WTA Finals 2014

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
WTA Finals 2014
Sport Tennis pictogram.svg Tennis
Data 17 - 26 ottobre
Edizione 44ª (singolare) / 39ª (doppio)
Superficie Cemento indoor
Località Singapore Singapore
Campioni
Singolare
Stati Uniti Serena Williams
Doppio
Zimbabwe Cara Black / India Sania Mirza
Left arrow.svg WTA Tour Championships 2013 2015 Right arrow.svg

Il WTA Finals 2014 (conosciuto anche come BNP Paribas WTA Finals) è stato un torneo di tennis che si è giocato a Singapore dal 17 al 26 ottobre. Il torneo si è disputato al Singapore Indoor Stadium. Il Masters femminile, dotato di un montepremi di 6.500.000 dollari, ha visto in campo le migliori otto giocatrici di singolare della stagione, divise in due gironi (con la formula del round robin).

Qualificate[modifica | modifica wikitesto]

Singolare[modifica | modifica wikitesto]

Ranking Giocatrice Punti Tornei Data qualificazione
1 Stati Uniti Serena Williams 7 146 17 5 settembre
2 Russia Marija Šarapova 6 680 15 9 settembre
3 Rep. Ceca Petra Kvitová 5 597 18 27 settembre
4 Romania Simona Halep 5 403 19 15 settembre
5 Canada Eugenie Bouchard 4 523 22 2 ottobre
6 Polonia Agnieszka Radwańska 4 441 20 2 ottobre
7 Serbia Ana Ivanović 4 390 21 2 ottobre
8 Danimarca Caroline Wozniacki 4 045 19 2 ottobre

Il 5 settembre si qualifica Serena Williams per il singolare.[1]

Serena Williams ha vinto il suo diciottesimo Slam agli US Open

Serena Williams inizia la stagione con la vittoria del torneo di Brisbane contro Viktoryja Azaranka per 6-4, 7-5.[2] Prosegue vincendo il suo settimo titolo a Miami battendo in finale Na Li col punteggio di 7-5, 6-1.[3] Continua la sua striscia di vittorie conquistando gli Internazionali d'Italia ai danni di un'infortunata Sara Errani per 6-3, 6-0.[4] Vince il quarto titolo dell'anno sconfiggendo nella finale del Bank of the West Classic la tedesca Angelique Kerber per 7-61, 6-3.[5] In agosto ottiene le vittorie più importanti, conquista infatti il Western & Southern Open sconfiggendo per 6-4, 6-1 Ana Ivanović[6], e a fine mese riesce a tornare alla vittoria anche in uno Slam grazie al trionfo a New York sulla Wozniacki con un doppio 6-3.[7]

Il 9 settembre si qualifica Marija Šarapova per il singolare[8]

Marija Šarapova ha conquistato il Roland Garros per la seconda volta in carriera

Marija Šarapova inizia la stagione lentamente, raggiunge la prima finale in aprile quando riesce a vincere il torneo di Stoccarda sconfiggendo in rimonta Ana Ivanović col punteggio finale di 3-6, 6-4, 6-1.[9] Continuano gli ottimi risultati su terra battuta dove conquista il torneo Premier di Madrid ancora una volta rimontando un set e chiudendo con il punteggio di 1-6, 6-2, 6-3 su Simona Halep.[10] Lo scontro con la rumena si ripete poche settimane dopo sul più prestigioso torneo su terra battuta e anche a Parigi vince la russa in tre set conquistando così il quinto Slam in carriera[11] Nel finire di stagione riesce a vincere il China Open sconfiggendo Petra Kvitová per 6-4, 2-6, 6-3 e tornando così al secondo posto in classifica[12]

Il 15 settembre viene assegnato il terzo posto disponibile a Simona Halep.[13]

