Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Donkey Kong 3

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Donkey Kong 3
250pxx300px
Immagine di gioco
Sviluppo Nintendo
Pubblicazione Nintendo
Data di pubblicazione 1983
Genere Piattaforme
Modalità di gioco 1 o 2 giocatori alternati
Piattaforma Arcade, Nintendo Entertainment System, e-Reader
Preceduto da Donkey Kong Jr.
Specifiche arcade
CPU Zilog Z80 4 MHz
Processore audio (2x) N2A03 1.789772 MHz,
chip (2x) Nintendo 1.789772 MHz
Schermo Verticale 4:3 60.00 Hz
Risoluzione 224 x 256 x 256

Donkey Kong 3 (ドンキーコング3?) è l'ultimo capitolo della saga arcade di Donkey Kong firmata Nintendo del 1983.

Modalità di gioco[modifica | modifica wikitesto]

In questo titolo è presente Donkey Kong nei panni dell'antagonista e Stanley, un giardiniere armato di insetticida.

Lo scopo questa volta è di proteggere a colpi di insetticida le cinque piantine in fondo allo schermo e nello stesso tempo costringere DK a salire sopra lo schermo per poter passare allo schermo successivo.

Le armi[modifica | modifica wikitesto]

Nel gioco sono presenti due tipi di armi: l'insetticida normale ed il super insetticida (che si può ricavare spingendo DK fino ad un certo punto della corda). A differenziarli sono sia il raggio di azione che la potenza.

Punteggio[modifica | modifica wikitesto]

  • Uccidere Insetti:
    • Beespy - 100 punti
    • Ape Blu - 200 punti
    • Salvare una Pianta - 400 punti + valore insetto
    • Bruco - 400 punti
    • Falena - 700 punti
  • Ape Regina:
    • Ape Regina senza scorta - 400 punti
    • Ape Regina + una scorta - 700 punti
    • Ape Regina + due scorta - 1000 punti

Sviluppo[modifica | modifica wikitesto]

Questo capitolo di Donkey Kong nasce in un periodo durissimo per gli arcade. Nel 1983 infatti parecchie grandi case produttrici di giochi arcade come Taito, Konami e Atari subirono un drastico calo delle vendite e molte altre piccole aziende furono costrette a chiudere. Donkey Kong 3 non fu un'eccezione. Il gioco programmato da Shigeru Miyamoto rimase quindi poco venduto e non riuscì a guadagnarsi un posto d'onore fra gli arcade.

videogiochi Portale Videogiochi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di videogiochi