Škoda Superb

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Škoda Superb
Descrizione generale
Costruttore Rep. Ceca  Škoda Auto
Tipo principale Berlina 3 volumi
Produzione dal 2001
Serie Prima serie (2001-2008)
Seconda serie (dal 2008)

La Škoda Superb è un'autovettura classificata come berlina di grandi dimensioni prodotta dalla casa automobilistica ceca Škoda Auto a partire dal 2001. Rappresenta il modello di punta della gamma Škoda.

Prima serie (2001-2008)[modifica | modifica wikitesto]

Superb B5
Skoda Superb front 20080524.jpg
Descrizione generale
Versioni Berlina 3 volumi
Anni di produzione dal 2001 al 2008
Euro NCAP (2003[1]) 4 stelle
Dimensioni e pesi
Lunghezza 4.803 mm
Larghezza 1.765 mm
Altezza 1.489 mm
Passo 2.803 mm
Massa da 1.438 a 1.570 kg
Altro
Stessa famiglia Audi A4
Volkswagen Passat
Skoda Superb rear 20080524.jpg

La prima generazione utilizza il pianale della quinta serie di Volkswagen Passat dalla quale ereditava numerosi organi meccanici e parte degli interni. Anche il design risulta fortemente ispirato alla sorella tedesca. La prima serie di Superb è stata lanciata nel 2001.

Per quanto riguarda la sicurezza automobilistica la Superb B5 è stata premiata, nel 2003, con le 4 stelle (su un massimo di 5) nell'urto frontale dei crash test EuroNCAP.

Motori e trasmissioni[modifica | modifica wikitesto]

Le motorizzazioni disponibili al lancio erano un 1.8 Turbo a benzina da 150 cavalli con distribuzione a 5 valvole per cilindro (per un totale di 20 valvole), un 2.0 8 valvole benzina da 116 cavalli, un 2.8 V6 30 valvole sempre a benzina da 193 cavalli e tre turbodiesel a iniettore pompa 1.9 TDI da 101 e 130 cavalli e un 2.5 TDI V6 da 163 cavalli. In seguito il motore 1.9 TDI venne sostituito da una nuova unità 2.0 TDI dotata di filtro attivo antiparticolato e 140 cavalli.

Il 1.9 TDI da 101 cavalli consentiva un'accelerazione 0–100 km/h in circa 13 secondi mentre la velocità massima si attestava sui 190 km/h. La versione da 130 cavalli di questo motore consentiva prestazioni migliori (velocità massima intorno ai 200 km/h con spunto 0-100 intorno a 10 secondi). Con il 2.8 V6 la Superb raggiungeva invece i 238 km/h e da 0 a 100 km/h impiegava circa 8 secondi. Il cambio era automatico sequenziale Tiptronic a sei rapporti o manuale a cinque e sei marce.

Motorizzazioni[modifica | modifica wikitesto]

Modello Disponibilità Motore Cilindrata (cm³) Potenza Coppia Massima (Nm) Emissioni CO2
(g/Km)
0–100 km/h
(secondi)
Velocità max
(Km/h)
Consumo medio
(Km/l)
1.8 T 20V dal debutto al 2008 Benzina 1781 110 Kw (150 Cv) 210 203 9.5 216 11.4
2.0 dal debutto al 2004 Benzina 1984 85 Kw (116 Cv) 172 203 11.6 197 11.2
2.8 V6 30V dal debutto al 2008 Benzina 2771 142 Kw (193 Cv) 280 230 8.0 237 9.6
1.9 TDI dal debutto al 2005 Diesel 1896 74 Kw (101 Cv) 240 135 13.2 189 17.1
1.9 TDI/105 Cv dal 2005 al 2006 Diesel 1896 77 Kw (105 Cv) 250 157 12.3 192 16.5
1.9 TDI/130 Cv dal debutto al 2005 Diesel 1896 96 Kw (130 Cv) 285 152 10.4 205 16.6
2.0 TDI dal 2005 al 2008 Diesel 1968 103 Kw (140 Cv) 320 173 9.9 215 15.0
2.5 V6 TDI dal debutto al 2003 Diesel 2496 114 Kw (155 Cv) 310 189 9.5 219 13.4
2.5 V6 TDI/163 Cv dal 2003 al 2007 Diesel 2496 120 Kw (163 Cv) 350 186 9.2 223 13.2

