Elbląg

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando il limitrofo comune rurale, vedi Elbląg (comune rurale).
Elbląg
distretto
Elbląg – Stemma Elbląg – Bandiera
Elbląg – Veduta
Localizzazione
Stato Polonia Polonia
Voivodato Warminsko-mazurskie herb.svg Varmia-Masuria
Amministrazione
Starosta Jerzy Wilk
Territorio
Coordinate 54°10′00″N 19°24′00″E / 54.166667°N 19.4°E54.166667; 19.4 (Elbląg)Coordinate: 54°10′00″N 19°24′00″E / 54.166667°N 19.4°E54.166667; 19.4 (Elbląg)
Superficie 80 km²
Abitanti 126 985 (2007)
Densità 1 587,31 ab./km²
Altre informazioni
Cod. postale da 82-300 a 82-315
Prefisso (+48) 55
Fuso orario UTC+1
Targa NE
Cartografia
Mappa di localizzazione: Polonia
Elbląg
Sito istituzionale

Elbląg (in tedesco: Elbing), è una città polacca con 127.655 abitanti della Polonia settentrionale, appartenente al voivodato della Varmia-Masuria. Nel dialetto polacco locale, è conosciuta con il nome di Elbiąg.

Geografia[modifica | modifica wikitesto]

Elbląg è il capoluogo del distretto di Elbląg e si trova nel voivodato della Varmia-Masuria dal 1999. Dal 1975 al 1998 è invece stata capitale del voivodato di Elbląg e sede di un distretto nel voivodato di Danzica dal 1945 al 1975.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Durante il Medioevo, l'insediamento prussiano di Truso fu situato presso il Lago Drusen, vicino all'attuale zona di Elbląg. Città anseatica, nel 1246 divenne città libera cui si applicavano i cosiddetti diritti di Lubecca. I Cavalieri Teutonici conquistarono la regione, dove nel X secolo era andato bruciato la frazione di Truso e gli abitanti avevano evacuato la zona. L'Ordine Teutonico vi costruì un castello e fondò Elblag con una popolazione proveniente prevalentemente da Lubecca. Dopo la sconfitta dei Cavalieri Teutonici e la distruzione del castello da parte degli abitanti, la città venne unita prima al Regno di Polonia, poi al Regno di Prussia e infine alla Germania. Elblag fu gravemente danneggiata durante la seconda guerra mondiale, e i suoi cittadini tedeschi furono espulsi dalla città dopo il conflitto mondiale. La città divenne parte della Polonia nel 1945, e fu ripopolata con cittadini polacchi.

Persone legate a Elbląg[modifica | modifica wikitesto]

Città gemellate[modifica | modifica wikitesto]

Elbląg è gemellata con le seguenti città:

Galleria d'immagini[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Polonia Portale Polonia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Polonia