Ugo Grappasonni

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ugo Grappasonni
Dati biografici
Nazionalità Italia Italia
Golf Golf pictogram.svg
Palmarès
1941 Italian National Omnium vincitore
1948 Swiss Open vincitore
1949 Open di Francia vincitore
1950 Italian Open vincitore
1952 Swiss Open vincitore
1953 Moroccan Open vincitore
1953 Open del Ticino vincitore
1954 Open d'Olanda vincitore
1954 Italian Open vincitore
1954 Italian National Omnium vincitore
1955 Italian National Omnium vincitore
1957 Italian National Omnium vincitore
 

Ugo Grappasonni (Roma, 8 maggio 1922Roma, 16 febbraio 1999) è stato un golfista italiano.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

È stato uno dei più importanti golfisti italiani, inizia la sua vita nel mondo del golf nel 1931 come caddie presso il Golf Club Roma(Acquasanta) con l'indimenticabile Maestro Pietro Manca che nota in lui una classe innata per il gioco; inizia l'avventura nel professionismo giovanissimo e si fa subito notare nell'immediato dopoguerra vincendo l' Open d'Italia in 2 occasioni (Roma, Acquasanta e Villa D'Este) battendo sul campo comasco in play off il grande giocatore poi maestro, l'Inglese John Jacobs. Ha vinto anche il National Omnium in quattro occasioni. Nelle gare internazionali ha anche vinto l' Open di Francia, l' Open d'Olanda, l'Open del Marocco, l'Open del Ticino e 2 Swiss Open a Crans Sur Sierre. Ha rappresentato l'Italia nella World Cup per 5 volte, ha giocato 6 Open Championship qualificandosi sempre per le ultime 36 buche. Negli anni 50 è uno dei professionisti più forti d'Europa, con classe e charme conquista la sua fama venendo anche invitato alla Casa Bianca dal Presidente degli Stati Uniti Eisenhower con la squadra Europea e Americana durante un incontro internazionale. Termina la sua carriera da giocatore relativamente giovane dedicandosi a tempo pieno all'insegnamento dapprima presso il Golf Club Villa d'Este(Como). Memorabile la "Gag" con Clark Gable con cui giocava spesso, un giorno il famoso attore chiese ad Ugo dopo una partita di accompagnarlo in un negozio di Como a comprare delle cravatte, la commessa nel vedere il famoso attore di Hollywood si emozionò così tanto da perdere i sensi. Dopo l'esperienza lombarda viene richiamato nella natia Roma dove diventa maestro titolare del golf Club Olgiata. Per vari anni è stato allenatore federale della Nazionale. Dal matrimonio nascono Silvio e Guido, tutti e due professionisti di golf. Silvio Grappasonni ottiene la carta per giocare nel Tour Europeo e negli anni 80 e 90 è sempre tra i primi professionisti in Italia. Nel 1988 per festeggiare i 60 anni del Golf Club Milano, Silvio sfida in match play il più forte giocatore di golf al mondo, l'inglese Nick Faldo. Oggi dopo gli anni sul Tour maggiore è diventato opinionista di successo per Sky Sport. Ugo Grappasonni ha inoltre fondato, insieme ai colleghi Antonio Roncoroni, Aldo Casera, Alfonso Angelini e Pietro Manca il Professional Golfer's Association of Italy, il 18 novembre 1963[1]. Grazie ad Ugo, la famiglia Grappasonni ha fatto la storia del golf italiano fin dagli anni 30 con giocatori e maestri di alto livello tecnico, tra i quali spiccano: i fratelli Giancarlo e Luciano, (maestri presso il Golf Club Milano) Silvio, Guido e Nicola (maestro presso il Golf Club Villa Paradiso). Nell'anno 2011 la famiglia Grappasonni festeggia 80 anni nel mondo del golf, una tradizione che si protrae nel tempo.

Onorificenze[modifica | modifica sorgente]

  • Commendatore della Repubblica Italiana

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Professional Golfer's Association of Italy