Simona Halep gioca la prima finale Slam in carriera, a Parigi

Simona Halep inizia la stagione raggiungendo i quarti di finale agli Australian Open, a febbraio vince il primo torneo stagionale grazie al 6-2, 6-3 rifilato ad Angelique Kerber sui campi del Qatar Total Open.[14] A marzo raggiunge le semifinali sul cemento di Indian Wells ma i risultati migliori li ottiene sulla terra battuta. È stata infatti la principale antagonista della Šarapova, le due si sono scontrate in finale a Madrid[10] e al Roland Garros[11] ma in entrambi i casi la russa è riuscita a rimontare e vincere l'incontro. Sull'erba di Wimbledon riesce a raggiungere le semifinali dove viene sconfitta dalla canadese Eugenie Bouchard in due set. Vince il secondo titolo stagionale a luglio sulla terra di Bucarest dove supera con un netto 6-1, 6-3 Roberta Vinci.[15]

Il 27 settembre Petra Kvitová diventa la quarta giocatrice a qualificarsi.[16]

Petra Kvitová conquista il suo secondo Wimbledon in carriera

Petra Kvitová ha iniziato la stagione sottotono, raggiunge la semifinale a Sydney e si ripete mesi dopo a Madrid. A sorpresa ha conquistato Wimbledon confermando l'attitudine per l'erba londinese su cui aveva già vinto nel 2011. La finale del torneo ha visto la Kvitová sconfiggere con un netto 6-3, 6-0 la canadese Eugenie Bouchard.[17] I risultati si mantengono su buoni livelli nel finale di stagione, vince i tornei di New Haven sulla Rybarikova[18] e soprattutto il Premier 5 di Wuhan sconfiggendo nuovamente la Bouchard.[19]

Le ultime quattro tenniste a qualificarsi lo hanno fatto il due ottobre: sono Eugenie Bouchard[20], Agnieszka Radwańska[21], Ana Ivanović[22] e Caroline Wozniacki[23]

Eugenie Bouchard raggiunge la finali di Wimbledon

Eugenie Bouchard alla prima stagione completa tra le professioniste si fa notare particolarmente nei grandi eventi. Al suo esordio assoluto negli Australian Open raggiunge le semifinali dopo aver eliminato nei quarti Ana Ivanović[24] mentre sulla terra battuta di Norimberga ha vinto il primo titolo in carriera superando in tre set Karolína Plíšková.[25] Al secondo Slam stagionale raggiunge nuovamente le semifinali eliminando sulla sua strada le più quotate Kerber e Suárez Navarro prima di arrendersi alla futura campionessa Marija Šarapova.[26] A settembre gioca la sua prima finale Premier, a Wuhan dove si arrende in due set a Petra Kvitová.[19]

Agnieszka Radwańska si qualifica per la sesta volta al Masters

Agnieszka Radwańska non è riuscita a mantenere nel 2013 il livello che le aveva permesso nelle stagioni precedenti di salire fino alla seconda posizione mondiale. Inizia l'anno con la semifinale raggiunta a Melbourne dove è stata sconfitta da Dominika Cibulková. Si ferma nuovamente in semifinale a Doha, sconfitta dalla Halep, mentre ad Indian Wells arriva fino all'incontro per il titolo dove viene sconfitta per 6-2, 6-1 da Flavia Pennetta.[27] In agosto vince il suo unico titolo stagionale grazie alla vittoria su Venus Williams nella finale della Rogers Cup.[28]

Ana Ivanović ha vinto quattro titoli in stagione

Ana Ivanović inizia l'anno con la vittoria ad Auckland su Venus Williams[29], ripete il successo a Monterrey dove sconfigge nettamente in due set la connazionale Jakšić.[30] Sulla terra rossa di Stoccarda viene sconfitta dalla Šarapova nonostante fosse stata in vantaggio di un set[9] mentre sull'erba di Birmingham arriva il terzo successo stagionale ai danni della ceca Barbora Záhlavová-Strýcová.[31] Nel finire di stagione perde la finale di Cincinnati contro Serena Williams[6] mentre trionfa a Tokyo sconfiggendo in due set la danese Caroline Wozniacki.[32]

Caroline Wozniacki si qualifica per la quarta volta al Masters

Caroline Wozniacki ottiene la qualificazione principalmente grazie alla seconda parte di stagione in cui è tornata ad alti livelli. A luglio ha conquistato il titolo a Istanbul superando con un doppio 6-1 Roberta Vinci[33] mentre a fine agosto torna in finale agli US Open dopo l'esperienza del 2009 ma ancora una volta è costretta ad arrendersi, vince Serena Williams con un doppio 6-3.[7] Raggiunge un'altra finale, a Tokyo, ma viene sconfitta dall'Ivanović[32]

