Jens Heppner

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jens Heppner
Jens Heppner-2006.jpg
Jens Heppner nel 2006
Dati biografici
Nazionalità Germania Germania
Ciclismo Cycling (road) pictogram.svg
Dati agonistici
Specialità Strada
Ritirato 2005
Carriera
Squadre di club
1991 Panasonic Panasonic
1992-1994 Telekom Telekom
1995-2001 Deutsche Telekom Deutsche Telekom
2002 Telekom Telekom
2003-2005 Wiesenhof
Nazionale
1991-1994 Germania Germania
Carriera da allenatore
2006-2007 Wiesenhof Wiesenhof
2010-2013 NetApp NetApp
Statistiche aggiornate al gennaio 2014

Jens Heppner (Gera, 23 dicembre 1964) è un dirigente sportivo ed ex ciclista su strada tedesco. Professionista dal 1991 al 2005, fu campione nazionale in linea e indossò per dieci giorni la maglia rosa al Giro d'Italia 2002.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Passa professionista nel 1991 a 27 anni con la squadra olandese Panasonic-Sportlife.

È stato un ottimo passista e per anni gregario di Jan Ullrich al Team Telekom. I risultati più importanti da lui conseguiti sono la vittoria nella prova in linea dei campionati tedeschi su strada 1994 e nella terza tappa del Tour de France 1998. Al Giro d'Italia 2002 è riuscito a vestire per dieci giorni la maglia rosa, conquistata dopo una lunga fuga nella sesta tappa con arrivo a Varazze, vinta da Giovanni Lombardi.

Si è ritirato dall'attività agonistica nell'agosto 2005 a quasi 41 anni di età, per intraprendere quindi per due anni l'attività di direttore sportivo alla Wiesenhof-Akud. Dal 2010 al 2013 è invece nello staff dirigenziale del Team NetApp-Endura.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Altri successi[modifica | modifica wikitesto]

1ª tappa Tour de Suisse (Cronosquadre)

Piazzamenti[modifica | modifica wikitesto]

Grandi Giri[modifica | modifica wikitesto]

1992: 27º
1993: ritirato (17ª tappa)
1994: 58º
1995: ritirato (15ª tappa)
2002: non partito (18ª tappa)
1992: 10º
1993: 62º
1994: 60º
1995: 66º
1996: 88º
1997: 60º
1998: 56º
2000: 40º
2001: ritirato (16ª tappa)

Classiche monumento[modifica | modifica wikitesto]

1995: 18º
1996: 49º
1998: 84º
1993: 38º
1994: 70º
1996: 50º
1997: 71º
1998: 74º
2000: 66º
2001: 52º
2002: 28º

Competizioni mondiali[modifica | modifica wikitesto]

Utsunomiya 1990 - In linea: 4º
Stoccarda 1991 - In linea: 39º
Benidorm 1992 - In linea: 11º
Oslo 1993 - In linea: ritirato
Agrigento 1994 - In linea: 34º

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]