Wart

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Re Wart
Autore Shigeru Miyamoto
1ª app. 19882008
1ª app. in Super Mario Bros. 2
Ultima app. in Animal Crossing: Let's Go to the City
Voce orig. Charles Martinet
Specie Rana antropomorfa
Sesso Maschio
Abilità
  • Sputare bolle d'aria
(EN)

« I am the great Wart. »

(IT)

« Io sono il grande Wart. »

(Wart)

Wart (マム Mamū?), noto anche come Re Wart, è un personaggio immaginario apparso in diversi videogiochi della Nintendo. È una gigantesca rana antropomorfa, antagonista principale dei giochi Yume Kōjō: Doki Doki Panic, Super Mario Bros. 2 e BS Super Mario USA, e sarebbe dovuto apparire anche in Super Mario Bros.: The Super Show ma non ha fatto alcuna apparizione. La sua voce è udibile solo in Super Mario Advance (remake di Super Mario Bros. 2), dove viene doppiato da Charles Martinet.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Wart ha invaso Subcon, il regno dei sogni, diventandone il sovrano. Schiavizzandone gli abitanti trasformandoli nei suoi soldati, creando mostri e utilizzando la Macchina dei Sogni, per Wart la vittoria era ormai prossima. Nel tentativo disperato di salvare il loro mondo, gli abitanti di Subcon contattarono il grande eroe Mario tramite i suoi sogni. Inoltre, gli diedero una dritta su come sconfiggere Wart; infatti, il perfido tiranno odiava gli ortaggi. Credendolo niente più che un sogno, Mario si dimenticò di questo messaggio e un giorno andò a fare un picnic in montagna insieme a Luigi, Peach e Toad. Fu qui che Mario scoprì una porta in una caverna che portava al regno di Subcon.

Realizzando che il sogno fosse reale, Mario partì insieme ai suoi amici con lo scopo di liberare il regno. Dopo una lunga avventura, e dopo aver sconfitto i generali di Wart, Strutzi, Squittix, Tritesta, Friggì, Chelo e Robostrutzi, si videro faccia a faccia contro Wart stesso. Ingaggiando la battaglia, Mario riuscì a battere il tiranno lanciando gli ortaggi a cui era allergico dentro la sua bocca. Con la sconfitta di Wart, Subcon tornò alla normalità e i suoi abitanti celebrarono la vittoria di Mario e i suoi amici. A un certo punto, Mario si sveglia, chiedendosi se quello che era successo fosse stato un sogno oppure no.

Tempo dopo, Wart tornerà a Subcon, rovesciando di nuovo il regno. Ma i quattro eroi lo sconfiggeranno ancora una volta, riponendo sul trono il legittimo sovrano, Ōsama.

Altre apparizioni[modifica | modifica wikitesto]