Italian Open

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

L’Italian Open è il principale torneo golfistico italiano e vede come protagonisti giocatori di spicco a livello internazionale. Entra a far parte dei tornei dello European Tour nell 1972.

Storia[modifica | modifica sorgente]

1925

La prima edizione del torneo vede imporsi come vincitore l’italiano Francesco Pasquali. Da allora solo altri cinque italiani hanno trionfato:

1926

Il diciottenne August Boyer, vincitore della seconda edizione, si aggiudicherà anche le edizioni del 1928, 1930, 1931. Tale record viene raggiunto in seguito da Flory Van Donck con le vittorie del 1938, 1947, 1953, 1955.

1927

È l’anno in cui l’inglese Percy Allis riesce a battere Dallemagne, considerato uno tra i più forti giocatori in gara. Dallemagne aspetta dieci anni prima di vincere il torneo nel 1937. Allis vince ancora una volta nel 1935 e insieme al figlio Peter, vincitore nel 1958, detiene un record personale: rappresentano l’unico caso di doppia vittoria in famiglia.

1936

La costruzione del campo di Sestriere, da parte del senatore Agnelli, segna un punto di svolta per l’Italian Open. Precursore dei tempi, il senatore capendo le molteplici potenzialità inespresse del torneo, decise di rivestire l’evento con connotati promozionali. La necessità di rendere noto il nuovo campo spinse Agnelli ad ingaggiare, per la prima volta nella storia del torneo, il campione Henry Cotton. L’inglese non delude le aspettative e, oltre a vincere quell’anno, contribuisce a rendere il campo di Sestriere una delle mete più ambite dai facoltosi inglesi.

1938

Questa data è l’ultima prima della guerra. Il torneo si conclude con la vittoria di Flory Van Donck che, da vero gentiluomo, partecipa alla ripresa del torneo nel 1947 con lo scopo di difendere il titolo conquistato quasi dieci anni prima. Il 1947 riconferma Flory Van Donck vincitore del circuito.

1948-1960

Può essere definito come un decennio storico per il golf italiano. Si susseguono numerose vittorie dei padroni di casa:

I due, insieme ad Alfonso Angelini, si aggiudicano l’appellativo de i tre moschettieri.

1971

Dopo una pausa di quasi un decennio, l’Italian Open riprende nel circuito di Garlenda e vede trionfare Roman Sota. Seguono le vittorie di:

1976

È l’anno in cui un italiano ritorna alla vittoria: Baldovino Dassù. Dassù viene ricordato anche come detentore del record del maggior distacco inflitto sul secondo classificato: otto colpi di margine su Manuel Piñero e Carl Mason.

1979

Ancora in vetta un italiano: Massimo Mannelli vincitore sul percorso di romano dell’Acquasanta rappresenta, per 26 anni, l’ultimo italiano a vincere l’Italian Open. Solo nel 2006 Francesco Molinari, sul percorso milanese del Castello di Tolcinasco, riporta il titolo in Italia.

1980-1990

Protagonisti delle varie edizioni i giovani José Maria Cañizares, Mark James, Bernhard Langer, Sandy Lyle e Sam Torrance, che hanno più volte preso parte all’evento anche da campioni affermati. Il 1983 viene ricordato grazie all’indimenticabile spareggio di Langer contro Ken Brown e Severiano Ballesteros che vide quest'ultimo vincitore a Firenze sul percorso dell’Ugolino.

1988-1999

Segna l’inizio di un nuovo ciclo per l’Italian Open: l’ingaggio delle vedette straniere. Protagonista indiscusso Greg Norman che, oltre a vincere il torneo, non passa inosservato per il suo comportamento folkoristico al di fuori del campo da gioco. Tra i protagonisti più assidui e considerati beniamini del torneo spiccano i nomi di Severiano Ballesteros e José Maria Olazabal, scelto come capitano dell’Europa per l’edizione della Ryder Cup 2012. L’Italian Open fu per Ballesteros l’unico grande assente nel palmares delle sue vittorie mentre Olazabal si conferma per due volte secondo: nel 1990, quando viene superato da Richard Boxall, e nel 1997, battuto da Langer.

Oltre a Langer concedono il bis all’Italian Open anche:

  • Lyle nel 1992
  • Torrence nel 1995
  • “El Gato” Eduardo Romero nel 1994.

2000

L’Italian Open cambia veste. Grazie al successo di numerosi giovani talenti inizia a farsi strada l’idea che il circuito italiano rappresenti per molte giovani promesse un trampolino di lancio. A conferma di ciò troviamo la scalata nel panorama mondiale con la partecipazione alla Ryder Cup di:

2007

Buona anche la carriera dello spagnolo Gonzalo Fernandez Castaño (quattro titoli nel tour), che al Castello di Tolcinasco predomina sull’austriaco Markus Brier.

