Antonov An-24

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Antonov An-24
Un Antonov An-24 ucraino
Un Antonov An-24 ucraino
Descrizione
Tipo aereo da trasporto
Equipaggio 3-4 (2 piloti, ingegnere di bordo e, opzionale, addetto radio)
Progettista OKB 153 diretto da Oleg Konstantinovič Antonov
Costruttore Industria statale sovietica
Xi'an Aircraft Industrial Corporation(AVIC)
Data primo volo 29 ottobre 1959[1]
Esemplari 1 367 (compresi la copia cinese Xian Y-7)
Dimensioni e pesi
Tavole prospettiche
Lunghezza 23,53 m
Apertura alare 29,20 m
Altezza 8,32 m
Superficie alare 74,98
Peso a vuoto 14 600 kg
Peso max al decollo 21 800 kg (aumentabili fino a 22 500 kg)
Capacità 42-52 passeggeri[2]
Capacità combustibile 5 100 kg
Propulsione
Motore due turboeliche Ivchenko AI-24A
Potenza 2 820 CV
Prestazioni
Velocità max 500 km/h
Velocità di crociera 475 km/h
Autonomia 550 km con il carico massimo, 2.400 con il massimo carico di carburante
Tangenza 8 000 m

[senza fonte]

voci di aerei militari presenti su Wikipedia
Cockpit.

L'Antonov An-24 (in cirillico Антонов Ан-24, nome in codice NATO Coke[3]) è un bimotore turboelica da trasporto ad ala alta progettato dall'OKB 153 diretto da Oleg Konstantinovič Antonov e sviluppato in Unione Sovietica negli anni sessanta.

Impiegato negli anni successivi sia come velivolo civile, principalmente dalla compagnia aerea nazionale Aeroflot, che dalla Sovetskie Voenno-vozdušnye sily (VVS), l'Aeronautica militare dell'Unione Sovietica, all'agosto 2006 ne rimanevano 448[4] esemplari in servizio operativo, soprattutto presso i paesi dell'ex blocco sovietico ed in Africa.

Storia del progetto[modifica | modifica sorgente]

L'An-24 venne progettato alla fine degli anni cinquanta per sostituire nel servizio operativo l'ormai superato bimotore Ilyushin Il-14, ancora dotato di motori a pistoni, sulle rotte a breve e medio raggio. Per la sua realizzazione si tenne conto della possibilità di operare da piste semipreparate situate nelle remote località del territorio sovietico.

A questo scopo venne adottata un'ala posizionata alta, così come i motori abbinati ad eliche quadripala alloggiati nelle gondole alari, per proteggere questi elementi dai detriti in fase di atterraggio e decollo. Inoltre era dotato di un favorevole rapporto potenza-peso, superiore a velivoli della stessa categoria, e da una struttura volutamente robusta per non richiedere sofisticate apparecchiature per la manutenzione a terra.

La realizzazione del prototipo e la principale linea di produzione vennero assegnate agli stabilimenti statali di Svyatoshyn, nei pressi di Kiev, che ne realizzarono 985 esemplari, più altri 180 costruiti ad Ulan-Udė, nella Russia orientale. Una ulteriore linea di produzione venne approntata ad Irkutsk incaricata della produzione di 197 esemplari versione cargo. La produzione venne interrotta nel 1978.

L'azienda aeronautica cinese Xi'an Aircraft Industrial Corporation realizzò negli anni ottanta una versione locale dell'An-24RV che introdusse sul mercato ridenominandolo Yunshuji Y-7, prodotto in 70 esemplari nel periodo 1984-2000. Attualmente è ancora in produzione una versione aggiornata, la Xi'an MA-60, dotata di avionica e motorizzazione statunitense.

Varianti e versioni[modifica | modifica sorgente]

An-24[modifica | modifica sorgente]

  • An-24 - il primo variante di serie, entrò nella produzione nel 1962.
    • An-24 "Nit'" (in italiano: Filo) - l'aereo scientifico per esplorazione del Oceano e delle risorse naturali della Terra prodotto nel 1978.
    • An-24 "Trojanda" - il laboratorio volante per gli esercitazioni delle ricerche dei sottomarini, nel 1968 sulla sua base è stato creato An-24T

An-24A[modifica | modifica sorgente]

  • An-24A - il secondo variante di serie del 1962 - 1963 con la classe economica per 44 passeggeri prodotto in 200 esemplari.
  • An-24AT - la versione militare per il trasposto del An-24A con il propulsore TV2-117DS (in russo: ТВ2-117ДC)[5] creato nel 1962.
  • An-24AT-RD - la versione del An-24AT con i turboreattori R-27F-300 (in russo: Р-27Ф-300) del 1966.
  • An-24AT-U - la versione del An-24AT con la distanza di decollo ridotta grazie a un acceleratore sperimentale a polvere PRD-63 (in russo: ПРД-63).

