Geografia della Serbia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

1leftarrow.pngVoce principale: Serbia.

Territorio della Serbia
Serbia022.png

La Serbia è uno Stato che si estende nei Balcani (una regione storica e geografica del sud-est dell'Europa) e nel Bassopiano Pannonico (una regione dell'Europa centrale). Confina con Albania, Bosnia ed Erzegovina, Bulgaria, Croazia, Macedonia, Montenegro (Paese con Confederazione), Romania e Ungheria

È priva di accessi diretti sul mare, anche se l'accesso all'Adriatico è possibile tramite il vicino Montenegro, mentre il fiume Danubio garantisce un accesso fluviale verso l'Europa centrale e il Mar Nero.

Territorio[modifica | modifica sorgente]

La cascata di Ripaljka (Рипаљка), est della Serbia.

La superficie della Serbia spazia dalla ricca e fertile pianura della regione settentrionale della Vojvodina (con l'eccezione di Deliblatska Peščara, chiamata anche l'ultimo deserto in Europa), ai territori di calcare dell'est e all'antiche montagne e colline della regione meridionale. Il nord del Paese è dominato dal fiume Danubio, che percorre 588 dei suoi 2783 chilometri lungo il territorio serbo. La Morava, un fiume tributario, scorre invece lungo le regioni meridionali maggiormente montagnose.

Il 55% del territorio serbo è rappresentato da superfici coltivate, mentre il 27% è coperto da foreste.

Clima[modifica | modifica sorgente]

Il clima serbo varia da un clima continentale nel nord del Paese, con inverni freddi e estati umide e calde, con una serie di precipitazioni ben distribuite nel corso dell'anno, ad un clima maggiormente adriatico nel sud con estati calde ed asciutte, inverni relativamente freddi con pesanti nevicate interne.

Montagne[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Montagne della Serbia.

Sono 15 le vette in Serbia che superano i 2.000 m s.l.m. La più alta è il monte Đeravica nel gruppo di Prokletije (2.656 m).

Vette principali:

  • Đeravica 2.656 m
  • Crni vrh 2.585 m
  • Gusam 2.539 m
  • Bogdaš 2.533 m
  • Žuti kamen 2.522 m
  • Ljuboten 2.498 m
  • Veternik 2.461
  • Crni krš 2.426 m
  • Hajla 2.403 m

Fiumi[modifica | modifica sorgente]

Belgrado: confluenza della Sava nel Danubio.

Il Paese è solcato da numerosi fiumi, molti dei quali navigabili. I 12 principali corsi d'acqua sono (a fianco è indicata la lunghezza del loro percorso in territorio serbo):

Laghi[modifica | modifica sorgente]

I maggiori laghi serbi sono:

  • Đerdapsko jezero 163 km² (totale 253 km²)
  • Vlasinsko jezero 16 km²
  • Perućačko jezero 12,4 km²
  • Gazivode jezero 11,9 km²
  • Zvorničko jezero 8,1 km²
  • Zlatarsko jezero 7,25 km²

Aree protette[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Aree naturali protette della Serbia.

Il Danubio nel Parco nazionale Đerdap.[modifica | modifica sorgente]

La Serbia ha istituito cinque parchi nazionali, a cui si aggiungono numerose altre aree protette.

Parchi nazionali:

Parchi naturali:

Riserva naturali speciali:

Monumenti naturali:

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]