WTA Tour Championships 2012

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
WTA Tour Championships 2012
Sport Tennis pictogram.svg Tennis
Data 23 - 28 ottobre
Edizione 42ª (singolare) / 37ª (doppio)
Superficie Cemento
Località Turchia Istanbul
Campioni
Singolare
Stati Uniti Serena Williams
Doppio
Russia Marija Kirilenko / Russia Nadia Petrova
Left arrow.svg 2011 2013 Right arrow.svg

Il WTA Tour Championships 2012 (conosciuto anche come Sony Ericsson Championships) si è giocato ad Istanbul, in Turchia dal 23 al 28 ottobre. Il torneo si è tenuto al Sinan Erdem Dome. Il Masters femminile, dotato di un montepremi di 4.900.000 dollari, ha visto in campo le migliori otto giocatrici di singolare della stagione, divise in due gironi (con la formula del round robin).

Qualificate[modifica | modifica wikitesto]

Singolare[modifica | modifica wikitesto]

Ranking Giocatrice Punti Tornei Data qualificazione
1 Bielorussia Viktoryja Azaranka 10 190 17 6 settembre
2 Russia Marija Šarapova 9 115 16 6 settembre
3 Stati Uniti Serena Williams 7 900 14 10 settembre
4 Polonia Agnieszka Radwańska 7 095 21 24 settembre
5 Germania Angelique Kerber 5 470 20 4 ottobre
6 Rep. Ceca Petra Kvitová 5 215 19 4 ottobre
7 Italia Sara Errani 4 855 22 4 ottobre
8 Cina Na Li 4 726 17 5 ottobre

Il 6 settembre si qualificano le prime tenniste per il masters femminile, Viktoryja Azaranka e Marija Šarapova nel singolare e la coppia italiana Errani-Vinci nel doppio.[1]

Viktoryja Azaranka inizia la stagione con la vittoria del torneo di Sydney contro Na Li per 6-2, 1-6, 6-3.[2] Prosegue vincendo a sorpresa il suo primo torneo del Grande Slam, gli Australian Open battendo in finale Marija Šarapova 6-3, 6-0 e conquistando così la prima posizione della classifica.[3] Continua la sua striscia di vittorie conquistando il Qatar Total Open senza perdere nemmeno un set e sconfiggendo in finale Samantha Stosur per 6-1, 6-2.[4] Vince il quarto titolo dell'anno sconfiggendo nella finale dei BNP Paribas Open nuovamente la Šarapova per 6-2, 6-3.[5] La sua strisce di vittorie termina nei quarti di finale dei Sony Ericsson Open sconfitta da Marion Bartoli con un doppio 3-6.[6] Nella stagione sulla terra conquista due finali, al Porsche Tennis Grand Prix[7] e Mutua Madrid Open[8] dove viene però sconfitta rispettivamente dalla Šarapova per 1-6, 4-6 e da Serena Williams per 1-6, 3-6 e agli Open di Francia viene sconfitta al quarto turno da Dominika Cibulková 2-6, 64-7 perdendo così la testa della classifica.[9] Inizia il Torneo di Wimbledon come seconda testa di serie raggiunge la semifinale, viene sconfitta dalla futura vincitrice Serena Williams per 3-6, 66-7 ma nonostante ciò riesce comunque a riconquistare la prima posizione in classifica.[10] Alle olimpiadi estive riesce a conquistare una storica medaglia di bronzo per la bielorussia dopo aver perso la semifinale contro Serena Williams per 1-6, 2-6 e aver sconfitto nella finalina Marija Kirilenko 3-6, 4-6.[11] Parte come prima testa di serie agli US Open dove riesce a raggiungere la sua prima finale sconfiggendo in serie la campionessa uscente Stosur nei quarti di finale e nuovamente la Šarapova in semifinale ma perdendo la finale contro Serena Williams 2–6, 6–2, 5–7.[12]

Marija Šarapova inizia la stagione con la finale degli Australian Open dove viene sconfitta a sorpresa da Viktoryja Azaranka, alla sua prima finale di uno slam per 3–6, 0–6.[3], Viene poi nuovamente sconfitta dalla Azaranka nella finale del BNP Paribas Open col punteggio 2-6, 3-6,[5] e da Agnieszka Radwańska, 5-7, 4-6 nella finale del Sony Ericsson Open.[13] Vince il primo titolo dell'anno sconfiggendo l'Azarenka nella finale del Porsche Tennis Grand Prix per 6-1, 6-4.[7] Vince inoltre gli Internazionali BNL d'Italia, sconfiggendo Na Li in finale per 4-6, 6-4, 7-65.[14] Trionfa anche agli Open di Francia sconfiggendo Sara Errani in finale per 6-3, 6-2 completando così il carreer slam e riconquistando la prima posizione in classifica.[15] Inizia quindi Wimbledon come testa di serie numero uno ma perde a sorpresa al quarto turno contro Sabine Lisicki per 4-6, 3-6.[16] Alle olimpiadi raggiunge la finale ma viene distrutta da Serena Williams 0–6, 1–6, conquistando quindi la medaglia d'argento.[11] Agli US Open raggiunge le semifinali dove viene però sconfitta dalla Azarenka.