Doppio[modifica | modifica wikitesto]

Ranking Giocatrici Punti Tornei Data qualificazione
1 Italia Sara Errani
Italia Roberta Vinci
9 315 18 11 luglio
2 Taipei Cinese Hsieh Su-wei
Cina Peng Shuai
5 262 12 10 settembre
3 Zimbabwe Cara Black
India Sania Mirza
5 185 21 22 settembre
4 Russia Ekaterina Makarova
Russia Elena Vesnina
5 130 13 10 settembre
5 Stati Uniti Raquel Kops-Jones
Stati Uniti Abigail Spears
4 240 21 25 settembre
6 Rep. Ceca Květa Peschke
Slovenia Katarina Srebotnik
3 950 18 2 ottobre
7 Spagna Garbiñe Muguruza
Spagna Carla Suárez Navarro
3 515 12 5 ottobre
8 Russia Alla Kudrjavceva
Australia Anastasija Rodionova
3 410 21 12 ottobre

Le prime tenniste a qualificarsi per il Masters sono state le italiane Sara Errani e Roberta Vinci che hanno ottenuto l'accesso nel doppio l'11 luglio.[34]

Sara Errani e Roberta Vinci hanno una stagione eccellente dove vincono cinque titoli su otto finali. Iniziano la stagione con la finale persa a Sydney ma si rifanno la settimana dopo vincendo per la seconda volta consecutiva gli Australian Open grazie alla vittoria per 6-4, 3-6, 7-5 sulla coppia Makarova-Vesnina.[35] Inizia bene anche la stagione su terra battuta, vincono infatti a Stoccarda sulla coppia Black-Mirza[36] e a Madrid sulla coppia spagnola Muguruza-Suárez Navarro.[37] Nella finale degli Internazionali d'Italia sono costrette al ritiro contro Květa Peschke e Katarina Srebotnik[38] mentre a parigi vengono sconfitte da Hsieh Su-wei e Peng Shuai.[39] A Wimbledon riescono a vincere il secondo Slam stagionale e a completare così il Career Grand Slam[40] mentre in agosto riescono a conquistare la Rogers Cup ai danni di Cara Black e Sania Mirza.[41]

Il 10 settembre altre due coppie si qualificano per il torneo di fine anno, Makarova-Vesnina[42] e Hsieh-Peng.[43]

Ekaterina Makarova e Elena Vesnina hanno giocato tre finali di cui due negli Slam. Raggiungono la prima agli Australian Open dove vengono sconfitte da Sara Errani e Roberta Vinci[35], a Miami si arrendono a Martina Hingis e Sabine Lisicki per 4-6, 6-4, [10-5].[44] Trionfano finalmente nell'ultimo Slam dell'anno, nella finale degli US Open hanno la meglio sulla coppia Hingis-Pennetta.[45]

Hsieh Su-wei e Peng Shuai vincono il Premier di Doha su Květa Peschke e Katarina Srebotnik con un netto 6-4, 6-0 mentre il mese successivo trionfano a Miami sulla coppia Black-Mirza. A fine maggio vincono il Roland Garros superando Sara Errani e Roberta Vinci per 6-4, 6-1[39] ma decidono di separarsi, il Masters sarà l'ultimo torneo giocato insieme.[46]

Il 22 settembre si qualificano Cara Black e Sania Mirza[47] e Hsieh-Peng.[48]

Cara Black e Sania Mirza hanno giocato ben sette finali in stagione. La prima la raggiungono a Miami dove vengono sconfitte da Hsieh Su-wei e Peng Shuai, perdono in finale anche a Stoccarda dalla coppia Errani-Vinci.[36] Vincono il torneo di Oeiras mentre in agosto perdono la finale della Rogers Cup sempre contro Errani-Vinci.[41] A Tokyo riescono a difendere il titolo dell'anno precedente sconfiggendo per 6-2, 7-5 la coppia Muguruza-Suárez Navarro[49] mentre a Pechino vengono sconfitte da Andrea Hlaváčková e Peng Shuai.