Il facelift del 2006[modifica | modifica wikitesto]

La Superb ha ricevuto un leggero restyling nel mese di agosto 2006 per incorporare una nuova griglia del radiatore Škoda. Sono diversi i fari, gli indicatori di direzione laterali adesso sono integrati negli specchietti retrovisori esterni e le luci della coda a forma di C ricordano lo stile introdotto dalle moderne Škoda Roomster e dell' ultima Škoda Octavia, gli interni vengono ridisegnati e viene aggiornata la gamma motori.

[2]

Seconda serie (dal 2008)[modifica | modifica wikitesto]

Superb B6
Skoda Superb II 1.8 TSI front.JPG
Descrizione generale
Versioni Berlina 3 volumi
Anni di produzione dal 2008
Euro NCAP (2009[3]) 5 stelle
Dimensioni e pesi
Lunghezza 4.838 mm
Larghezza 1.817 mm
Altezza 1.462 mm
Passo 2.761 mm
Massa da 1.425 a 1.590 kg
Altro
Stessa famiglia Audi A3 e TT
Seat Leon, Altea e Toledo
Škoda Octavia e Yeti
Volkswagen Golf, Jetta, Passat, Eos, Scirocco, Caddy, Touran e Tiguan
Skoda Superb II 20090611 rear.JPG

La seconda serie della Superb è stata presentata nel 2008 al salone automobilistico di Ginevra. La sua commercializzazione risale al giugno 2008 in Svizzera e poco più tardi(ad agosto) in Italia.

Utilizza la piattaforma comune alle ultime Volkswagen Golf e Passat mentre adotta sospensioni anteriori MacPherson e posteriori a 4 bracci multipli (schema Multilink). Il design è ispirato al concept car Škoda Joyster che ha anticipato le future generazioni di vetture prodotte dalla casa ceca. La nuova Superb presenta soluzioni all'avanguardia come il baule apribile parzialmente o completamente (sistema Twin-Door), il tettuccio con celle solari per l'alimentazione della ventilazione, i fari allo xeno AFS adattativi, il riscaldamento con telecomando a veicolo fermo e quello dei sedili posteriori, oltre agli equipaggiamenti come le regolazioni elettriche dei sedili, gli specchietti gestibili in modo interamente elettrico e il navigatore satellitare a schermo tattile con display da 6" e sintonizzatore TV. Tre sono i diversi livelli di allestimento proposti in Italia (Confort, Ambition ed Elegance).

Per quanto riguarda i crash test dell'EuroNCAP, la Superb è stata sottoposta all'esame due volte, la prima nel 2008[4] e la seconda nel 2009[3] raggiungendo in entrambi i casi il punteggio di 5 stelle.

Motori e trasmissioni[modifica | modifica wikitesto]

La Superb è stata proposta in otto motorizzazioni, tutte ad iniezione diretta, quattro a benzina e quattro turbodiesel. Su una parte di esse è stato disponibile il cambio automatico e la trazione integrale.

Le motorizzazioni a benzina includono tre unità a quattro cilindri, funzionanti ad iniezione diretta e turbocompresse (1.4 TSI 92 kW; 1.8 TSI 118 kW e 2.0 TSI 147 kW) ed un propulsore a sei cilindri disposti a V, ad iniezione diretta e non turbocompresso (3.6 FSI 191 kW).

Le motorizzazioni turbodiesel includono quattro unità a quattro cilindri funzionanti ad iniezione diretta. Una di esse, la 1.9 TDI 77 kW, adotta un sistema di alimentazione pompa-iniettore (PD, Pumpe-Düse); le restanti tre unità (1.6 TDI 77 kW; 2.0 TDI 103 kW e 2.0 TDI 125 kW) adottano invece un sistema di alimentazione di tipo common-rail, in linea con l'aggiornamento dei sistemi di alimentazioni per i motori Diesel in atto presso il gruppo Volkswagen che ha visto il sistema common-rail avvicendarsi al sistema pompa-iniettore a partire dal 2008.