Il 10 settembre viene assegnato il terzo posto disponibile a Serena Williams.[17]

Serena Williams domina l'ultima parte della stagione vincendo l'oro olimpico e gli ultimi due slam

Serena Williams si infortuna all'anca nel primo torneo del 2012[18], Brisbane, e perde al quarto turno degli Australian Open contro Ekaterina Makarova 2-6, 3-6.[19] Sulla terra, vince il primo titolo dal 2008 al Family Circle Cup, perdendo solo 15 games e sconfiggendo in finale Lucie Šafářová per 6-0, 6-1.[20] Vince anche il Mutua Madrid Open sconfiggendo Viktoryja Azaranka per 6-1, 6-3.[8] Arriva agli Open di Francia come favorita ma perde a sorpresa contro Virginie Razzano al primo turno per 6-4, 65-7, 3-6.[21] Questa è la prima sconfitta nel primo turno di uno slam in carriera. Si riprende nella seconda parte della stagione trionfando a Wimbledon sconfiggendo Agnieszka Radwańska in finale per 6-1, 5-7, 6-2.[22] La settimana seguente difente il titolo al Bank of the West Classic, sconfiggendo in finale Coco Vandeweghe per 7-5, 6-3. Trionfa anche alle olimpiadi distruggendo in finale Marija Šarapova per 6–0, 6–1 e perdendo soltanto 17 games in tutta la competizione.[11] Con questa vittoria diventa la seconda giocatrice dopo Steffi Graf a completare il Grande Slam d'Oro in singolare. La sua striscia di 19 match vinti finisce al Western & Southern Open sconfitta da Angelique Kerber.[23] Agli US Open, raggiunge la finale perdendo solo 19 games. In finale sconfigge Viktoryja Azaranka per 6–2, 2–6, 7–5 conquistando così il secondo titolo di uno slam dell'anno e il quindicesimo in carriera.[12]

Il 24 settembre Agnieszka Radwańska diventa la quarta giocatrice a qualificarsi.[24]

Agnieszka Radwańska raggiunge la sua prima finale di uno slam

Agnieszka Radwańska inizia la stagione raggiungendo la semifinale agli Apia International Sydney e i quarti di finale agli Australian Open sconfitta in entrambe le occasioni da Viktoryja Azaranka.[25] Vince il primo titolo al Dubai Tennis Championships sconfiggendo in finale Julia Görges per 7-5, 6-4.[26] Il suo secondo titolo arriva col successo in finale dei Sony Ericsson Open su Marija Šarapova per 7-5, 6-4.[27] Nei tornei preparativi all'Open di Francia, raggiunge due semifiniale ma, delude agli Internazionali d'Italia dove perde nel suo primo incontro contro Petra Cetkovská per 4-6, 6-4, 1-6. Si riscatta vincendo il Brussels Open battendo in finale Simona Halep 7-5, 6-0.[28] All'Open di Francia viene sconfitta da Svetlana Kuznecova nel terzo turno per 1-6, 2-6. A Wimbledon, cede solamente a Serena Williams in finale per 1-6, 7-5, 2-6.[22] Agli US Open viene sconfitta a sorpresa nel quarto turno da Roberta Vinci per 1-6, 4-6.[29] Raggiunge inoltre la finale del Toray Pan Pacific Open, dove non riesce però a difendere il titolo conquistato l'anno precedente cedendo contro Nadia Petrova 0-6, 6-1, 3-6.[30]

Il 4 ottobre vengono assegnati tre nuovi posti, ad Angelique Kerber, Petra Kvitová, e Sara Errani.[31]

Angelique Kerber si qualifica per la prima volta

Angelique Kerber ha la sua migliore stagione. Raggiunge due semifinali nei tornei di preparazione agli Australian Open dove viene sconfitta al terzo turno da Marija Šarapova, 1-6, 2-6. Vince il suo primo titolo in carriera all'Open GDF Suez sconfiggendo Marion Bartoli, 7–6³, 5–7, 6–3.[32] Vince inoltre l'e-Boks Open, sconfiggendo Caroline Wozniacki, 6–4, 6–4.[33] Agli Open di Francia viene sconfitta nei quarti di finale da Sara Errani 3-6, 6²-7.[34] A Wimbledon, raggiunge la sua seconda semifinale di uno slam perdendo contro Agnieszka Radwańska, 3-6, 4-6.[35] Allo Western & Southern Open raggiunge la sua quarta finale dell'anno perdendo però contro Na Li, per 1-6, 6-3, 1-6.[36] Agli US Open viene nuovamente sconfitta dalla Errani nel quarto turno per 65-7, 3-6.[37]