2008

H. Otto risulta vincitore di quest’edizione dell’Italian Open.

2009

L’anno in cui il Royal Park I Roveri di Torino diventa sede dell’Italian Open, e lo sarà per i quattro anni successivi. Vincitore del titolo è Daniel Vancsik.

2010

Lo svedese Fredrik Andersson Hed, nell’ottavo spareggio, difende il titolo, e ottiene la sua prima vittoria nel circuito all’età di 38 anni.

2011

È Robert Rock a trionfare. Gli ultimi anni vedono alla ribalta nuovamente giovani talenti italiani: oltre Francesco Molinari, vincitore nel 2006, troviamo Edoardo Molinari, l’enfant prodige Matteo Manassero e Lorenzo Gagli. Il 2011 si chiude con un record per il golf italiano. Per la prima volta saranno sette gli italiani a partecipare di diritto all’European Tour: Francesco Molinari, Edoardo Molinari, Matteo Manassero, Lorenzo Gagli, Andrea Pavan, Alessandro Tadini e Federico Colombo, tutti protagonisti nelle ultime edizioni dell’Italian Open.

Albo d'oro[modifica | modifica sorgente]

Anno Vincitore Punteggio Campo Provincia Regione
BMW Italian Open
2012 Spagna Gonzalo Fernández-Castaño  264 (-24) Royal Park i Roveri  Torino  Piemonte 
2011 Inghilterra Robert Rock  267 (-21) Royal Park i Roveri  Torino  Piemonte 
2010 Svezia Andersson Hed  272 (-18) Royal Park i Roveri  Torino  Piemonte 
2009 Argentina Daniel Vancsik  267 (-17) Royal Park i Roveri  Torino  Piemonte 
Methorios Capital Italian Open
2008 Sudafrica Hennie Otto  263 (-25) Castello di Tolcinasco Golf & CC  Milano  Lombardia 
Telecom Italia Open
2007* Spagna Gonzalo Fernández-Castaño  200 (-16)PO Castello di Tolcinasco Golf & CC  Milano  Lombardia 
2006 Italia Francesco Molinari  265 (-23) Castello di Tolcinasco Golf & CC  Milano  Lombardia 
2005 Inghilterra Steve Webster  270 (-18) Castello di Tolcinasco Golf & CC  Milano  Lombardia 
2004* Irlanda del Nord Graeme McDowell  197 (-19)PO Castello di Tolcinasco Golf & CC  Milano  Lombardia 
Italian Open Telecom Italia
2003 Svezia Mathias Grönberg  271 (-17) Gardagolf CC  Brescia  Lombardia 
2002* Inghilterra Ian Poulter  197 (-19) Olgiata GC  Roma  Lazio 
Atlanet Italian Open
2001 Francia Grégory Havret  268 (-20) Is Molas Resort  Cagliari  Sardegna 
Italian Open
2000 Inghilterra Ian Poulter  267 (-21) Is Molas Resort  Cagliari  Sardegna 
Fiat and Fila Italian Open
1999 Scozia Dean Robertson  271 (-17) GC Torino  Torino  Piemonte 
Italian Open
1998* Svezia Patrik Sjöland  195 (-21) GC Castelconturbia  Novara  Piemonte 
Conte of Florence Italian Open
1997 Germania Bernhard Langer  273 (-15) Gardagolf CC  Brescia  Lombardia 
1996 Inghilterra Jim Payne  275 (-9) Golf Club Bergamo  Bergamo  Lombardia 
Italian Open
1995 Scozia Sam Torrance  269 (-19) GC Le Rovedine  Milano  Lombardia 
Tisettanta Italian Open
1994 Argentina Eduardo Romero  272 (-16) Golf Marco Simone  Roma  Lazio 
Lancia Martini Italian Open
1993 Nuova Zelanda Greg Turner  267 (-21) Modena Golf & CC  Modena  Emilia-Romagna 
1992 Scozia Sandy Lyle  270 (-18) GC Monticello  Como  Lombardia 
1991 Australia Craig Parry  279(-9) GC Castelconturbia  Novara  Piemonte 
1990 Inghilterra Richard Boxall  267 (-21) GC Milano  Monza  Lombardia 
Lancia Italian Open
1989 Irlanda del Nord Ronan Rafferty  273 (-15) GC Monticello  Como  Lombardia 
1988 Australia Greg Norman  270 (-18) GC Monticello  Como  Lombardia 
1987 Scozia Sam Torrance  271 (-17)PO GC Monticello  Como  Lombardia 
Italian Open
1986 Irlanda del Nord David Feherty  270 (-10)PO Albarella GC  Rovigo  Veneto 
1985 Spagna Manuel Piñero  267 (-21) Molinetto CC  Milano  Lombardia 
1984 Scozia Sandy Lyle  277 (-11) GC Milano  Monza  Lombardia 
1983 Germania Ovest Bernhard Langer  271 (-17)PO GC Ugolino  Firenze  Toscana 
1982 Inghilterra Mark James  280 (-8) Is Molas Resort  Cagliari  Sardegna 