Il 25 settembre la coppia costituita da Raquel Kops-Jones e Abigail Spears si qualifica per il Masters.[50]

Raquel Kops-Jones e Abigail Spears hanno giocato tre finali, la prima a Dubai dove vengono sconfitte da Alla Kudrjavceva e Anastasija Rodionova. Vincono i titoli a Birmingham sulla coppia di Barty-Dellacqua e a Cincinnati su Tímea Babos e Kristina Mladenovic.

Il 2 ottobre si qualificano Květa Peschke e Katarina Srebotnik.[51]

Květa Peschke e Katarina Srebotnik hanno giocato due finali in stagione, a Doha vengono sconfitte da Hsieh Su-wei e Peng Shuai per 6-4, 6-0 mentre riescono a vincere il titolo agli Internazionali d'Italia grazie al ritiro di Sara Errani e Roberta Vinci.[38]

Il 5 ottobre si qualifica la coppia spagnola formata da Garbiñe Muguruza e Carla Suárez Navarro.[52]

Garbiñe Muguruza e Carla Suárez Navarro hanno giocato tre finali nel 2014, a Madrid vengono sconfitte dalla coppia Errani-Vinci[37] mentre riescono a vincere il torneo di Stanford sulla coppia formata da Paula Kania e Kateřina Siniaková. Arrivano in finale anche a Tokyo dove vengono sconfitte da Cara Black e Sania Mirza.[49]

Il 12 ottobre si qualifica l'ultima coppia formata da Alla Kudrjavceva e Anastasija Rodionova.[53]

Alla Kudryavtseva e Anastasia Rodionova hanno giocato quattro finali, la prima riescono a vincerla a Brisbane su Kristina Mladenovic e Galina Voskoboeva. A Pattaya vengono sconfitte da Peng Shuai e Zhang Shuai mentre a Dubai superano per 6-2, 5-7, [10-8] la coppia formata da Raquel Kops-Jones e Abigail Spears. A ottobre vincono la finale del Tianjin Open sulla coppia Cîrstea-Klepač.

Gruppi[modifica | modifica wikitesto]

Nel gruppo rosso sono state inserite Serena Williams, Simona Halep, Eugenie Bouchard e Ana Ivanović. Nel gruppo bianco si affrontano invece Marija Šarapova, Petra Kvitová, Agnieszka Radwańska e Caroline Wozniacki.

Testa a testa[modifica | modifica wikitesto]

  Williams Šarapova Kvitová Halep Bouchard Radwańska Ivanović Wozniacki Totale*
1 Stati Uniti Serena Williams 16–2 5–0 3–0 1–0 8–0 7–1 9–1 49–4
2 Russia Marija Šarapova 2–16 6–2 5–0 3–0 10–2 9–4 5–3 40–27
3 Rep. Ceca Petra Kvitová 0–5 2–6 0–2 3–0 5–1 3–4 4–4 17–22
4 Romania Simona Halep 0–3 0–5 2–0 1–1 2–4 2–1 1–1 8–15
5 Canada Eugenie Bouchard 0–1 0–3 0–3 1–1 0–1 2–0 1–0 4–9
6 Polonia Agnieszka Radwańska 0–8 2–10 1–5 4–2 1–0 7–3 4–6 19–34
7 Serbia Ana Ivanović 1–7 4–9 4–3 1–2 0–2 3–7 5–2 18–32
8 Danimarca Caroline Wozniacki 1–9 3–5 4–4 1–1 0–1 6–4 2–5 17–29

* aggiornato al 7 ottobre 2014

Calendario[modifica | modifica wikitesto]

Giorno 1 (17 ottobre)[modifica | modifica wikitesto]

Incontri
Evento Vincitrice Perdente Punteggio
Rising Stars Round Robin Porto Rico Mónica Puig [2] Kazakistan Zarina Dijas [1] 7–5, 6–2
Rising Stars Round Robin Cina Zheng Saisai [4] Stati Uniti Shelby Rogers [3] 2–6, 6–2, [10–6]

Giorno 2 (18 ottobre)[modifica | modifica wikitesto]