Petra Kvitová raggiunge le semifinali di due slam

Petra Kvitová inizia l'anno vincendo la Hopman Cup con Tomáš Berdych contro la coppia francese Marion Bartoli e Richard Gasquet.[38] Agli Australian Open, raggiunge la semifinale, perdendo contro Marija Šarapova, 2-6, 6-3, 4-6.[39] Agli Open di Francia riesce nuovamente a raggiungere la semifinale ma è ancora la Šarapova a sbarrarle la strada per la finale.[40] A Wimbledon come campionessa uscente delude, perdendo nei quarti di finale contro Serena Williams, 3-6, 5-7.[41] Vince la Rogers Cup, sconfiggendo in finale Na Li per 7-5, 2-6, 6-3.[42] Vince inoltre a New Haven, sconfiggendo in finale Marija Kirilenko per 7-69, 7-5.[43] Agli US Open, perde al quarto turno contro Marion Bartoli per 6-1, 2-6, 0-6.

Sara Errani completa la sua miglior stagione qualificandosi per la prima volta al master di fine anno

Sara Errani ha la sua migliore stagione vincendo 4 titoli WTA. Raggiunge per la prima volta i quarti di finale di uno slam agli Australian Open, perdendo contro Petra Kvitová, 4-6, 4-6.[44] Vince il primo titolo dell'anno all'Abierto Mexicano Telcel, sconfingendo Flavia Pennetta, 5–7, 7–6², 6–0.[45] Vince il secondo titolo ai Barcelona Ladies Open sconfiggendo Dominika Cibulková, 6-2, 6-2.[46] Ai Budapest Grand Prix, vince il terzo titolo dell'anno battendo Elena Vesnina, 7–5, 6–4.[47] Agli Open di Francia, Sara riesce a raggiungere sorprendentemente la finale sconfiggendo nell'ordine la testa di serie numero dieci Angelique Kerber, 6-3, 7-6², la testa di serie numero sei Samantha Stosur, 7-5, 1-6, 6-3, prima di perdere contro Marija Šarapova, 3-6, 2-6.[15] Entrando così nella top ten. A Wimbledon, Sara perde contro Jaroslava Švedova, 0-6, 4-6, nel terzo turno.[48] Vince poi il quarto titolo dell'anno agli Internazionali Femminili di Palermo sconfiggendo Barbora Záhlavová-Strýcová per 6-1, 6-3.[49] Agli US Open, raggiunge la semifinale, dove perde contro Serena Williams, 1-6, 2-6.[50]

Il 5 ottobre, dopo aver raggiunto le semifinali dei China Open, Na Li diventa l'ultima qualificata.[51]

Na Li vince un titolo su quattro finali

Na Li inizia l'anno raggiungendo la finale all'Apia International Sydney, perdendo contro Victoria Azarenka per 2-6, 6-1, 3-6.[2] Agli Australian Open, perde contro Kim Clijsters al quarto turno, 6-4, 66-7, 4-6.[52] Raggiunge la seconda finale agli Internazionali BNL d'Italia, perdendo contro Marija Šarapova, 6-4, 4-6, 65-7.[14] Agli Open di Francia come campionessa uscente, viene sconfitta da Jaroslava Švedova al quarto turno, 6-3, 2-6, 0-6. A Wimbledon, perde al secondo turno contro Sorana Cîrstea, 3-6, 4-6. Raggiunge inoltre la sua terza finale alla Rogers Cup, perdendo contro Petra Kvitová, 5-7, 6-2, 3-6.[42] Vince il primo titolo dell'anno sconfiggendo Angelique Kerber allo Western & Southern Open per 1-6, 6-3, 6-1.[36] Agli US Open viene sconfitta al terzo turno da Laura Robson, 4-6, 7-65, 2-6.[53]

Doppio[modifica | modifica wikitesto]

Ranking Giocatrici Punti Tornei Data qualificazione
1 Italia Sara Errani
Italia Roberta Vinci
10,097 15 6 settembre
2 Rep. Ceca Andrea Hlaváčková
Rep. Ceca Lucie Hradecká
7,100 13 10 settembre
3 Stati Uniti Liezel Huber
Stati Uniti Lisa Raymond
7,036 19 10 settembre
4 Russia Marija Kirilenko
Russia Nadia Petrova
5,005 11 20 ottobre

