Provincia del Capo Occidentale

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Provincia del Capo Occidentale
provincia
(EN) Western Cape
(AF) Wes-Kaap
(XH) Ntshona-Koloni
Dati amministrativi
Stato Sudafrica Sudafrica
Capoluogo Città del Capo
Premier Helen Zille (DA)
Data di istituzione 27 aprile 1994
Territorio
Coordinate
del capoluogo
33°55′31″S 18°25′26″E / 33.925278°S 18.423889°E-33.925278; 18.423889 (Provincia del Capo Occidentale)Coordinate: 33°55′31″S 18°25′26″E / 33.925278°S 18.423889°E-33.925278; 18.423889 (Provincia del Capo Occidentale)
Superficie 129 462 km²
Abitanti 5 223 900 (2010)
Densità 40,35 ab./km²
Distretti 1+5
Municipalità locali 24
Altre informazioni
Fuso orario UTC+2
ISO 3166-2 ZA-WC
Localizzazione

Provincia del Capo Occidentale – Localizzazione

Sito istituzionale

La provincia del Capo Occidentale (Western Cape in inglese, Wes-Kaap in afrikaans, Ntshona-Koloni in xhosa), è una provincia del Sudafrica. Il capoluogo è Città del Capo, che è anche la capitale legislativa del paese. Alla provincia appartengono le Isole del Principe Edoardo.

Geografia[modifica | modifica sorgente]

La provincia è situata nella parte sud-occidentale del Sudafrica e confina a nord con la provincia del Capo Settentrionale (Northern Cape) e a est con la provincia del Capo Orientale (Eastern Cape); si affaccia a sud sull'Oceano Indiano e a ovest sull'Atlantico.

Sotto l'amministrazione della provincia ricadono anche le isole del Principe Edoardo poste nell'area sub-antartica. I principali fiumi che scorrono nella provincia sono il Breede e il Berg.

Oltre alla capitale, Città del Capo, altre città di rilievo sono Stellenbosch, Worcester, Paarl e George.

La provincia è attraversata dalla Garden Route, una via costiera molto amata dal turismo.

La superficie totale della provincia è di 129.370 km², circa il 10,6% della superficie totale della nazione, grosso modo la stessa dell'Inghilterra o dello stato della Louisiana negli Stati Uniti.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Storia del Capo di Buona Speranza.
Il palazzo della provincia a Città del Capo

La provincia è nata nel 1994, in seguito allo smembramento della Provincia del Capo in tre parti (Western Cape, Eastern Cape e Northern Cape).

Dopo la fine dell'apartheid è stata una delle due province (l'altra fu KwaZulu-Natal) a bocciare il candidato dell'African National Congress (ANC) eleggendo alla carica di primo ministro della provincia il precedente ministro per la Legge e l'Ordine della provincia del Capo, Hernus Kriel candidato del National Party (NP).

Questo partito mantenne poi il potere fino alla fusione con l'ANC avvenuta nel 2004, che portò al potere l'ex premier Ebrahim Rasool.

Economia[modifica | modifica sorgente]

La provincia del Capo Occidentale produce il 14,6% del PIL nazionale ed è la terza maggior contribuente. Il settore industriale più importante è il tessile e abbigliamento che impiega oltre 170.000 persone. Il settore è in calo per la forte concorrenza dei paesi orientali, mentre sono in ascesa settori ora di nicchia come l'alta tecnologia, call center internazionali, moda, produzioni televisive e pubblicitarie. La disoccupazione si aggira intorno al 17% ed è decisamente più bassa della media nazionale.

È in forte ascesa l'industria del turismo; Città del Capo, la Garden Route e le Winelands sono le mete più ambite dal turismo internazionale che visita la regione. Nel 2004 sono stati registrati 1.535.903 arrivi internazionali e un andamento in crescita, anche grazie all'avvento di compagnie low-cost come Kulula e 1Time.

Comuni e distretti[modifica | modifica sorgente]

La provincia di Western Cape è suddivisa in 5 District Management Areas (DMAs) con codici WCDMA01, WCDMA02, WCDMA03, WCDMA04, WCDMA05, 5 municipi distrettuali e un municipio metropolitano. I municipi distrettuali sono ulteriormente suddivisi in 24 municipalità locali.[1]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Fonte Municipal Demarcation Board South Africa, sito ufficiale ([1])