Aquila rapax

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Aquila rapace
Tawny Eagle cropped.jpg
Aquila rapax
Stato di conservazione
Status iucn3.1 LC it.svg
Rischio minimo[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Superphylum Deuterostomia
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Infraphylum Gnathostomata
Superclasse Tetrapoda
Classe Aves
Sottoclasse Neornithes
Superordine Neognathae
Ordine Accipitriformes
Famiglia Accipitridae
Sottofamiglia Aquilinae
Genere Aquila
Specie A. rapax
Nomenclatura binomiale
Aquila rapax
(Temminck, 1828)
Sinonimi

Falco rapax
Temminck, 1828

Sottospecie
  • A. r. belisarius
  • A. r. rapax
  • A. r. vindhiana

L'aquila rapace (Aquila rapax (Temminck, 1828)) è un uccello rapace appartenente alla famiglia Accipitridae, diffuso in Africa e Asia.[2]

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

Vive in tutta l'Africa sia a nord che a sud del deserto del Sahara, nel sud dell'Asia e dell'India.

Biologia[modifica | modifica wikitesto]

Aquila rapax vindhiana

Alimentazione[modifica | modifica wikitesto]

La dieta dell'aquila rapace è in gran parte composta da prede fresche di tutti i tipi, uccide più facilmente roditori ed altri piccoli mammiferi, fino alle dimensioni di una lepre, ed altri uccelli fino alle dimensioni di una pernice. Capita a volte che sottragga il cibo ad altri rapaci.

Tassonomia[modifica | modifica wikitesto]

Sono state distrinte tre sottospecie:[2]

Conservazione[modifica | modifica wikitesto]

La Lista rossa IUCN attribuisce a questa specie lo status "LC" (rischio minimo), a causa dell'ampio areale che, seppur in corso di frammentazione, garantisce per ora una popolazione alquanto stabile.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) BirdLife International 2012, Aquila rapax in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2014.3, IUCN, 2014.
  2. ^ a b (EN) Gill F. and Donsker D. (eds), Family Accipitridae in IOC World Bird Names (ver 4.4), International Ornithologists’ Union, 2014. URL consultato il 9 maggio 2014.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Ferguson-Lees, J., Christie, D. A., Raptors of the world, London, Christopher Helm, 2001.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • Aquila rapax in Avibase - il database degli uccelli nel mondo, Bird Studies Canada.