Il 6 settembre Sara Errani e Roberta Vinci sono la prima coppia a qualificarsi per il torneo di fine anno.[1]

Sara Errani e Roberta Vinci hanno una stagione straordinaria vincendo otto titoli. Vincono i primi due titoli della stagione uno dopo l'altro, il Monterrey Open battendo in finale Kimiko Date-Krumm e Shuai Zhang 6-2, 7-66[54] e l'Abierto Mexicano Telcel battendo in finale Lourdes Domínguez Lino e Arantxa Parra Santonja 6–2, 6–1.[55] Vincono il terzo titolo battendo Flavia Pennetta e Francesca Schiavone per 6-0, 6-2 nella finale del Barcelona Ladies Open.[46] Sulla terra vincono poi quattro titoli di fila, il Mutua Madrid Open 6–1, 3–6, [10–4][56] e gli Internazionali BNL d'Italia 6-2, 7-5 battendo entrambe le volte Ekaterina Makarova e Elena Vesnina[57], il loro primo slam ovvero gli Open di Francia 4–6, 6–4, 6–2[58] e gli UNICEF Open per 6–4, 3–6, [11–9], sconfiggendo entrambe le volte in finale Marija Kirilenko e Nadia Petrova.[59] Concludono la stagione vincendo il loro ottavo titolo nonché secondo slam ovvero gli US Open battendo in finale Andrea Hlaváčková e Lucie Hradecká 6–4, 6–2.[60] Raggiungono inoltre due finali agli Australian Open e ai Sony Ericsson Open dove vengono sconfitte rispettivamente da Svetlana Kuznecova e Vera Zvonarëva 7-5, 4-6, 3-6 e Marija Kirilenko e Nadia Petrova 7–60, 4–6, [10–4].

Il 10 settembre altre due coppie si qualificano per il torneo di fine anno, Hlaváčková-Hradecká e Huber-Raymond.[17]

Andrea Hlaváčková e Lucie Hradecká hanno una fantastica stagione nel 2012, raggiungono sette finali vincendone tre. Vincono il primo titolo all'ASB Classic battendo in finale Julia Görges e Flavia Pennetta per 6²–7, 6–2, [10–7]. Il secondo titolo arriva con la vittoria in finale su Vera Duševina e Ol'ga Govorcova al Memphis International per 6–3, 6–4. Nella seconda parte della stagione raggiungono 5 finali di fila. La prima a Wimbledon dove vengono sconfitte dalle sorelle Serena e Venus Williams per 5–7, 4–6. La seconda alle olimpiadi dove vengono nuovamente sconfitte dalle Williams per 4–6, 4–6, vincendo così la medaglia d'argento. La terza al Western & Southern Open dove battono in finale Katarina Srebotnik e Jie Zheng per 6–1, 6–3. La settimana seguente raggiungono la finale del New Haven Open at Yale dove vengono sconfitte da Liezel Huber e Lisa Raymond per 6–4, 0–6, [4–10]. Raggiungono la seconda finale di uno slam agli US Open dove vengono però sconfitte da Sara Errani e Roberta Vinci col punteggio di 4–6, 2–6.

Liezel Huber e Lisa Raymond partono forte vincendo quattro titoli. Vincono l'Open GDF Suez battendo in finale Anna-Lena Grönefeld e Petra Martić per 7–6³, 6–1, il Qatar Ladies Open battendo in finale Raquel Kops-Jones e Abigail Spears per 6–3, 6–1. Inoltre vincono il Dubai Tennis Championships e il BNP Paribas Open battendo in finale entrambe le volte Sania Mirza e Elena Vesnina rispettivamente col punteggio 6–2, 6–1 e 6–2, 6–3. Alle olimpiadi estive, vengono sconfitte nella finale per il terzo-quarto posto da Marija Kirilenko e Nadia Petrova per 4–6, 6–4, 6–1. Non vincono altri titoli fino al New Haven Open at Yale battendo Andrea Hlaváčková e Lucie Hradecká per 4–6, 6–0, [10–4]. Arrivano in finale in altri tre tornei, all'Apia International Sydney dove perdono per mano di Květa Peschke e Katarina Srebotnik 1–6, 6–4, [11–13], all'AEGON Classic dove vengono sconfitte da Tímea Babos e Su-Wei Hsieh 5–7, 7–6², [8–10] e all'AEGON International dove si ritirano lasciando la vittoria a Nuria Llagostera Vives e María José Martínez Sánchez.

Il 20 ottobre la coppia costituita da Marija Kirilenko e Nadia Petrova si qualifica con l'ultimo posto disponibile.

