Mordred

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Sir Mordred

Mordred è un personaggio della Britannia, conosciuto all'interno del ciclo arturiano come il traditore che combatté Re Artù nella Battaglia di Camlann, dove egli fu ucciso ed Artù ferito fatalmente. La storia di Mordred ha diverse origini nella storia della letteratura inglese e diversi natali.

Ci sono varie storie sul suo collegamento con Artù, ma la più conosciuta ad oggi è che fosse il figlio illegittimo di Artù e della sua sorellastra Morgana.

In precedenza, secondo Geoffrey of Monmouth, Mordred è il nipote di Artù, il figlio di sua sorella Anna e del marito Lot del Lothian. Sempre secondo la sua storia, al tempo della campagna di Artù contro i romani, Mordred spinge la regina Ginevra all'adulterio, usurpa il trono al re e si riappacifica con i Sassoni, da sempre nemici di Artù e da lui sconfitti. Nel racconti di Geoffrey di Montmouth, al ritorno dalla guerra, Artù lo sfida presso il fiume Camel in Cornovaglia e lo uccide. A sua volta ferito mortalmente da Mordred, Artù muore e viene sepolto ad Avalon. Il racconto Ly Myreur des Historires vuole Mordred sopravvissuto allo scontro con Artù, ma catturato da Lancillotto, che uccide Ginevra, colpevole del tradimento sia di Artù che del suo regno. Mordred viene incarcerato dal Cavaliere insieme al cadavere di Ginevra e in prigione morirà di fame dopo aver divorato il corpo di lei.

Il racconto della nascita incestuosa di Mordred apparirà più tardi nel racconto di Sir Thomas Malory. Secondo il suo libro La mort d' Arthur, Mordred è il frutto dell'unione incestuosa ma inconsapevole tra Re Artù e la sua sorellastra Morgause. Si forma così l'idea di Mordred come nemesi di Artù. Anche in questo racconto, infatti, Artù e Mordred si sfideranno a duello e periranno entrambi. Ancora un'altra versione, per la precisione in Morte Arthure, vede Mordred come fratello di Ginevra e anche qui c'è il racconto di un'unione incestuosa fra i due con la conseguente nascita di un figlio illegittimo.

Di diversa natura è la figura di Mordred nella letteratura scozzese. Nei primi racconti della tradizione scozzese è visto come un eroe e non come un traditore.

Al giorno d'oggi è opinione diffusa che Mordred sia figlio di Morgana ed Artù. Ciò è probabilmente dovuto a Le nebbie di Avalon, uno dei romanzi moderni più conosciuti di argomento arturiano, che concentra in Morgana tutti i ruoli possibili e "ruba" quindi a Morgause la maternità di Mordred. La convinzione è dovuta anche al fatto che in molti film non è possibile inserire troppi personaggi e si preferisce dare spazio ad una sola delle sorelle di Artù, appunto Morgana, che spesso diviene anche la madre di Mordred.

Mordred al di fuori del ciclo arturiano[modifica | modifica sorgente]

  • Mordred viene citato anche da Dante Alighieri, che nell'Inferno lo usa come esempio, un po' didascalico, di traditore dei parenti, quale figlio di Artù che volle uccidere con l'inganno; In particolare viene riportato il dettaglio della spada di re Artù che gli fende il petto così profondamente che un raggio di sole lo attraversa, bucando anche la sua ombra (Inf. XXXII 61-62).
  • Nel ciclo de La Torre Nera di Stephen King, Mordred è il figlio di Susannah, considerata al pari di una sorella per il protagonista Roland ed appare dal 5 libro della saga. Come nel ciclo arturiano diviene nemico di Artù, anche qui Mordred è considerato la nemesi di Roland, l'ultimo pistolero del mondo, ed è destinato ad ucciderlo - cosa che, infine, non succede.
  • Mordred, nella serie a fumetti John Doe, è il figlio concepito dall'avatar fisico di Morte, una bellissima donna divenuta mortale al momento del concepimento, e John Doe stesso, che prende il posto dell'Oscura Mietitrice; Mordred diviene in seguito la nemesi di John.
  • Nel romanzo Le nebbie di Avalon di Marion Zimmer-Bradley, Mordred è il figlio di Morgana e Artù, concepito dai genitori (inconsapevoli l'uno dell'altro) durante il rito della notte di Beltaine. Egli viene però cresciuto dalla prozia Morgause, moglie di re Lot, presso cui Morgana si era rifugiata dopo aver lasciato Camelot, come a voler unificare le due teorie sulla nascita del personaggio.
  • Nella serie televisiva Merlin, Mordred è un giovane druido condannato a morte dal re Uther e salvato da Morgana, Merlino e Artù (ep. 08x01). In questo episodio si anticipa il tradimento di Mordred, il drago avverte infatti Merlino che se il druido dovesse sopravvivere ucciderebbe Artù. Nella quinta stagione c'è il ritorno di Mordred, ormai adulto e interpretato da Alexander Vlahos.
  • Nel celebre manga e anime Code Geass: Lelouch of the Rebellion, è il nome del Knightmare Frame utilizzato dal Knight of Six Anya Alstreim.
  • Nella famosa visual novel Fate/Stay Night, la storia di Mordred è presente quasi invariata, infatti, essendo Re Atrù una donna, la nascita di Mordred avviene durante un periodo in cui Artruria era uno pseudo-maschio, con l'estrazione di sperma e la successiva ingravidazione di Morgana tramite magia, inoltre in Fate/Stay Night, Mordred è una donna.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]