Incontri
Evento Vincitrice Perdente Punteggio
Rising Stars Round Robin Stati Uniti Shelby Rogers [3] Kazakistan Zarina Dijas [1] 6–1, 6–3
Rising Stars Round Robin Porto Rico Mónica Puig [2] Cina Zheng Saisai [4] 7–6(7–3), 4–6, [10–6]

Giorno 3 (19 ottobre)[modifica | modifica wikitesto]

Incontri
Evento Vincitrice Perdente Punteggio
Rising Stars Round Robin Cina Zheng Saisai [4] Kazakistan Zarina Dijas [1] 7–6(7–4), 6–7(2–7), [10–5]
Rising Stars Round Robin Porto Rico Mónica Puig [2] Stati Uniti Shelby Rogers [3] 6–3, 6–7(4–7), [11–9]

Giorno 4 (20 ottobre)[modifica | modifica wikitesto]

Incontri
Evento Gruppo Vincitrice Perdente Punteggio
Doppio Leggende Nessun gruppo Francia Marion Bartoli
Stati Uniti Martina Navrátilová
Stati Uniti Tracy Austin
Croazia Iva Majoli
8–5
Singolare Round Robin Gruppo rosso Stati Uniti Serena Williams [1] Serbia Ana Ivanović [7] 6–4, 6–4
Singolare Round Robin Gruppo rosso Romania Simona Halep [4] Canada Eugenie Bouchard [5] 6–2, 6–3

Giorno 5 (21 ottobre)[modifica | modifica wikitesto]

Incontri
Evento Gruppo Vincitrice Perdente Punteggio
Finale Rising Stars Nessun gruppo Porto Rico Mónica Puig [2] Cina Zheng Saisai [4] 6–4, 6–3
Singolare Round Robin Gruppo bianco Danimarca Caroline Wozniacki [8] Russia Marija Šarapova [2] 7–6(7–4), 6–7(5–7), 6–2
Singolare Round Robin Gruppo bianco Polonia Agnieszka Radwańska [6] Rep. Ceca Petra Kvitová [3] 6–2, 6–3

Giorno 6 (22 ottobre)[modifica | modifica wikitesto]

Incontri
Evento Gruppo Vincitrici Perdente Punteggio
Quarti di finale doppio Nessun gruppo Russia Alla Kudrjavceva
Australia Anastasija Rodionova
Russia Ekaterina Makarova [4]
Russia Elena Vesnina [4]
4–6, 6–2, [10–6]
Singolare Round Robin Gruppo rosso Romania Simona Halep [4] Stati Uniti Serena Williams [1] 6–0, 6–2
Singolare Round Robin Gruppo rosso Serbia Ana Ivanović [7] Canada Eugenie Bouchard [5] 6–1, 6–3
Quarti di finale doppio Nessun gruppo Cina Peng Shuai [2]
Taipei Cinese Hsieh Su-wei [2]
Spagna Garbiñe Muguruza
Spagna Carla Suárez Navarro
6–4, 6–1
Doppio leggende Nessun gruppo Stati Uniti Tracy Austin
Francia Marion Bartoli
Croazia Iva Majoli
Stati Uniti Martina Navrátilová
8–4

Giorno 7 (23 ottobre)[modifica | modifica wikitesto]

Incontri
Evento Gruppo Vincitrici Perdente Punteggio
Singolare Round Robin Gruppo bianco Danimarca Caroline Wozniacki [8] Polonia Agnieszka Radwańska [6] 7-5, 6-3
Singolare Round Robin Gruppo bianco Rep. Ceca Petra Kvitová [3] Russia Marija Šarapova [2] 6-3, 6-2
Singolare Round Robin Gruppo rosso Stati Uniti Serena Williams [1] Canada Eugenie Bouchard [5] 6-1, 6-1
Quarti di finale doppio Nessun gruppo Zimbabwe Cara Black [3]
India Sania Mirza [3]
Stati Uniti Raquel Kops-Jones
Stati Uniti Abigail Spears
6–3, 2–6, [12–10]
Doppio leggende Nessun gruppo Francia Marion Bartoli
Croazia Iva Majoli
Stati Uniti Tracy Austin
Stati Uniti Martina Navrátilová
8-3