Marija Kirilenko e Nadia Petrova hanno una buona stagione. Vincono il loro primo titolo al Sony Ericsson Open sconfiggendo in finale la coppia Errani-Vinci per 7–60, 4–6, [10–4]. Raggiungono la prima finale di uno slam agli Open di Francia dove vengono sconfitte da Sara Errani e Roberta Vinci per 6-4, 4-6, 2-6.[58], le italiane le sconfiggono nuovamente nella finale degli UNICEF Open per 4-6, 6-3, [9-11][59]. Alle olimpiadi estive, le russe conquistano la medaglia di bronzo sconfiggendo la coppia americana Huber-Raymond. Raggiungono inoltre la finale alla Kremlin Cup dove vengono sconfitte da Ekaterina Makarova e Elena Vesnina per 6-3, 1-6, [10-8].

Gruppi[modifica | modifica wikitesto]

Nel gruppo rosso sono state inserite Viktoryja Azaranka, Serena Williams, Angelique Kerber e Na Li. Nel gruppo bianco si affrontano invece Marija Šarapova, Agnieszka Radwańska, Petra Kvitová e Sara Errani.

Testa a testa[modifica | modifica wikitesto]

  Azaranka Šarapova Williams Radwańska Kerber Kvitová Errani Li Totale*
1 Bielorussia Viktoryja Azaranka 7–4 1–10 11–3 2–0 2–4 4–1 4–4 31–26
2 Russia Marija Šarapova 4–7 2–9 7–2 3–1 4–2 1–0 8–4 29–25
3 Stati Uniti Serena Williams 10–1 9–2 3–0 1–1 3–0 4–0 5–1 35–5
4 Polonia Agnieszka Radwańska 3–11 2–7 0–3 4–2 0–3 5–1 3–5 17–32
5 Germania Angelique Kerber 0–2 1–3 1–1 2–4 2–1 1–2 1–5 8–18
6 Rep. Ceca Petra Kvitová 4–2 2–4 0–3 3–0 1–2 3–0 2–2 15–13
7 Italia Sara Errani 1–4 0–1 0–4 1–5 2–1 0–3 0–5 4–23
8 Cina Na Li 4–4 4–8 1–5 5–3 5–1 2–2 5–0 26–23

* aggiornato al 7 ottobre 2012

Montepremi e punti[modifica | modifica wikitesto]

Il montepremi totale per il torneo è di 4.9 milioni di dollari americani.

Turno Singolare Doppio1 Punti ³
Campionessa +1 295 000 $ 375 000 $ +810
Finalista +435 000 $ 187 500 $ +360
Semifinalista +35 000 $ 93 750 $ -
Round Robin (3 vittorie) 455 000 $ - 690
Round Robin (2 vittorie) 340 000 $ 530
Round Robin (1 vittoria) 225 000 $ 370
Round Robin (0 vittorie) 110 000 $ 210
Alternates 50 000 $
  • 1 Montepremi per tutta la squadra.
  • ² Montepremi per le semifinaliste del doppio
  • ³ per ogni partita giocata nel round robin una giocatrice ottiene 70 punti automaticamente, e per ogni girone vinto ottiene 160 punti aggiunti

Round Robin[modifica | modifica wikitesto]

Giorno 1[modifica | modifica wikitesto]

Incontri disputati nella Sinan Erdem Dome
Gruppo Vincitrice Perdente Punteggio
Gruppo Bianco Polonia Agnieszka Radwańska [4] Rep. Ceca Petra Kvitová [6] 6-3, 6-2
Gruppo Rosso Stati Uniti Serena Williams [3] Germania Angelique Kerber [5] 6-4, 6-1
Gruppo Bianco Russia Marija Šarapova [2] Italia Sara Errani [7] 6-3, 6-2
Il 1° match è iniziato alle 17:00 (ora locale)

Giorno 2[modifica | modifica wikitesto]

Incontri disputati nella Sinan Erdem Dome
Gruppo Vincitrice Perdente Punteggio
Gruppo Rosso Stati Uniti Serena Williams [3] Cina Na Li [8] 7-6², 6-3
Gruppo Rosso Bielorussia Viktoryja Azaranka [1] Germania Angelique Kerber [5] 611-7, 7-6², 6-4
Gruppo Bianco Russia Marija Šarapova [2] Polonia Agnieszka Radwańska [4] 5-7, 7-5, 7-5
Il 1° match è iniziato alle 17:00 (ora locale)

Giorno 3[modifica | modifica wikitesto]

Incontri disputati nella Sinan Erdem Dome
Gruppo Vincitrice Perdente Punteggio
Gruppo Rosso Cina Na Li [8] Germania Angelique Kerber [5] 6-4, 6-3
Gruppo Rosso Stati Uniti Serena Williams [3] Bielorussia Viktoryja Azaranka [1] 6-4, 6-4
Gruppo Bianco Italia Sara Errani [7] Australia Samantha Stosur [9] 6-3, 2-6, 6-0
Il 1° match è iniziato alle 17:00 (ora locale)