1981 Spagna José Maria Cañizares  280 (-8)PO GC Milano  Monza  Lombardia 
1980 Italia Massimo Mannelli  276 (-8) CG Roma  Roma  Lazio 
1979 Scozia Brian Barnes  281 (-7)PO GC Monticello  Como  Lombardia 
1978 Sudafrica Dale Hayes  293 (+5) Pevero GC  Olbia-Tempio  Sardegna 
1977 Spagna Angel Gallardo  286 (-2)PO GC Monticello  Como  Lombardia 
1976 Italia Baldovino Dassù  280 (-8) Is Molas Resort  Cagliari  Sardegna 
1975 Stati Uniti Billy Casper  286 (-2) GC Monticello  Como  Lombardia 
1974** Inghilterra Peter Oosterhuis  249 CG Venezia  Venezia  Veneto 
1973 Inghilterra Tony Jacklin  284 (-4) CG Roma  Roma  Lazio 
1972 Scozia Norman Wood  271 CG Villa d'Este  Como  Lombardia 
1971 Spagna Ramón Sota  282 CG Garlenda  Savona  Liguria 
1961-70 Non disputato
1960 Sudafrica B. Wilkes  285 CG Venezia  Venezia  Veneto 
1959 Australia Peter Thomson  269 CG Villa d'Este  Como  Lombardia 
1958 Inghilterra Peter Alliss  282 CG Varese  Varese  Lombardia 
1957 Sudafrica Harold Henning  273 CG Villa d'Este  Como  Lombardia 
1956 Argentina Antonio Cerdá  284 GC Milano  Monza  Lombardia 
1955 Belgio Flory Van Donck  287 CG Venezia  Venezia  Veneto 
1954 Italia Ugo Grappasonni  272 CG Villa d'Este  Como  Lombardia 
1953 Belgio Flory Van Donck  267 CG Villa d'Este  Como  Lombardia 
1952 Scozia Eric Brown  273 GC Milano  Monza  Lombardia 
1951 Scozia James Adams  289 GC Milano  Monza  Lombardia 
1950 Italia Ugo Grappasonni  281 CG Roma  Roma  Lazio 
1949 Egitto Hassan Hassanein  263 CG Villa d'Este  Como  Lombardia 
1948 Italia Aldo Casera  267 CG degli Ulivi Sanremo  Imperia  Liguria 
1947 Belgio Flory Van Donck  263 CG degli Ulivi Sanremo  Imperia  Liguria 
1939-46 Seconda Guerra Mondiale
1938 Belgio Flory Van Donck  276 CG Villa d'Este  Como  Lombardia 
1937 Francia Marcel Dallemagne  276 CG degli Ulivi Sanremo  Imperia  Liguria 
1936 Inghilterra Henry Cotton  268 CG Sestriere  Torino  Piemonte 
1935 Inghilterra Percy Alliss  262 CG degli Ulivi Sanremo  Imperia  Liguria 
1934 Inghilterra N. Nutley  132 CG degli Ulivi Sanremo  Imperia  Liguria 
1933 Non disputato
1932 Inghilterra Aubrey Boomer  143 CG Villa d'Este  Como  Lombardia 
1931 Francia Auguste Boyer  141 CG Villa d'Este  Como  Lombardia 
1930 Francia Auguste Boyer  140 CG Villa d'Este  Como  Lombardia 
1929 Francia René Golias  143 CG Villa d'Este  Como  Lombardia 
1928 Francia Auguste Boyer  145 CG Villa d'Este  Como  Lombardia 
1927 Inghilterra Percy Alliss  145 Alpino GC  Verbania  Piemonte 
1926 Francia Auguste Boyer  147 Alpino GC  Verbania  Piemonte 
1925 Italia Francesco Pasquali  154 Alpino GC  Verbania  Piemonte 

* - tornei 2002, 2004, e 2007 ridotti a tre rounds per pioggia.
** - Solo nove buche disputate nel primo round del torneo 1974.

Regolamento[modifica | modifica sorgente]

L’Italian Open viene giocato secondo le regole del Royal & Ancient G.C. of St. Andrews, le regole del PGA European Tour e le regole locali emanate dal Comitato di Campionato. Il torneo, aperto ai professionisti soci effettivi, parziali e temporanei della PGA European Tour e ai dilettanti con vantaggio 0, o inferiore, verrà disputato su 72 buche, con formula con stroke-play. Saranno ammessi a giocare il 3º e il 4º giro i primi 65 professionisti classificati più i pari merito al 65º posto e i dilettanti il cui punteggio non sia superiore a quello del 65º classificato. In caso di parità per il 1º posto, i giocatori disputeranno, subito dopo la fine della gara, uno spareggio “buca per buca”.

President’s Cup Golf Regole del golf

Record[modifica | modifica sorgente]

Maggior numero di vittorie:

  • 4 – Auguste Boyer: 1926, 1928, 1930, 1931
  • 4 – Flory van Donck: 1938, 1947, 1953, 1955

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]