Abbazia di Thélema

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Coordinate: 38°01′53.82″N 14°01′37.71″E / 38.031618°N 14.027142°E38.031618; 14.027142

Abbazia di Thélema

La storica e leggendaria sede dell'Abbazia di Thelema, nota originariamente in inglese come Thelema Abbey, è una villa abbandonata nel comune di Cefalù, una località in Sicilia e nel palermitano.

È stata l'unica residenza al mondo di Aleister Crowley: personaggio eclettico, principalmente pittore, poeta, filosofo, alpinista tra i primi a scalare il K2 e primo orientalista, sulla strada aperta da Sir Arthur Avalon, nell'epoca di esplosione del teosofismo e della prime pubblicazioni dei testi sacri dell'India in occidente, a importare il tantra e il tantrismo, a trattare di taoismo e sperimentare il buddhismo, gli enteogeni, bastandosi conoscenze antropologiche, archeologiche e psicoanalitiche la sua vita è intrecciata a quella degli antichi Pitagora, Empedocle ed altri greci classici, da Apuleio a Giordano Bruno, Nietzsche, e Gabriele D'Annunzio, con cui era in rapporti personali.

Crowley trattava anche apertamente in forma principalmente saggistica tematiche legate all'esoterismo per mezzo di una ricerca scientifico-accademica, membro della famosa Golden Dawn, Libero Muratore e 007 dell'intelligence inglese che ha partecipato alla lotta contro il nazismo nella seconda guerra mondiale e fu esiliato dall'Italia da Benito Mussolini che mando in rovina l'edificio della villa.

L'origine del nome della comunità va ricercata nell'opera Gargantua e Pantagruel''' del monaco francescano François Rabelais, dove il personaggio Gargantua fa costruire un'abbazia denominata appunto Thelema (dal greco θέλημα, "desiderio" o "volontà") per farne una sorta di scuola ideale in cui possano venire ammessi a vivere in comune individui d'ogni genere che abbiano certe caratteristiche (buoni, belli, gentili), indifferentemente dalla loro condizione sociale e di sangue.

All'epoca degli eventi a Cefalù diverse persone vivevano o visitavano, partendo da tutto il globo e sperimentando la vita comunitaria, l'Abbazia di Thelema che per le sue stravaganze alimentava, ed alimenta sino ad oggi, l'interesse, la curiosità e più spesso la fantasia, di molte persone tanto in Italia quanto all'estero.

In Italia, e peggiormente in Sicilia, anche causa scarsa diffusione della letteratura specifica e correlata poiché principalmente prodotta in lingue straniere, si è teso a dimenticare questo posto che da anni vive uno stato di degrado nonostante si siano esposti ed attivati in tempi diversi a riguardo gli storici locali cefaludesi Pietro Saja e Domenico Portera con Antonino Napoli che, dopo aver pubblicato le sue foto originali della casa in inghilterra e sul web, ha creato primo sito ufficiale sull'argomento e poi fondato proposto la fondazione di un Museo Crowleyano, che sara' presto allestito a Palermo e secondariamente a Cefalù, ringraziando fra gli altri fondamentalmente per la documentazione Leonardo Sciascia, Vincenzo Consolo, Matteo Collura, Pierluigi Zoccatelli, Massimo Introvigne, Martin P. Starr, Roberto Migliussi, Marzio Forgione...

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Sicilia Portale Sicilia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Sicilia