Giorno 4[modifica | modifica wikitesto]

Incontri disputati nella Sinan Erdem Dome
Gruppo Vincitrice Perdente Punteggio
Gruppo Bianco Russia Marija Šarapova [2] Australia Samantha Stosur [9] 6-0, 6-3
Gruppo Bianco Polonia Agnieszka Radwańska [4] Italia Sara Errani [7] 66-7, 7-5, 6-4
Gruppo Rosso Bielorussia Viktoryja Azaranka [1] Cina Na Li [8] 7-64, 6-3
Il 1° match è iniziato alle 17:00 (ora locale)

Semifinali[modifica | modifica wikitesto]

Giorno 5[modifica | modifica wikitesto]

Incontri disputati nella Sinan Erdem Dome
Gruppo Vincitrice Perdente Punteggio
Semifinali doppio Rep. Ceca Andrea Hlaváčková [2]
Rep. Ceca Lucie Hradecká [2]
Stati Uniti Liezel Huber
 Stati Uniti Lisa Raymond
7-66, 6-1
Semifinali singolare 1 Stati Uniti Serena Williams [3] Polonia Agnieszka Radwańska [4] 6-2, 6-1
Semifinali singolare Russia Marija Šarapova [2] Bielorussia Viktoryja Azaranka [1] 6-4, 6-2
Semifinali doppio Russia Marija Kirilenko
Russia Nadia Petrova
Italia Sara Errani [1]
Italia Roberta Vinci [1]
1-6, 6-3, [10-4]
Il 1° match è iniziato alle 13:00
1 Non prima delle 15:00

Finali[modifica | modifica wikitesto]

Giorno 6[modifica | modifica wikitesto]

Incontri disputati nella Sinan Erdem Dome
Gruppo Vincitrice Perdente Punteggio
Finale doppio Russia Marija Kirilenko
Russia Nadia Petrova
Rep. Ceca Andrea Hlaváčková [2]
Rep. Ceca Lucie Hradecká [2]
6-1, 6-4
Finale singolare1 Stati Uniti Serena Williams [3] Russia Marija Šarapova [2] 6-4, 6-3
Il 1° match è iniziato alle 14:30
1 Non prima delle 17:00

Campioni[modifica | modifica wikitesto]

Singolare[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: WTA Tour Championships 2012 - Singolare.

Stati Uniti Serena Williams ha sconfitto in finale Russia Marija Šarapova con il punteggio di 6-4, 6-3.

Doppio[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: WTA Tour Championships 2012 - Doppio.