An-24B[modifica | modifica sorgente]

  • An-24B - il terzo variante di serie del 1964 prodotto in 400 esemplari con il peso massimo al decollo di 21 t e con la classe economica di 48-52 passeggeri.
  • An-24V - il modello di esportazione di An-24B nel Libano, Romania, Mongolia.
  • An-24D - il prototipo sperimentale del An-24B allungato di 2,8 metri con 60 posti per i passeggeri sviluppato nel 1967.
  • An-24LP (in russo: Ан-24ЛП - лесопожарный) - il modello An-24B per la Protezione Civile e per i Vigili del Fuoco del 1971.
  • An-24LR "Toros" - il modello scientifico per il controllo e la fotografazione dei ghiacci.
  • An-24PS/PRT - i due modelli della serie limitata sulla base di An-24T per la Protezione Civile.
  • An-24R - il modello militare del radiolocazione e radiocontrollo.

An-24RV[modifica | modifica sorgente]

Antonov An-24RV della russa Aeroflot-Nord
Antonov An-24RV della russa Čukotavia
  • An-24RV - il quarto variante del An-24 con un turboacceleratore RU19A-300 (in russo: РУ19А-300).
  • An-24RR - il modello di controllo di radioattività del An-24RV, nel 1967-1968 sono stati prodotti 4 aerei di questo tipo.
  • An-24RT - il modello per il trasporto militare del An-24RV del 1969-1971 prodotto in 69 esemplari alla Fabbrica di Irkutsk no.39
  • An-24RT/RTR - il prototipo di radiotrasmettitore volante.

An-24T[modifica | modifica sorgente]

  • An-24T - Antonov An-34 - primo volo il 16 novembre 1965, il modello di trasporto militare prodotto in 164 esemplari.
  • An-24UŠ (in russo: Ан-24УШ)- An-24T modificato per i voli d'addestramento nel 1970 in 7 esemplari.
  • An-24ŠT (in russo: Ан-24ШТ) - nel 1968 36 aerei sono stati modificati come i punti del commando militare volanti.

An-26[modifica | modifica sorgente]

  • An-26 - il modello di trasporto sulla base del An-24T prodotto nel 1968-1986 prodotto in 1398 esemplari ed attrezzato con un complesso di sistemi automatizzati per il carico e lo scarico.

An-30[modifica | modifica sorgente]

An-44[modifica | modifica sorgente]

  • An-44 - il progetto dell'aereo da trasporto con la grande porta per il carico e lo scarico dell'aereo nella parte sinistra della fusoliera.

An-50[modifica | modifica sorgente]

  • An-50 - il progetto dell'An-24 attrezzato con 4 turboreattori AI-25 (presi dal Yakovlev Yak-40) sviluppato nel 1972.

Xian Y-7[modifica | modifica sorgente]

  • Xian Y-7 - il modello An-24RV prodotto in Cina nel 1984-2000 in 70 esemplari
  • Xian MA60 - Y-7 modernizzato col complesso d'avionica americana (HONEYWEL, BECKER, COLLINS)[6] e con i propulsori Pratt & Whitney PW-127J. L'aereo è in produzione del 2000. MA-60 civile dispone di 52, 56, 60 posti a seconda della composizione[7].

Utilizzatori[modifica | modifica sorgente]

Militari[modifica | modifica sorgente]

Operatori di An-24.
Afghanistan Afghanistan
Algeria Algeria
Angola Angola
Armenia Armenia
Azerbaigian Azerbaigian
Bangladesh Bangladesh
Bielorussia Bielorussia
Bulgaria Bulgaria
Cambogia Cambogia
Cina Cina
Rep. del Congo Rep. del Congo
Corea del Nord Corea del Nord
Cuba Cuba
Cecoslovacchia Cecoslovacchia
Germania Est Germania Est
Egitto Egitto
Georgia Georgia
Guinea Guinea
Guinea-Bissau Guinea-Bissau
Iran Iran
Iraq Iraq
Kazakistan Kazakistan
Laos Laos
Mali Mali
Mongolia Mongolia
Polonia Polonia
Romania Romania
Russia Russia
Siria Siria
Slovacchia Slovacchia
l'ultimo esemplare ritirato nel 2006.
Somalia Somalia
Sudan Sudan
Ucraina Ucraina
Ungheria Ungheria
URSS URSS
Uzbekistan Uzbekistan
Vietnam Vietnam
Yemen Yemen

