Ecozona afrotropicale

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
L'ecozona afrotropicale (in blu)

L'ecozona afrotropicale o paleotropicale o etiopica, è l'ecozona che si estende in gran parte del continente africano, comprese le isole occidentali dell'Oceano Indiano, e in parte della penisola arabica. È separata dall'ecozona paleartica dai deserti tropicali del Sahara e dell'Arabia.

I confini settentrionali della regione non sono ben definiti, in particolare nella parte asiatica: alcuni autori comprendono infatti buona parte della penisola arabica e, talvolta, anche l'Iran meridionale, altri considerano solo la parte meridionale della penisola. Controversa è anche la posizione del Madagascar, una delle regioni a più alta concentrazione di endemismi della Terra. In genere, quest'isola è compresa nella regione etiopica, ma alcuni autori trattano il Madagascar come un'ecozona a sé stante.

I biomi terrestri rappresentati in questa regione sono prevalentemente di tipo tropicale: oltre al deserto tropicale si annoverano la savana nelle sue varie conformazioni, dalla prateria tropicale alla boscaglia di arbusti spinosi, la foresta stagionale tropicale, la foresta pluviale tropicale e, nelle regioni costiere, la mangrovia. La rappresentanza di biomi temperati si limita alla sola presenza del bioma mediterraneo nella Provincia Occidentale del Capo, in Sudafrica.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

ecologia e ambiente Portale Ecologia e ambiente: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di ecologia e ambiente