Russia Marija Kirilenko / Russia Nadia Petrova hanno sconfitto in finale Rep. Ceca Andrea Hlaváčková / Rep. Ceca Lucie Hradecká per 6-1, 6-4.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b wtachampionships.com, Istanbul Gets First Four Qualifiers For 2012, su wtachampionships.com, 6 settembre 2012. URL consultato il 13 ottobre 2012.
  2. ^ a b ubitennis.com, Azarenka vince a Sydney, su ubitennis.com, 13 gennaio 2012. URL consultato il 13 ottobre 2012.
  3. ^ a b gazzetta.it, Capolavoro Azarenka Sharapova al tappeto, su gazzetta.it, 28 gennaio 2012. URL consultato il 13 ottobre 2012.
  4. ^ gazzetta.it, Vika non sbaglia più nulla In Qatar è nata una stella, su gazzetta.it, 19 febbraio 2012. URL consultato il 13 ottobre 2012.
  5. ^ a b ubitennis.com, Victoria non conosce sconfitte, su ubitennis.com, 18 marzo 2012. URL consultato il 13 ottobre 2012.
  6. ^ gazzetta.it, Miami: sarà Nadal-Murray Fuori Azarenka e le Williams, su gazzetta.it, 29 marzo 2012. URL consultato il 13 ottobre 2012.
  7. ^ a b ubitennis.com, Finalmente Sharapova!, su ubitennis.com, 29 aprile 2012. URL consultato il 13 ottobre 2012.
  8. ^ a b ubitennis.com, Serena, la legge della più forte, su ubitennis.com, 13 maggio 2012. URL consultato il 13 ottobre 2012.
  9. ^ ubitennis.com, Azarenka, tonfo... annunciato, su ubitennis.com, 3 giugno 2012. URL consultato il 13 ottobre 2012.
  10. ^ gazzetta.it, Finale Williams-Radwanska Serena da record: 24 ace!, su gazzetta.it, 5 luglio 2012. URL consultato il 13 ottobre 2012.
  11. ^ a b c gazzetta.it, Serena si mette l'oro al collo Sharapova demolita in soli 63', su gazzetta.it, 4 agosto 2012. URL consultato il 13 ottobre 2012.
  12. ^ a b ubitennis.com, Quando l'esperienza batte la giovinezza, su ubitennis.com, 10 settembre 2012. URL consultato il 13 ottobre 2012.
  13. ^ ubitennis.com, Una nuova Hingis: Radwanska manda in tilt la Sharapova, su ubitennis.com, 1º aprile 2012. URL consultato il 13 ottobre 2012.
  14. ^ a b gazzetta.it, Roma, bis della Sharapova Rinviata la finale maschile, su gazzetta.it, 20 maggio 2012. URL consultato il 13 ottobre 2012.
  15. ^ a b gazzetta.it, Sharapova regina di Parigi Errani s'arrende in due set, su gazzetta.it, 2 giugno 2012. URL consultato il 13 ottobre 2012.
  16. ^ ubitennis.com, Fuori tutte le italiane e la regina Sharapova, su ubitennis.com, 3 luglio 2012. URL consultato il 13 ottobre 2012.
  17. ^ a b wtachampionships.com, Serena Among Five New Qualifiers, su wtachampionships.com, 10 settembre 2012. URL consultato il 13 ottobre 2012.
  18. ^ ubitennis.com, Riuscirà mai ad essere...Serena?, su ubitennis.com, 13 gennaio 2012. URL consultato il 13 ottobre 2012.
  19. ^ gazzetta.it, Djokovic batte Hewitt Williams e Tsonga a casa, su gazzetta.it, 23 gennaio 2012. URL consultato il 13 ottobre 2012.
  20. ^ ubitennis.com, Tornado Serena Safarova ko, su ubitennis.com, 8 aprile 2012. URL consultato il 13 ottobre 2012.
  21. ^ gazzetta.it, Roland Garros: Serena Williams eliminata [collegamento interrotto], su gazzetta.it, 29 maggio 2012. URL consultato il 13 ottobre 2012.
  22. ^ a b gazzetta.it, Serena come Venus: quinto Wimbledon E con lei trionfa anche nel doppio, su gazzetta.it, 7 luglio 2012. URL consultato il 13 ottobre 2012.
  23. ^ ubitennis.com, Soffre Venus, Serena a casa, su ubitennis.com, 18 agosto 2012. URL consultato il 13 ottobre 2012.
  24. ^ wtachampionships, Radwanska Becomes Istanbul Qualifier No.4, su wtachampionships.com, 24 settembre 2012. URL consultato il 13 ottobre 2012.
  25. ^ ubitennis.com, La Radwanska accusa di antisportività la Azarenka, su ubitennis.com, 24 febbraio 2012. URL consultato il 13 ottobre 2012.
  26. ^ ubitennis.com, Radwanska, regina di Dubai, su ubitennis.com, 25 febbraio 2012. URL consultato il 13 ottobre 2012.
  27. ^ gazzetta.it, La Radwanska non si ferma più Miami è tabù per la Sharapova, su gazzetta.it, 31 marzo 2012. URL consultato il 13 ottobre 2012.
  28. ^ ubitennis.com, Radwanska pronta per Parigi?, su ubitennis.com, 26 maggio 2012. URL consultato il 13 ottobre 2012.
  29. ^ ubitennis.com, Roberta Vinci da spettacolo, su ubitennis.com, 3 settembre 2012. URL consultato il 13 ottobre 2012.
  30. ^ ubitennis.com, Solida Petrova Radwanska ko, su ubitennis.com, 29 settembre 2012. URL consultato il 13 ottobre 2012.
