Julija Čepalova

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Julija Čepalova
Julia Tchepalova by Ivan Isaev from Russian Ski Magazine.JPG
Julija Čepalova nel 2005
Dati biografici
Nome Julija Anatol'evna Čepalova
Nazionalità Russia Russia
Altezza 164 cm
Peso 54 kg
Sci di fondo Cross country skiing pictogram.svg
Dati agonistici
Squadra Dinamo Mosca
Ritirata 2009
Palmarès
Olimpiadi 3 2 1
Mondiali 2 2 2
Mondiali juniores 3 1 1
Coppa del Mondo 1 trofeo
Coppa del Mondo - Distanza 1 trofeo
Per maggiori dettagli vedi qui
 

Julija Anatol'evna Čepalova (cirillico Юлия Анатольевна Чепалова; traslitterazione anglosassone Yuliya Anatolyevna Chepalova; Komsomol'sk-na-Amure, 23 dicembre 1976) è un'ex fondista russa. Vincitrice di sei medaglie olimpiche (tre ori) e altrettante mondiali (due ori), ha inoltre conquistato la Coppa del Mondo assoluta nel 2000-2001.

È moglie di Vasilij Ročev, a sua volta fondista di alto livello[1].

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Figlia di Anatolij Čepalov, allenatore di fondo, iniziò a sciare fin da giovanissima[senza fonte]. Debuttò in campo internazionale ai Mondiali juniores di Harrachov del 1993, subito vincendo la sua prima medaglia nella manifestazione iridata giovanile.

In Coppa del Mondo debuttò il 25 novembre 1995 nella 5 km a tecnica classica di Vuokatti (40ª), ottenne il primo podio il 17 dicembre successivo nella staffetta di Santa Caterina di Valfurva (3ª) e la prima vittoria il 7 dicembre 1997 nella medesima località, sempre in staffetta. Saltò interamente le stagioni 2002-2003 e 2006-2007 per maternità[senza fonte]; rientrò in attività nell'inverno 2007-2008, dedicandosi anche al biathlon[senza fonte]. Oltre alla vittoria della Coppa del Mondo assoluta e di nel 2001 e di quella di distanza nel 2006, la Čepalova ha terminato altre cinque stagioni tra le prime dieci in classifica generale.

In carriera ha preso parte a tre edizioni dei Giochi olimpici invernali, Nagano 1998 (13ª nella 5 km, 1ª nella 30 km, 6ª nell'inseguimento), Salt Lake City 2002 (2ª nella 10 km, 3ª nella 15 km, 9ª nella 30 km, 1ª nella sprint, 4ª nell'inseguimento) e Torino 2006 (26ª nella 10 km, 2ª nella 30 km, 27ª nella sprint, 9ª nell'inseguimento, 1ª nella staffetta) e a tre dei Campionati mondiali, vincendo sei medaglie.

Il 25 agosto 2009 è stata resa nota la sua positività ad un test antidoping effettuato dopo la gara di Coppa del Mondo della Val di Fiemme del 3 gennaio precedente; tutti i risultati ottenuti da allora sono stati annullati e la Čepalova è stata squalificata per due anni[2]. Immediatamente la sciatrice ha annunciato il proprio ritiro dall'attività agonistica[3].

Bilancio della carriera[modifica | modifica wikitesto]

È stata una delle più grandi interpreti di tutti i tempi della sciata a tecnica libera (in cui ha ottenuto la maggioranza dei suoi successi) . È stata inoltre l'unica, assieme alla connazionale Larisa Lazutina[senza fonte], ad aver conquistato per ben tre volte la gara più prestigiosa del circuito, la 30 km di Holmenkollen.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Olimpiadi[modifica | modifica wikitesto]

Mondiali[modifica | modifica wikitesto]

Mondiali juniores[modifica | modifica wikitesto]

Coppa del Mondo[modifica | modifica wikitesto]

Coppa del Mondo - vittorie[modifica | modifica wikitesto]