Giorno 8 (24 ottobre)[modifica | modifica wikitesto]

Incontri
Evento Gruppo Vincitrici Perdente Punteggio
Singolare Round Robin Gruppo bianco Russia Marija Šarapova [2] Polonia Agnieszka Radwańska [6] 7–5, 647, 6–2
Singolare Round Robin Gruppo bianco Danimarca Caroline Wozniacki [8] Rep. Ceca Petra Kvitová [3] 6–2, 6–3
Singolare Round Robin Gruppo rosso Serbia Ana Ivanović [7] Romania Simona Halep [4] 7–67, 3–6, 6–3
Quarti di finale doppio Nessun gruppo Rep. Ceca Květa Peschke
Slovenia Katarina Srebotnik
Italia Sara Errani [1]
Italia Roberta Vinci [1]
2–1, rit.

Giorno 9 (25 ottobre)[modifica | modifica wikitesto]

Incontri
Evento Gruppo Vincitrici Perdente Punteggio
Semifinale doppio Nessun gruppo Taipei Cinese Su-Wei Hsieh [2]
Cina Shuai Peng [2]
Russia Alla Kudrjavceva
Australia Anastasija Rodionova
6–1, 6–4
Semifinale singolare Nessun gruppo Stati Uniti Serena Williams [1] Danimarca Caroline Wozniacki [8] 2–6, 6–3, 7–66
Semifinale singolare Nessun gruppo Romania Simona Halep [4] Polonia Agnieszka Radwańska [6] 6-2, 6-2
Semifinale doppio Nessun gruppo Zimbabwe Cara Black [3]
India Sania Mirza [3]
Rep. Ceca Květa Peschke
Slovenia Katarina Srebotnik
4-6, 7-5, [11-9]

Giorno 10 (26 ottobre)[modifica | modifica wikitesto]

Incontri
Evento Gruppo Vincitrici Perdente Punteggio
Finale doppio Nessun gruppo Zimbabwe Cara Black [3]
India Sania Mirza [3]
Taipei Cinese Hsieh Su-wei [2]
Cina Peng Shuai [2]
6-1, 6-0
Finale singolare Nessun gruppo Stati Uniti Serena Williams [1] Romania Simona Halep [4] 6-3, 6-0

Campioni[modifica | modifica wikitesto]

Singolare[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: WTA Finals 2014 - Singolare.

Stati Uniti Serena Williams ha sconfitto in finale Romania Simona Halep per 6-3, 6-0.

  • È il sessantaquattresimo titolo in carriera per la Williams, il settimo del 2014 e il quinto Masters in totale.

Doppio[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: WTA Finals 2014 - Doppio.

