Gladiatori di Roma

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Gladiatori di Roma 3D
Titolo originale Gladiatori di Roma 3D
Lingua originale Italiana
Paese di produzione Italia
Anno 2012
Durata 95 min
Colore colore
Audio sonoro
Rapporto 2.35:1
Genere animazione
Regia Iginio Straffi
Soggetto Iginio Straffi, Michael J. Wilson
Produttore Iginio Straffi
Produttore esecutivo Joanne Lee
Casa di produzione Rainbow CGI
Distribuzione (Italia) Medusa Film
Fotografia Gianmario Catania
Musiche Bruno Zambrini
Doppiatori originali

Gladiatori di Roma 3D è un film del 2012 diretto da Iginio Straffi.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Il piccolo Timo, rimasto orfano a causa dell'eruzione del Vesuvio del 79 che distrusse Pompei, viene adottato da Chirone, generale della Roma imperiale. Inizia a conoscere Lucilla, figlia di Chirone. I due crescono insieme e, quando Lucilla deve partire, la vita di Timo diventa triste e monotona. Nel frattempo inizia a frequentare così l'Accademia dei Gladiatori, ma senza troppo impegno. Timo passa infatti le sue giornate con i suoi due amici Ciccius e Mauritius invece di seguire i duri allenamenti del patrigno. Quando però Lucilla, figlia di Chirone, tornerà dalla Grecia, Timo farà di tutto per diventare un gladiatore modello affidandosi agli allenamenti estenuanti di Diana, affascinante quanto severa personal trainer.[1]

