Amministrazione dell'aviazione civile della Cina

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Amministrazione dell'aviazione civile della Cina
CAACHQBeijing.JPG
La sede della CAAC
Stato Cina Cina
Tipo Autorità nazionale cinese per l'aviazione civile
Sigla CAAC
Istituito 2 novembre 1949
da Ministero dei Trasporti della Cina
Amministratore Li Jiaxiang
Sede Pechino
Sito web www.caac.gov.cn

L'Amministrazione dell'aviazione civile della Cina, noto internazionalmente in lingua inglese come Civil Aviation Administration of China ed abbreviato in CAAC (in cinese: 中国民用航空局|中國民用航空局, pinyin: Zhōngguó Mínyòng Hángkōng Jú), precedentemente Amministrazione generale dell'aviazione civile della Cina (in cinese: 中国民用航空总局|中國民用航空總局, pinyin: Zhōngguó Mínyòng Hángkōng Zongjú), è l'autorità per aviazione civile del Ministero dei trasporti della Repubblica popolare cinese.

La CAAC sorveglia l'aviazione civile e indaga incidenti aerei ed inconvenienti. Come autorità aeronautica competente per la Cina, ha concluso accordi sull'aviazione civile con altre autorità aeronautiche, comprese quelle delle regioni ad amministrazione speciale della Repubblica popolare cinese, che sono classificate come "special domestic". L'agenzia ha sede nel distretto di Dongcheng a Pechino.

La CAAC non condivide la responsabilità di gestire lo spazio aereo della Cina con la Commissione militare centrale nel quadro delle normative della legge dell'aviazione civile della Repubblica popolare cinese (中华人民共和国民用航空法). Essendo subordinata al traffico militare, il settore dell'aviazione civile non-commerciale è piuttosto limitato. L'aviazione generale e privata in Cina è relativamente rara rispetto ai paesi sviluppati.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La CAAC è stata costituita il 2 novembre 1949, poco dopo la fondazione della Repubblica popolare cinese, per gestire tutti i trasporti aerei non militari nel paese, oltre a fornire servizi di volo generale e commerciale (similmente ad Aeroflot in Unione Sovietica). Inizialmente era gestita dall'Aeronautica dell'Esercito Popolare di Liberazione, ma è stata trasferita sotto il diretto controllo del Consiglio di Stato nel 1980.

Nel 1987 la divisione aerea di CAAC è stata divisa in un certo numero di compagnie aeree, ciascuna prende il nome dalla regione della Cina dove aveva il suo hub. Da allora, CAAC agisce esclusivamente come agenzia governativa e non fornisce più servizi commerciali di volo.

Nel marzo 2008, l'agenzia ha cambiato nome in Civil Aviation Administration of China (中国民用航空局) ed è diventata una controllata del nuovo Ministero dei Trasporti.

La CAAC come compagnia aerea[modifica | modifica wikitesto]

CAAC
CAAC logo.svg
CAAC Boeing 707.jpg
Compagnia aerea di bandiera
Codice IATA CA
Codice ICAO CCA
Identificativo di chiamata CAAC
Inizio operazioni di volo 1949
Fine operazioni di volo 1987
Descrizione
Hub
Destinazioni 85
Azienda
Fondazione 1949 a Pechino
Chiusura 1987
Stato Cina Cina
Sede Pechino
Voci di compagnie aeree presenti su Wikipedia
Un Airbus A310-304 della CAAC

La CAAC ha iniziato ad operare voli di linea nazionali per le città in Cina nel 1949 mentre nel 1962, la ha iniziato ad operare voli internazionali.

Nel 1987, la CAAC fu suddivisa in 6 compagnie diverse ognuna con il nome della regione geografica della posizione del loro quartier generale e delle aree funzionamento principali:

La compagnia utilizzò il codice vettore IATA CA solo sui voli internazionali, i voli interni non sono stati prefissati con il codice della compagnia aerea.

La livrea CAAC era caratterizzata dalla bandiera nazionale cinese sullo stabilizzatore verticale, con strisce blu e la versione cinese del logo CAAC (autografata da Zhou Enlai) su una fusoliera bianca.

Flotta[modifica | modifica wikitesto]

La flotta della CAAC nel 1987
Aviazione generale
La flotta della CAAC ritirata prima del 1987

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]