Karakorum

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando informazioni sull'omonima capitale dell'impero mongolo nel XIII secolo, vedi Karakorum (città).

Coordinate: 35°52′59″N 76°30′32″E / 35.883056°N 76.508889°E35.883056; 76.508889

Karakoram
Karakoram
Il Karakorum visto dalla Stazione Spaziale Internazionale
Continente Asia
Stati Pakistan Pakistan
India India
Cina Cina
Catena principale Himalaya
Cima più elevata K2 (8.611 m s.l.m)
Lunghezza 500 km

Il Karakorum (o Karakoram) è un gruppo montuoso situato a nord-ovest della catena montuosa dell'Himalaya, diviso da questa dalla fossa del fiume Indo. Forma per circa 450 km il confine tra il Kashmir (pakistano ed indiano) e la Cina. Verso ovest si connette con la catena dell'Hindu Kush in Afghanistan.

Il Karakorum è probabilmente la zona del mondo più ricoperta da ghiacciai, con la sola esclusione delle calotte polari. A causa della sua altitudine e scabrosità, è molto meno abitato del resto dell'Himalaya. Al suo interno sono compresi 4 dei 14 Ottomila esistenti sulla Terra.

Karakorum Anomaly[modifica | modifica wikitesto]

Diversi studi[1] hanno mostrato che, in controtendenza rispetto ai restanti ghiacciai mondiali, la zona del Karakorum è l'unica la cui superficie ghiacciata aumenta (seppur leggermente) anziché diminuire e dove le temperature medie sono diminuite negli ultimi 30 anni di 1.5 °C.[2]. Il motivo di questa anomalia non è ancora ben chiaro, ma si prevede che continui per i prossimi 50 anni[3].

Vette[modifica | modifica wikitesto]

Principali vette, tra le altre:

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

G. Corbellini Guida al Karakorum Mursia, Milano ISBN 9788842587811

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) K Hewitt, The Karakoram anomaly? Glacier Expansion and the ‘Elevation Effect,’ Karakoram Himalaya in Mt Res Dev, vol. 25, nº 4, pp. 332–340.
  2. ^ (EN) U. Minora1, D. Bocchiola1, C. D'Agata, D. Maragno1, C. Mayer, A. Lambrecht, B. Mosconi, E. Vuillermoz1, A. Senese, C. Compostella, C. Smiraglia e G. Diolaiuti, 2001–2010 glacier changes in the Central Karakoram National Park: a contribution to evaluate the magnitude and rate of the "Karakoram anomaly" in The Cryosphere Discuss, vol. 7, 2013, pp. 2891-2941.
  3. ^ Il futuro dei ghiacciai (D. Bocchiola). URL consultato il 7 agosto 2014.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]