Steppa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Steppa in Kazakistan.

La steppa (in russo: степь? <step'>, ['sʲtʲepʲ] che significa "pianura secca") è un bioma caratteristico delle regioni a clima continentale con inverni freddi ed estati calde e moderatamente piovose. La vegetazione è costituita da una prateria composta da erbe (per lo più graminacee) e arbusti; gli alberi sono pressoché assenti, a eccezione di zone più umide in prossimità di fiumi e laghi. La fauna è costituita da ungulati, roditori, rettili e insetti.

Clima[modifica | modifica wikitesto]

Il clima tipico della steppa è di tipo continentale con elevate escursioni termiche, con estati calde e inverni freddi (anche da -40 °C a 40 °C), con una precipitazione media di 250-500 mm di pioggia o l'equivalente in neve per anno.

Steppe nel mondo[modifica | modifica wikitesto]

Steppe nel mondo: in giallo le steppe continentali, in arancione quelle subtropicali.

Le vere steppe sono quelle continentali, ma col nome di steppa si può intendere anche la prateria mediterranea o equivalenti zone aride subtropicali, che vengono dette più correttamente savane.

Le steppe continentali si trovano in genere in vaste aree lontane dagli oceani; tuttavia ci sono delle eccezioni. Le più importanti sono la grande steppa eurasiatica, la prateria nordamericana e la Patagonia in Argentina. Steppe di estensione minore si trovano in Ungheria (puszta), in Anatolia e nella Nuova Zelanda centrale.

Le steppe subtropicali si trovano in Europa (soprattutto in Spagna), in una fascia che va dal Vicino Oriente (dove il nome arabo usato è bādiya) fino in India (presso il deserto di Thar), in Africa del nord, in Sudafrica, in America settentrionale (a sud delle Grandi praterie), nel Cile, in Argentina settentrionale (le pampas) e in Australia, in una fascia che circonda a sud i grandi deserti.

In Italia[modifica | modifica wikitesto]

La zona con le caratteristiche più simili alla steppa in Italia si ha in Sardegna (vedi Oasi delle Steppe Sarde) e in Sicilia centrale grazie a un particolare clima locale. Esempi di terreni steppici in Italia possono essere anche considerate le Crete senesi, l'Altopiano del Formicoso in Irpinia e alcune zone del Salento (Torre Guaceto).

Praterie e arbusteti tropicali simili alla steppa[modifica | modifica wikitesto]

Nell'Africa tropicale (Sahel) si ha un tipo di vegetazione arbustiva intermedia tra la savana e il deserto vero e proprio che può somigliare alla steppa. Simile alla steppa è anche la zona del sertão nel Brasile nordorientale.

Anche nell'area della Penisola araba e del Vicino Oriente sono presenti ampie formazioni steppose, sommariamente definite "deserti". La lingua araba sa invece ben distinguere tra i deserti rocciosi ( ṣahrāʾ ), stepposi ( bādiya ) e sabbiosi ( nafūd ). Nettamente prevalenti sono le prime due tipologie, anche se è amplissima l'estensione del Rub' al-Khali (il Quarto Vuoto) nel sud est della Penisola araba e quelle (assai minori) del Nefud, più a settentrione di esso.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]