Civili[modifica | modifica sorgente]

I principali operatori di alcune delle 448 compagnie aeree che risultavano avere gli An-24 ancora in servizio, all'agosto 2006, includono: Air Koryo (8), Air Urga (10), Angara Airlines (7), ARP 410 Airlines (10), China Southern Airlines (11), Cubana de Aviación (2), Katekavia (12), Kirov Air Enterprise (4), Novosibirsk Air Enterprise (9), Polar Airlines (4), Air Company Scat (20), Turkmenistan Airlines (22), Ukraine National Airlines (12), UTair (17), Uzbekistan Airways (11), Yakutavia (17). Altre 112 operano con un solo esemplare di An-24.[4]

I principali operatori che hanno utilizzati gli An-24 sono: Aeroflot, Aerosvit, Air Astana, Air Guinee, Air Mali, Ariana Afghan Airlines, Balkan Bulgarian, CAAC, Cubana, Egyptair, Interflug, Iraqi Airways, Lebanese Air Transport, Lina Congo, Polskie Linie Lotnicze LOT, Misrair (Egyptair), Mosphil Aero, Pan African Air Service, Kyrgyzstan, President Airlines, PMTAir, Royal Khmer Airlines, Tarom, Uzbekistan Airways, Lionair.

Incidenti[modifica | modifica sorgente]

Dal 1959, su 332 esemplari di Antonov An-24 prodotti, 139 sono stati coinvolti in incidenti di varia gravità con 1815 vittime dovute alle cause tecniche[8].

Incidenti negli anni novanta[modifica | modifica sorgente]

  • 26 dicembre 1993 - almeno 35 vittime in seguito del disastro aereo di un An-24 nell'Armenia occidentale[9].
  • 13 dicembre 1995 - Disastro aereo di Verona - volo Banat Air 165 in decollo dall'Aeroporto di Verona. Pochi secondi dopo il decollo, forse a causa delle cattive condizioni atmosferiche, il velivolo è precipitato uccidendo tutti gli occupanti.[10].
  • 18 marzo 1997 - 50 persone a bordo ed equipaggio di volo sono morti in seguito alla rottura dello stabilizzatore verticale nell'alta quota dell'Antonov An-24 che stava operando un volo charter in Turchia[9].

Incidenti dal 2000[modifica | modifica sorgente]

Aerei simili[modifica | modifica sorgente]

Galleria[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ http://www.dalavia.ru/htmls/company/Dejatelnost/passazhir%20perevoz/samolet%20park/an%2024.asp
  2. ^ http://www.uralairlines.ru/info/company/airpark/an24#
  3. ^ (EN) Andreas Parsch e Aleksey V. Martynov, Designations of Soviet and Russian Military Aircraft and Missiles in Designation-Systems.net, http://www.designation-systems.net, 2 luglio 2008. URL consultato il 10 febbraio 2012.
  4. ^ a b Flight International, 3-9 October 2006
  5. ^ ТВ2-117
  6. ^ http://www.ma60.com/default.asp?key=3
  7. ^ http://www.ma60.com/myfleet_ER.asp?Parent=524%20&Key=556
  8. ^ Aviation Safety Network > ASN Aviation Safety Database > Aircraft type index > Antonov 24 > Antonov 24 Statistics
  9. ^ a b BBC News | Features | Catalogue of disasters
  10. ^ ASN Aircraft accident Antonov 24B YR-AMR Verona Airport (VRN)
  11. ^ Gazeta.Ru - В Ненецком АО разбился Ан-24.
  12. ^ Rainews24.it
  13. ^ News.Bbc.Co.Uk - 27-06-2007 - All dead in Cambodia plane crash.
  14. ^ Repubblica.it - 17-05-2010 -Precipita un aereo di linea nessun italiano tra i 43 a bordo.
  15. ^ Al-Jazeera.Net - 17-05-2010 - Afghan passenger plane crashes.
  16. ^ AviationEXplorer.Ru - 03-08-2010 - В Красноярском крае потерпел крушение самолет Ан-24 авиакомпании "Катэкавиа". URL consultato il 03-08-2010.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • (EN) Yefim Gordon, Antonov's Turboprop Twins: AN-24/-26/-30/-32: Red Star Volume 12 (Red Star), Midland, 2004, ISBN 1-85780-153-9.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Gallerie fotografiche[modifica | modifica sorgente]