Zimbabwe Cara Black / India Sania Mirza hanno sconfitto in finale Cina Peng Shuai / Taipei Cinese Hsieh Su-wei per 6-1, 6-0.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Serena Qualifies For Singapore, wtafinals.com, 8 settembre 2014. URL consultato il 19 ottobre 2014.
  2. ^ ubitennis.com, Tennis, Serena Williams vince a Brisbane, su corrieredellosport.it, 4 gennaio 2014. URL consultato il 19 ottobre 2014.
  3. ^ repubblica.it, Tennis, Miami: pronostici rispettati, Serena Williams regina, su repubblica.it, 30 marzo 2014. URL consultato il 19 ottobre 2014.
  4. ^ gazzetta.it, Tennis, Internazionali: trionfa Serena Williams, Errani infortunata, su gazzetta.it, 18 maggio 2014. URL consultato il 19 ottobre 2014.
  5. ^ gazzetta.it, Tennis, a Stanford quarto titolo stagionale per Serena Williams, su gazzetta.it, 4 agosto 2014. URL consultato il 19 ottobre 2014.
  6. ^ a b Tennis, Serena Williams trionfa a Cincinnati. Federer batte Ferrer, repubblica.it, 17 agosto 2014. URL consultato il 19 ottobre 2014.
  7. ^ a b Serena Williams batte Wozniacki e vince gli Us Open, corriere.it, 8 settembre 2014. URL consultato il 19 ottobre 2014.
  8. ^ (EN) Sharapova Qualifies For Singapore, wtafinals.com, 9 settembre 2014. URL consultato il 19 ottobre 2014.
  9. ^ a b Wta Stoccarda: nella finale della grande bellezza vince la Sharapova, ubitennis.com, 27 aprile 2014. URL consultato il 19 ottobre 2014.
  10. ^ a b Tennis, Madrid: vince la Sharapova. Nadal trionfa grazie al ritiro di Nishikori, gazzetta.it, 11 maggio 2014. URL consultato il 19 ottobre 2014.
  11. ^ a b Roland Garros: trionfo Sharapova, Halep sconfitta 6-4 6-7 6-4, gazzetta.it, 7 giugno 2014. URL consultato il 19 ottobre 2014.
  12. ^ Tennis: Sharapova nuova numero 2, Nishikori sale in sesta posizione, gazzetta.it, 6 ottobre 2014. URL consultato il 19 ottobre 2014.
  13. ^ (EN) Halep Qualifies For Singapore, wtafinals.com, 19 settembre 2014. URL consultato il 19 ottobre 2014.
  14. ^ La regina di Doha è Halep: Kerber annullata, ubitennis.com, 16 febbraio 2014. URL consultato il 19 ottobre 2014.
  15. ^ A Bucarest Vinci k.o. con la Halep. La Petkovic trionfa in Austria, gazzetta.it, 13 luglio 2014. URL consultato il 19 ottobre 2014.
  16. ^ (EN) Kvitova Qualifies For Singapore, wtafinals.com, 27 settembre 2014. URL consultato il 19 ottobre 2014.
  17. ^ Tennis, Wimbledon: bis Kvitova, Bouchard sconfitta 6-3 6-0, gazzetta.it, 5 luglio 2014. URL consultato il 19 ottobre 2014.
  18. ^ Wta New Haven: vittoria Kvitova, ansa.it, 24 agosto 2014. URL consultato il 19 ottobre 2014.
  19. ^ a b Tennis, Wuhan: alla Kvitova torneo e pass per il Masters, il doppio a Pennetta-Hingis, repubblica.it, 27 settembre 2014. URL consultato il 19 ottobre 2014.
  20. ^ (EN) Big Events Helped Bouchard Rise, wtafinals.com, 2 ottobre 2014. URL consultato il 19 ottobre 2014.
  21. ^ (EN) Radwanska: Persistence Paid Off, wtafinals.com, 2 ottobre 2014. URL consultato il 19 ottobre 2014.
  22. ^ (EN) Deep Tourney Runs Powered Ivanovic, wtafinals.com, 2 ottobre 2014. URL consultato il 19 ottobre 2014.
  23. ^ (EN) Wozniacki Summer Revival Led To Singapore, wtafinals.com, 2 ottobre 2014. URL consultato il 19 ottobre 2014.
  24. ^ Australian Open - Bouchard non si ferma più: fuori la Ivanovic, yahoo.com, 21 gennaio 2014. URL consultato il 19 ottobre 2014.
  25. ^ Tennis - Wta Norimberga: titolo alla Bouchard, Pliskova ko, yahoo.com, 24 maggio 2014. URL consultato il 19 ottobre 2014.
  26. ^ Roland Garros - Sharapova respinge la Bouchard e torna in finale, yahoo.com, 5 giugno 2014. URL consultato il 19 ottobre 2014.
