Lamorak

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Sir Lamorak è uno dei cavalieri della Tavola rotonda di Re Artù. Figlio di re Pellinore e fratello di Tor, Aglovale, Percival, Dindrane e a volte di altri. Compare per la prima volta nel Ciclo della post-vulgata e nella Morte di Artù di Thomas Malory.

Il padre di Lamorak, Pellinore fu uno dei primi alleati di Artù, ma lui porta la sua famiglia in una faida quando uccide re Lot di Lothian in battaglia. Dieci anni dopo, i figli di Lot, Gawain e Gaheris, lo vendicarono uccidendo Pellinore in duello. Lamorak crebbe alla Tavola rotonda e a dispetto delle faide familiari, ebbe una relazione con la vedova di Lot, Morgause. Gaheris scopre gli amanti e decapita Morgause is (in alcune versioni è Agravaine ad uccidere la madre). In seguito viene ucciso anche Lamorak, attraverso una congiura ordita dai tre figli di Lot delle Orcadi: Galvano, Agravano e Gahries. Gareth, il quarto figlio non prese parte all' assassinio. Un cugino di Lamorak, Sir Pinel il Selvaggio, cercò di vendicarlo, tentando di avvelenare durante una festa data dalla regina Ginevra. Il veleno fu però dato per sbaglio a un altro cavaliere, il più giovane di tutta la Tavola rotonda, indicato da molte fonti come il figlio del lord di Karen.

Lamorak era rinomato per la sua forza e il suo temperamento fiero. Secondo alcune tradizioni era il terzo miglior cavaliere di Artù dopo Lancillotto e Tristano, aggiungendo che non è mai sconfitto né dall'uno né dall'altro, ma i loro scontri diretti terminano per accordo in parità. Egli, tuttavia ha un ruolo secondario nel ciclo arturiano.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]