  31. ^ wtachampionships, Three More Qualify For Istanbul, su wtachampionships.com, 4 ottobre 2012. URL consultato il 14 ottobre 2012.
  32. ^ ubitennis.com, Angelique Kerber conquista il WTA di Parigi, su ubitennis.com, 12 febbraio 2012. URL consultato il 14 ottobre 2012.
  33. ^ ubitennis.com, La Kerber trionfa a Copenaghen, su ubitennis.com, 15 aprile 2012. URL consultato il 14 ottobre 2012.
  34. ^ gazzetta.it, Impresa Errani, è semifinale Kerber in ginocchio: 6-3 7-6, su gazzetta.it, 5 giugno 2012. URL consultato il 14 ottobre 2012.
  35. ^ ubitennis.com, In finale Serena e Radwanska, su ubitennis.com, 5 luglio 2012. URL consultato il 14 ottobre 2012.
  36. ^ a b ubitennis.com, La Li spezza l’incantesimo, su ubitennis.com, 20 agosto 2012. URL consultato il 14 ottobre 2012.
  37. ^ gazzetta.it, Grande Italia agli Us Open Errani-Vinci, derby ai quarti, su gazzetta.it, 3 settembre 2012. URL consultato il 14 ottobre 2012.
  38. ^ ubitennis.com, Hopman Cup: rissa Fish-Dimitrov, su ubitennis.com, 8 gennaio 2012. URL consultato il 14 ottobre 2012.
  39. ^ gazzetta.it, Azarenka, finale e lacrime Sfiderà la bella Sharapova, su gazzetta.it, 26 gennaio 2012. URL consultato il 14 ottobre 2012.
  40. ^ ubitennis.com, Maria conquista finale e trono, su ubitennis.com, 7 giugno 2012. URL consultato il 14 ottobre 2012.
  41. ^ gazzetta.it, Ciclone Serena, Kvitova k.o. Semifinale con la Azarenka, su gazzetta.it, 3 luglio 2012. URL consultato il 14 ottobre 2012.
  42. ^ a b ubitennis.com, E' un dolce lunedì per Kvitova, su ubitennis.com, 14 agosto 2012. URL consultato il 14 ottobre 2012.
  43. ^ gazzetta.it, Isner-Kvitova, ultimi acuti prima degli Us Open, su gazzetta.it, 26 agosto 2012. URL consultato il 14 ottobre 2012.
  44. ^ gazzetta.it, Errani cede con onore a Kvitova Ma nel doppio è in una storica finale, su gazzetta.it, 25 gennaio 2012. URL consultato il 14 ottobre 2012.
  45. ^ gazzetta.it, Acapulco, alla Errani il derby Piegata Pennetta in tre set, su gazzetta.it, 4 marzo 2012. URL consultato il 14 ottobre 2012.
  46. ^ a b gazzetta.it, Doppia Errani a Barcellona "Dedico la vittoria a Morosini", su gazzetta.it, 15 aprile 2012. URL consultato il 14 ottobre 2012.
  47. ^ gazzetta.it, Errani, è l'anno magico Trionfa anche a Budapest, su gazzetta.it, 5 maggio 2012. URL consultato il 14 ottobre 2012.
  48. ^ ubitennis.com, Tutto sul record che conta poco!, su ubitennis.com, 1º luglio 2012. URL consultato il 14 ottobre 2012.
  49. ^ gazzetta.it, Errani trionfa a Palermo Poker di vittorie nel 2012, su gazzetta.it, 15 luglio 2012. URL consultato il 14 ottobre 2012.
  50. ^ gazzetta.it, Serena è devastante Errani travolta 6-1 6-2, su gazzetta.it, 7 settembre 2012. URL consultato il 14 ottobre 2012.
  51. ^ wtachampionships, Li Secures Last Istanbul Spot, su wtachampionships.com, 5 ottobre 2012. URL consultato il 14 ottobre 2012.
  52. ^ ubitennis.com, Epica Clijsters sempre più Aussie, su ubitennis.com, 22 gennaio 2012. URL consultato il 14 ottobre 2012.
  53. ^ ubitennis.com, Robson l'ammazzagrandi, su ubitennis.com, 31 agosto 2012. URL consultato il 14 ottobre 2012.
  54. ^ gazzetta.it, Monterrey, gioia Vinci ed Errani Colpo Giorgi, Schiavone out, su gazzetta.it, 21 febbraio 2012. URL consultato il 14 ottobre 2012.
  55. ^ gazzetta.it, Errani-Vinci, numeri da Londra Bolelli, percorso netto in Brasile, su gazzetta.it, 5 marzo 2012. URL consultato il 14 ottobre 2012.
  56. ^ gazzetta.it, Madrid, finale Azarenka-Serena Errani-Vinci trionfano in doppio, su gazzetta.it, 12 maggio 2012. URL consultato il 14 ottobre 2012.
  57. ^ gazzetta.it, Errani-Vinci regine nel doppio, su gazzetta.it, 20 maggio 2012. URL consultato il 14 ottobre 2012.
  58. ^ a b gazzetta.it, Storico doppio Errani-Vinci Trionfano al Roland Garros, su gazzetta.it, 8 giugno 2012. URL consultato il 14 ottobre 2012.
  59. ^ a b gazzetta.it, Errani-Vinci, l'erba è dolce Troppo Roddick per Seppi, su gazzetta.it, 23 giugno 2012. URL consultato il 14 ottobre 2012.
  60. ^ gazzetta.it, Doppio: storiche Errani-Vinci Secondo titolo Slam del 2012, su gazzetta.it, 9 settembre 2012. URL consultato il 14 ottobre 2012.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Tennis Portale Tennis: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di tennis