polizia su Ultimate Spider-Man Annual n. 2.[3]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Discorso del Colonnello, prima trad. it. di Pier Paolo Ronchetti in Ultimates n. 24, Panini Comics, settembre 2006.
  2. ^ Prima ed. it Ultimate X-Men n. 40, Panini Comics, luglio 2007.
  3. ^ Prima ed. it Ultimate Spider-Man n. 51, Panini Comics, luglio 2007.
Marvel Comics Portale Marvel Comics: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Marvel Comics