Le motorizzazioni 1.8 TSI (118 kW), 2.0 TSI (147 kW) e 2.0 TDI (103 kW e 125 kW) sono state offerte con la trazione integrale opzionale; la motorizzazione 3.6 FSI (191 kW) è stata invece disponibile soltanto con la trazione integrale.

Il cambio automatico DSG (Direct Shift Gearbox) è stato disponibile, in Italia, per tutti i motori ad eccezione di 1.6 e 1.9 TDI. La versione a 6 rapporti ha equipaggiato 2.0 TSI, 3.6 FSI e 2.0 TDI, mentre la versione a 7 rapporti è stata venduta con i motori 1.4 TSI e 1.8 TSI.

In taluni mercati le unità turbodiesel di cilindrata minore (1.6 TDI 77 kW; 1.9 TDI 77 kW) sono state disponibili soltanto nel livello di equipaggiamento GreenLine, mentre in altri mercati è stato possibile possibile acquistare almeno una delle due motorizzazioni con un altro livello di equipaggiamento (non GreenLine).

Motorizzazioni[modifica | modifica wikitesto]

Modello Disponibilità Motore Cilindrata
(cm³)
Potenza

(kW/cv)

Coppia Massima
(Nm)
Emissioni CO2
(g/Km)
0–100 km/h
(secondi)
Velocità max
(Km/h)
Consumo medio
(Km/l)
1.4 TSI 2008 – Benzina 1390 92/125 200 157 10.5 201 14.7
1.8 TSI 2008 – Benzina 1798 118/160 250 189 8.7 217 12.3
2.0 TSI 2010 – Benzina 1984 147/200 280 180 7.8 236 12.7
3.6 FSI 4X4 2008 – Benzina 3597 191/260 350 235 6.5 250 9.9
1.6 TDI 2010 – Diesel 1598 77/105 250 119 11.8 190 21.3
1.6 TDI Greenline 2010 – Diesel 1598 77/105 250 114 12.5 192 22.7
1.9 TDI 2008 – 2010 Diesel 1896 77/105 250 129 12.5 193 19.7
2.0 TDI PD 2008 – 2010 Diesel 1968 103/140 320 143 10.2 207 18.5
2.0 TDI PD 4x4 2008 – 2010 Diesel 1968 103/140 320 162 10.7 204 16.1
2.0 TDI CR 2010 – Diesel 1968 125/170 350 153 8.8 222 17.2
2.0 TDI CR 4X4 2010 – Diesel 1968 125/170 350 168 9.0 219 15.6

Il facelift del 2013[modifica | modifica wikitesto]

All'inizio del 2013, l' autovettura viene sottoposta ad un aggiornamento estetico.

I cambiamenti riguardano frontale e posteriore. Ora i fari sono più squadrati e il cofano prosegue fin dentro la mascherina per abbracciare il logo della casa, mentre il paraurti presenta delle nervature orizzontali e la presa d’ara è più grande. Dietro, la targa è migrata dal paraurti al portellone e le porzioni di fanali su quest'ultimo puntano ora verso l'alto. Inoltre, le luci sono caratterizzate da elementi a led che disegnano motivi a forma di “C” concentrici.

Nell’abitacolo della Skoda Superb le novità si limitano al nuovo disegno del volante e a nuovi rivestimenti.[5]

Modelli derivati[modifica | modifica wikitesto]

Dalla Skoda Superb di prima generazione deriva la Volkswagen Passat cinese, prodotta dal 2005 come Passat LingYu. Il frontale è cambiato. I fari sono leggermente diversi, la griglia frontale e il paraurti sono simili a quella della Passat europea. Posteriormente cambiano i gruppi ottici e il portellone posteriore. Internamente cambiano solamente i loghi, adesso ci sono quelli Volkswagen e non quelli Skoda.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Crash-test EuroNCAP 2003
  2. ^ Dati Tecnici Skoda Superb 1ª Serie
  3. ^ a b (EN) Crash-test EuroNCAP 2009
  4. ^ (EN) Crash-test EuroNCAP 2008
  5. ^ Dati Tecnici Skoda Superb 2ª Serie

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

automobili Portale Automobili: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di automobili