  27. ^ Tennis. Indian Wells, Pennetta batte Radwanska 6-2 6-1. È il 10º titolo!, gazzetta.it, 16 marzo 2014. URL consultato il 19 ottobre 2014.
  28. ^ Montreal, titolo alla Radwanska, tennis.it. URL consultato il 19 ottobre 2014.
  29. ^ Auckland: Ritorno al successo per Ana Ivanovic, ubitennis.com, 4 gennaio 2014. URL consultato il 19 ottobre 2014.
  30. ^ Tennis, Ivanovic trionfa a Monterrey, Petkovic esulta tre anni dopo, gazzetta.it, 7 aprile 2014. URL consultato il 19 ottobre 2014.
  31. ^ Tennis, Halle: Federer batte Falla. Queen's a Dimitrov. Ivanovic, Birmingham è tuo, gazzetta.it, 15 giugno 2014. URL consultato il 19 ottobre 2014.
  32. ^ a b Tennis, Tokyo e Seul: le regine sono Ivanovic e Pliskova. Metz: è Goffin, gazzetta.it, 21 settembre 2014. URL consultato il 19 ottobre 2014.
  33. ^ Tennis, Istanbul: la Vinci si arrende in finale. Wozniacki troppo forte, gazzetta.it, 20 luglio 2014. URL consultato il 19 ottobre 2014.
  34. ^ (EN) Errani & Vinci First Team To Reach Finals, wtafinals.com, 11 luglio 2014. URL consultato il 19 ottobre 2014.
  35. ^ a b Australian Open. Doppio: Errani-Vinci, trionfo bis. Gran rimonta sulle russe, gazzetta.it, 24 gennaio 2014. URL consultato il 19 ottobre 2014.
  36. ^ a b Wta Stoccarda: Errani-Vinci, nuovo trionfo nel doppio, mediaset.com, 27 aprile 2014. URL consultato il 19 ottobre 2014.
  37. ^ a b Tennis, Madrid: Errani-Vinci show: titolo numero 22, gazzetta.it, 11 maggio 2014. URL consultato il 19 ottobre 2014.
  38. ^ a b WTA Roma, doppio: Errani si ritira sul 4-0. Titolo a Peschke/Srebotnik, ubitennis.com, 18 maggio 2014. URL consultato il 19 ottobre 2014.
  39. ^ a b Roland Garros, Errani-Vinci sconfitte in finale nel doppio da Hsieh-Peng, gazzetta.it, 8 giugno 2014. URL consultato il 19 ottobre 2014.
  40. ^ Wimbledon 2014, Errani-Vinci doppio storico: è il primo trionfo italiano, gazzetta.it, 5 luglio 2014. URL consultato il 19 ottobre 2014.
  41. ^ a b Tennis - WTA Montreal doppio: trionfo di Errani-Vinci, yahoo.com, 10 agosto 2014. URL consultato il 19 ottobre 2014.
  42. ^ (EN) Makarova & Vesnina Secure Berth, wtafinals.com, 10 settembre 2014. URL consultato il 19 ottobre 2014.
  43. ^ (EN) Hsieh & Peng Secure WTA Finals Spot, wtafinals.com, 10 settembre 2014. URL consultato il 19 ottobre 2014.
  44. ^ La Hingis trionfa a Miami: non è un circuito per giovani, ubitennis.com, 1º aprile 2014. URL consultato il 19 ottobre 2014.
  45. ^ US OPEN, finale doppio femminile Pennetta/Hingis cedono a Makarova/Vesnina, federtennis.it, 7 settembre 2014. URL consultato il 19 ottobre 2014.
  46. ^ Shuai Peng e la Hsieh non giocheranno più insieme dal 2015, tennisworlditalia.com, 26 settembre 2014. URL consultato il 19 ottobre 2014.
  47. ^ (EN) Black & Mirza Qualify For Doubles, wtafinals.com, 10 settembre 2014. URL consultato il 19 ottobre 2014.
  48. ^ (EN) Hsieh & Peng Secure WTA Finals Spot, wtafinals.com, 22 settembre 2014. URL consultato il 19 ottobre 2014.
  49. ^ a b (EN) Sania Mirza and Cara Black successfully defend the doubles title in Tokyo, tennisworldusa.com, 20 settembre 2014. URL consultato il 19 ottobre 2014.
  50. ^ (EN) Kops-Jones & Spears Qualify For Singapore, wtafinals.com, 25 settembre 2014. URL consultato il 19 ottobre 2014.
  51. ^ (EN) Peschke & Srebotnik Secure Spot, wtafinals.com, 2 ottobre 2014. URL consultato il 19 ottobre 2014.
  52. ^ (EN) Muguruza & Suárez Navarro Qualify, wtafinals.com, 6 ottobre 2014. URL consultato il 19 ottobre 2014.
  53. ^ (EN) Kudryavtseva & Rodionova Complete Field, wtafinals.com, 12 ottobre 2014. URL consultato il 19 ottobre 2014.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Tennis Portale Tennis: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di tennis