Data Luogo Paese Disciplina
7 dicembre 1997 Santa Caterina di Valfurva Italia Italia 4x5 km
(con Elena Välbe, Larisa Lazutina e Ol'ga Danilova)
3 gennaio 1998 Kavgolovo Russia Russia 10 km TL
8 marzo 1998 Lahti Finlandia Finlandia 4x5 km
(con Ol'ga Danilova, Larisa Lazutina e Nina Gavryljuk)
14 marzo 1999 Falun Svezia Svezia 4x5 km
(con Svetlana Nagejkina, Natal'ja Baranova e Larisa Lazutina)
20 marzo 1999 Oslo Norvegia Norvegia 30 km TC
26 febbraio 2000 Falun Svezia Svezia 10 km TL
18 marzo 2000 Bormio Italia Italia 10 km TL PU
8 dicembre 2000 Santa Caterina di Valfurva Italia Italia 10 km TL
9 dicembre 2000 Santa Caterina di Valfurva Italia Italia 4x3 km
(con Nina Gavryljuk, Ol'ga Zav'jalova e Larisa Lazutina)
13 dicembre 2000 Clusone Italia Italia Sprint a squadre TL
(con Ol'ga Zav'jalova)
20 dicembre 2000 Davos Svizzera Svizzera 15 km TC
4 febbraio 2001 Nové Město na Moravě Rep. Ceca Rep. Ceca Sprint TL
4 marzo 2001 Kavgolovo Russia Russia 15 km TL
14 marzo 2001 Borlänge Svezia Svezia 5 km TL
17 marzo 2001 Falun Svezia Svezia 10 km TC
25 marzo 2001 Kuopio Finlandia Finlandia 40 km TL
27 novembre 2001 Kuopio Finlandia Finlandia 4x5 km
(con Ol'ga Danilova, Natal'ja Baranova e Nina Gavryljuk)
12 dicembre 2001 Brusson Italia Italia 10 km TL
12 gennaio 2002 Nové Město na Moravě Rep. Ceca Rep. Ceca 5 km TL
13 gennaio 2002 Nové Město na Moravě Rep. Ceca Rep. Ceca Sprint a squadre TL
(con Evgenija Medvedeva)
14 febbraio 2004 Oberstdorf Germania Germania 15 km PU
28 febbraio 2004 Oslo Norvegia Norvegia 30 km TL
12 dicembre 2004 Val di Fiemme Italia Italia 4x5 km
(con Larisa Kurkina, Natal'ja Baranova e Evgenija Medvedeva)
6 marzo 2005 Lahti Finlandia Finlandia 10 km TL
15 dicembre 2005 Canmore Canada Canada 10 km TL
11 marzo 2006 Oslo Norvegia Norvegia 30 km TL

Legenda:
PU = inseguimento
TC = tecnica classica
TL = tecnica libera

Marathon Cup[modifica | modifica wikitesto]

  • Miglior piazzamento in classifica generale: 4ª nel 2000
  • 1 podio:
    • 1 vittoria

Marathon Cup - vittorie[modifica | modifica wikitesto]

Data Gara Luogo Paese Distanza
14 marzo 2004 Engadin Skimarathon Samedan Svizzera Svizzera 42 km TL MS

Legenda:
MS = partenza in linea
TC = tecnica classica
TL = tecnica libera

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2004 ha ricevuto la Medaglia Holmenkollen.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Scheda Sports-reference. URL consultato il 28 novembre 2011.
  2. ^ Sci di fondo, doping: sospese fino a 2011 Chepalova e Matveyeva in Repubblica.it, 25 agosto 2009. URL consultato il 28 novembre 2011.
    (EN) Three Russian top skiers face doping allegations in Russia Today.com, 25 agosto 2009. URL consultato il 30 novembre 2011.
  3. ^ Fondo: doping, due russi si ritirano in Search.ch, 26 agosto 2009. URL consultato il 28 novembre 2011.
  4. ^ Fino al 2000 dati parziali per le prove a squadre.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]