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

  • Timo: rimasto orfano di entrambi i genitori durante la terribile eruzione di Pompei, è stato salvato da Chirone, che l'ha portato a Roma. Pur essendo cresciuto nell'Accademia di Gladiatori più famosa della Capitale, Timo non sembra affatto interessato a diventare un gladiatore: amante della vita tranquilla, pur essendo dotato di grandi potenzialità non è affatto intenzionato a gareggiare e ad allenarsi. Preferisce essere uno spettatore più che un protagonista fino a quando Lucilla, la figlia di Chirone, non tornerà nel suo cuore. Amica preferita durante l’infanzia, Lucilla è il primo vero amore di Timo: il distacco da lei lo ha segnato, rendendolo apatico e scansafatiche; ma ora il suo ritorno risveglia in Timo la voglia di vivere e di lottare per conquistare il cuore di Lucilla. Alla fine verrà perdonato da Chirone e da tutti.
  • Lucilla: è la bella e intelligente figlia di Chirone. Dopo aver trascorso un lungo periodo in Grecia per studiare, Lucilla viene richiamata a Roma perché promessa sposa a Cassio, il migliore tra gli allievi dell’Accademia dei Gladiatori, nonché nipote dell'imperatore Domiziano. La ragazza però non è affatto felice del suo destino: non intende sposare Cassio di cui non è innamorata. Tutto quello che vorrebbe è un po' di tempo per pensare, per decidere cosa fare. Inoltre, ritrovare Timo le confonde ulteriormente le idee.
  • Diana: è una donna astuta e sempre sicura di sé. Bella, sensuale, misteriosa. Addestra Timo cercando di fargli capire come sfruttare le sue grandi potenzialità: il segreto è essere sempre se stessi. Grazie al suo allenamento speciale, Diana riuscirà nell’arduo compito di trasformare Timo in un gladiatore, facendolo diventare un vero uomo. Se Lucilla incarna una femminilità quasi virginea, Diana è una donna cosciente delle sue arti seduttive.
  • Cassio: è l'antagonista del film e il miglior combattente dell'Accademia, ricco e bello. È il nipote dell'imperatore Domiziano. Cassio è un tipo vanitoso ed estremamente egocentrico, che si crede di essere il migliore e che prova un gusto sadico nel tormentare i gladiatori meno forti (tra tutti Mauritius) ma sa essere anche violento. Vuole a tutti i costi Lucilla, non perché realmente innamorato di lei, ma semplicemente perché la considera un gran bel trofeo da sfoggiare. Odia particolarmente Timo per le sue potenzialità, perché è l'unico che potrebbe dargli del filo da torcere nel torneo dei gladiatori. Alla fine verrà punito dopo aver lavato troppo il corpo con la pozione della nonna di Ciccius, e verrà trasformato in un Minotauro. Durante i titoli di coda, mentre è occupato a scusarsi con Chirone per i suoi danni e imbrogli, gli salva la vita dalla freccia scagliata da Diana, sollevandolo da terra.
  • Chirone: è il padre di Lucilla e padre adottivo di Timo, è un vecchio gladiatore in pensione che ha dedicato tutta la sua vita ai combattimenti. La sua scuola è la più grande di Roma e la più famosa. Severo ma giusto, Chirone guida con fermezza la sua accademia per Gladiatori. Insegna a combattere contando sulla propria intelligenza e prestanza fisica rifiutando assolutamente ogni forma di magia. Mentre con Lucilla si comporta da padre assennato (anche se a volte un po' autoritario), con Timo non riesce a trovare il modo di comunicare: l'apatia del ragazzo lo manda sempre su tutte le furie. Alla fine, però, capirà di aver sbagliato tutto, nei coraggiosi confronti di Timo.
  • Grubbo: è il coniglio di Lucilla. Quando la ragazza se n'è andata in Grecia l'ha lasciato in custodia al padre e i due si sono cordialmente odiati. Grubbo si accanisce non solo nel tormentare Chirone, ma anche Cassio e lo fa per puro divertimento. L'unico che sembra apprezzare è Timo, e ovviamente, ha una venerazione per Lucilla.
  • Mauritius e Ciccius: sono i due amici storici di Timo. Mauritius, scattante e dal cuore d’oro, è fermamente deciso a diventare un grande gladiatore. Ma nonostante ce la metta davvero tutta, difficilmente riuscirà nell’intento, essendo piccolo e mingherlino. Ciccius è grosso e tranquillo. È un po' timido e a volte un po' lento nel capire le cose. È inoltre estremamente sincero, tanto che spesso dice cose crudelissime a chiunque senza alcun filtro, più per mancanza di tatto che per vera cattiveria.
  • Domiziano: è l'imperatore, zio di Cassio. Ricchissimo. Potentissimo. Appassionato di combattimenti, di cui è un grande esperto. Vorrebbe personalmente inaugurare il Colosseo ma è da sedici anni che aspetta questo momento a causa dei continui crolli del monumento. Nessuno osa parlare del Colosseo in sua presenza. È irascibile e bisogna fare una grande attenzione a non contraddirlo.
  • Circe: è la nonna di Ciccius. È brutta e potente come una strega. Vive nel bel mezzo di una palude, in una casupola in cui conserva preziosi alambicchi e strani oggetti magici. È specializzata in pozioni ed è lei a preparare l’intruglio che prima metterà Timo nei guai, poi gli farà vincere il torneo. È anche una tifosa sfegatata dei combattimenti gladiatori e per questo si riserva sempre un "posto d'onore" al Colosseo durante il grande torneo di inaugurazione.
  • Baby Gladiatori: simpatici e sempre pronti a far scherzi agli aspiranti gladiatori, soprattutto quelli che risultano essere i meno validi. Il loro bersaglio preferito è Timo, che atterranno con facilità, quando meno se lo aspetta. Sono dei veri monelli, una sorta di "baby gang" scanzonata: un gruppo affiatato di amici, fan sfegatati dei gladiatori, ma anche pronti a burlarsi dei più deboli tra di loro. Alla fine, se la prenderanno con Cassio, il vero colpevole.

Colonna sonora[modifica | modifica wikitesto]

  1. You Spin Me Round (Like a Record)
  2. The Final Countdown
  3. The Best
  4. Everyday

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Trama del film

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]