Cavalieri della Tavola rotonda

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Apparizione del Graal nella Tavola Rotonda, dipinto del XV secolo

I cavalieri della Tavola Rotonda erano i cavalieri di rango più elevato della corte di re Artù che sono menzionati dalle leggende arturiane. Il numero di questi cavalieri varia molto a seconda dei racconti, da 12 ad oltre 150. La Tavola rotonda di Winchester, databile agli anni settanta del XIII secolo, elenca i nomi di 25 cavalieri.

Sir Thomas Malory ne La morte di Artù descrive in questo modo il loro codice comportamentale:

  • Mai oltraggiare o compiere omicidio
  • Evitare l'inganno
  • Evitare la crudeltà e concedere pietà a chi la chiede
  • Soccorrere sempre le dame e le vedove
  • Non abusare mai di dame e vedove
  • Mai ingaggiare battaglia per motivi sbagliati quali amore e desiderio di beni materiali.

I cavalieri[modifica | modifica wikitesto]

Malory aggiunge anche molte altre figure oscure nel racconto di Sir Urry:

Re Clariance del Northumberland, Sir Barrant le Apres, re Angwish d'Irlanda, re Nentres of Garlot, re Carados di Scozia, Sir Galahalt, Chalance duca di Clarence, Earl Ulbawes, Earl Lambaile, Earl Aristance, Sir Florence e Sir Lovell, Sir Blamor de Ganis, Sir Bleoberis de Ganis, Sir Gahalantine, Sir Galihodin, Sir Menaduke, Sir Villiars, Sir Hebes, Sir Dodinas, Sir Kay l'Alienato, Sir Meliot de Logris, Sir Petipace di Winchelsea, Sir Galleron di Galway, Sir Melion della Montagna, Sir Cardok, Sir Uwain, Sir Ozanna Cuore Ardito, Sir Ascamore, Sir Grummor Grummorson, Sir Crosslem, Sir Severause, Sir Dornar, Sir Lucano, Sir Brandiles, Sir Clegis, Sir Sadok, Sir Dinas Siniscalco di Cornovaglia, Sir Fergus, Sir Driant, Sir Lambegus, Sir Clarus di Cleremont, Sir Clodrus, Sir Hectimere, Sir Edward di Caernarvon, Sir Dinas, Sir Priamus, Sir Helian il Bianco, Sir Brian, Sir Gauter, Sir Reynold, Sir Gillimer, Sir Gumret il Piccolo, Sir Bellenger il Bello, Sir Hebes il Rinomato, Sir Morganor, Sir Sentrail, Sir Suppinabiles, Sir Belliance l'Orgoglioso, Sir Neroveus, Sir Plenorius, Sir Damas, Sir Harry, Sir Herminde, Sir Selises della Torre dolorosa, Sir Edward di Orkney, Sir Ironside, Sir Arrok, Sir Degrevant, Sir Degrave senza Villania, Sir Epinogris (figlio di re Clariance del Northumberland), Sir Lamiel di Cardiff, Sir Plaine de Fors, Sir Melias dell'Isola, Sir Borre cuore Ardito (figlio di Artù), Sir Mador della Porta, Sir Colgrevance, Sir Hervis della Foresta selvaggia, Sir Marrok, Sir Persant, Sir Pertolepe, Sir Perimones (fratello di Persant e Pertolepe, detto il Cavaliere rosso), Sir Lavain e Sir Urry, un cavaliere ungherese che giunse a Camelot alla ricerca dell'aiuto di Artù e dei suoi cavalieri per curare le proprie ferite.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]