Jaguar C-Type

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – "Jaguar XK120C" rimanda qui. Se stai cercando l'omonima vettura stradale, vedi Jaguar XK120.
Jaguar C-Type
1953 Jaguar C-Type - fvl.jpg
Descrizione generale
Costruttore bandiera  Jaguar
Categoria Campionato mondiale sportprototipi
Produzione 1951-1953
Progettata da Bob Knight
Sostituita da Jaguar D-Type
Descrizione tecnica
Meccanica
Telaio Tubolare
Motore Motore 6L da 3.442cm³
Trasmissione Cambio a 4 marce
Dimensioni e pesi
Peso 966 kg
Risultati sportivi
Debutto 24 ore di Le Mans del 1951

La Jaguar C-Type, conosciuta anche come XK120C, era una vettura da competizione prodotta dalla Jaguar tra il 1951 e il 1953.

Storia del progetto[modifica | modifica sorgente]

Telaio di una C-Type

Fu impiegata la meccanica della XK120, difatti la C-Type era nota anche come XK120C dove C stava per Competition, che venne installata su un telaio tubolare progettato da Bob Knight. La carrozzeria venne disegnata da Malcolm Sayer.

Il motore venne portato a 205 hp (153 kW) in luogo dei 160 - 180 hp (119 - 134 kW) della versione standard.

Il telaio era realizzato da una struttura tubolare su cui erano rivettati pannelli di alluminio. Inoltre ogni particolare non necessario venne eliminato. Alla fine il peso della vettura era di circa 453 kg (1000 lb) inferiore rispetto a quello della versione stradale.

Gli ultimi modelli prodotti erano dotati di un motore ancora potenziato. Vennero montati dei carburatori a doppio corpo della Weber e dei nuovi alberi a camme per incrementare il numero dei giri. Queste vetture erano anche più leggere e meglio frenate delle vetture iniziali, montando freni a disco su tutte le ruote.

In totale sembra che ne siano state prodotte 54.

Nelle competizioni[modifica | modifica sorgente]

Joe Kelly al volante di una C-Type

La Jaguar C-Type si impose al suo debutto (1951) nella 24 ore di Le Mans con alla guida Peter Walker e Peter Whithead. Partecipava a questa competizione anche una vettura guidata da Stirling Moss che però fu costretto al ritiro durante la gara. Nel 1953 la vettura bissò il successo nella 24 Ore. Stavolta i piloti che la portarono al successo erano Duncan Hamilton e Tony Rolt. Questa vettura faceva parte della serie finale della produzione ed era più leggera e più potente della vettura del 1951. Durante questa gara venne stabilito anche un nuovo record. Infatti la vettura vincitrice arrivò al traguardo con una velocità media superiore alle 100 miglia orarie (160,9 km\h) ed esattamente 105,85 mph (170,3 km\h).

Valore di mercato[modifica | modifica sorgente]

All'epoca il prezzo della vettura nuova era di circa 6.000 dollari. Nel 2005, secondo un articolo pubblicato sulla rivista Autocar, il valore di una C-Type completamente originale e in ottime condizioni si aggira intorno alle 400.000 sterline, mentre quello della vettura vincitrice della gara di Le Mans del 1953 dovrebbe essere vicino ai 2 milioni di sterline.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]